Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 13

Vorrei raccontarvi la mia situazione che da un mese e mezzo mi tormenta.

Scritto da Bianca / Pubblicato il
Gentili Dottori, vorrei raccontarvi la mia situazione che da un mese e mezzo mi tormenta. A fine agosto ho iniziato alcune sedute dal dentista di mio marito (non il mio dentista di fiducia che in quel periodo aimè era in ferie) per devitalizzare un dente e curare una grande carie al dente appena seguente. In base alla radiografia questo dentista mi disse che la devitalizzazione era stata fatta perfettamente, io però già nel mentre delle sedute ho iniziato a sentire un brutto fastidio a livello del collo, come se ci fosse un nodo in gola la cui intensità varia nel corso della giornata. Ho passato più di un mese con questo fastidio (inizialmente anche decimi di febbre), ho girato opedali, pronto soccorsi e guardie mediche.... Tutte le analisi erano normali (ho eseguito anche una fibrolaringoscopia, esami del sangue, della tiroide ecc)...solo l'ecografia tiroidea ha riscontrato una linfoadenopatia flogistica sottomandibolare e laterocervicale. Pensavo la causa fosse l'ultimo dente del giudizio da dover ancora estrarre, l'ho estratto 2 giorni fa ma la situazione non cambia nonostante stia prendendo l'Augmentin da 5 giorni. Ormai questo fastidio mi accompagna giornalmente e sinceramente non ce la faccio più.....non capisco da cosa possa dipendere! Potrebbe la devitalizzazione esserne la causa? Vi ringrazio di cuore.
Gentile Bianca, senza alcun elemento oggettivo non è possibile dare risposte adeguate al suo quesito. Le consiglio di rivolgersi al suo dentista di fiducia che sicuramente le darà le risposte che lei cerca e che noi non possiamo dare via web basandoci solo su di un racconto anche se dettagliato. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Bianca, in questi casi deve fidarsi del dentista che la sta curando, noi senza elementi non possiamo dare un giudizio. E' possibile che la sintomatologia che descrive sia causata da una cattiva devitalizzazione, ma se il dentista dopo le dovute analisi radiologiche e un'accurata visita lo esclude, non possiamo che credergli. D'altronde anche il dente del giudizio può causare questa sintomatologia e spesso due giorni sono troppo pochi per vedere un miglioramento. Posso consigliarle di passare ad antibiotici per via intramuscolo, spesso bisogna dare dosaggi più importanti per vedere un effettivo miglioramento. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Bianca, la linfoadenopatia, anche se dipendesse dal dente del giudizio che ha estratto due giorni addietro, non si risolve immediatamente ma occorre del tempo. Le consiglio di tenere sotto controllo la situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentma Signora, la linfoadenopatia,qualora fosse legata a problemi dentali, non si risolve in pochi giorni. Il mio consiglio è quello di far tenere sotto controllo la situazione dal dentista che l'ha curata e, se necessario, farsi ricontrollare da un'otorinolaringoiatra. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Abbia pazienza e tutto si risolverà

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

L'unica ipotesi che mi viene in mente è una reazione flogistica del nervo mandibolare. E' necessario che vi sia una leggera furiuscita di materiale dall'apice della radice. Generalmente non provoca problemi altre volte da queste sintomatologie. Se le analisi cliniche escludono altre problematiche provi con una terapia cortisonica (ad esempio bentelan compresse per una settimana) e successivamente ahimè, come ultimo tentativo, credo sia necessario riaprire il dente e togliere il materiale d'otturazione canalare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

E se fossero coliche da calcolosi a una ghiandola salivare?

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Cara Signora Bianca, mi stupisco che la linfoadenopatia non sia stata diagnosticata clinicamente con la sola palpazione dei tessuti a livelli della branca orizzontale inferiore e dell'angolo della mandibola e del collo! Il suo Dentista specifica che la terapia canalare è perfetta e non può sbagliare perchè per avere una adenopatia linfatica tanto voluminosa da essere individuata con una semplice ecografia, se fosse il dente dovrebbe avere grosse ed evidenti periapicopatie che non possono sfuggire al suo Dentista! Le cause possono essere diverse. Come suggeriscono i Colleghi prima di me, attenda qualche giorno per far guarire anche con copertura antibiotica adeguata, i tessuti del dente del giudizio che è stato avulso chirurgicamente. Se non "passasse" allora si rivolga ad uno specialista in Medicina Interna per la visita di tutte le stazioni linfatiche del suo corpo e le analisi del caso come emocromo con formula, Ves etc. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Bianca, il suo problema non dipende dai denti, deve cercare la causa altrove.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentile sig.ra Bianca, "già nel mentre delle sedute ho iniziato a sentire un brutto fastidio a livello del collo, come se ci fosse un nodo in gola" onestamente è la prima volta in tanti anni che sento riferire una tale sintomatologia da un paziente già durante e dopo una devitalizzazione. Eppure in tanti anni di "pessime devitalizzazioni" ne ho viste(molte!!)e ahimè fatte (Pochissime!!!). E probabile che la causa risieda in tutt'altro , per cui come già magistralmente suggerito dai colleghi faccia un ciclo di farmaci antiinfiammatori e corticosteroidei dopodichè se il problema persiste rivalutare il tutto con odontoiatra,otorino e specialista di medicina interna. Buongiorno
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)