Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 6

Seguito domanda del 18/10/2008: Devitalizzazione dente

Scritto da VALENTINA / Pubblicato il

Per il dottor PASSARETTI : L'occhio che gonfia è il sx ma solo nella parte inferiore ( tipo borsa sotto gli occhi e non sopra ) e il dente è nell'arcata inferiore sx. Se fosse una allergia come dice il dottor PEDONE non dovrei avere tutti e 2 gli occhi? Il mio dentista dice dalla panoramica che la radice è molto brutta .... Mi spiacerebbe togliere un dente per non risolvere anche questo problema. GRAZIE

 

Domanda a cui fa seguito la Presente

 

Devitalizzazione dente 

Sig. Valentina, il suo odontoiatra dopo diagnosi clinica e radiologica consiglia avulsione, perchè avere dei dubbi, dopotutto lui è l'unico che ha fatto accertamenti sul suo dente, la mia risposta senza accertamenti risulta obsoleta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Valentina, la correlazione occhio-dente inferiore è da escludere. Consulterei un buon oculista al riguardo. Per quanto riguarda il dente compromesso con le attuali tecniche implantologiche non ci pingerei troppo su. Sostituiscilo velocemente e vedrai tutto andrà per il meglio. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Gentile Valentina, non esiste una stretta correlazione tra ascesso del dente inferiore e gonfiore dell'occhio dello stesso lato; quest'ultimo può accadere sicuramente se è interessato un dente dell'arcata superiore. Consiglierei di fare un ortopanoramica per escludere la presenza di infezioni nell'arcata supreriore e, di conseguenza una visita da un altro oculista. Per quanto riguarda il dente in questione, proverei a fare un ritrattamento con una nuova corona e, se questo non dovesse andare a buon fine, allora non rimarrebbe che estrarre il dente per poi sostituirlo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giampiero La Torre
Roma (RM)

Valentina carissima, fatti vedere dal dentista. Lui capirà sicuramente se qualche dente è davvero implicato in questa situazione. Con la visita, le radiografie etc, lui capirà se devi prendere antibiotici, anche un pò "decisi". A quel punto è molto semplice andare per esclusione: se il problemino all'occhio passa, era dovuto al dente. Altrimenti dovrai approfondire con l'oculista. In media dopo due giorni o tre di cure un ascesso dentale migliora molto. C'è anche una ipotesi remotissima che una infezione dentale possa determinare una iridociclite, ovvero un risentimento oculare non diretto. Ma si tratta di casi quasi sconosciuti, mediati da reazioni immunitarie particolari. Ovviamente non capisco nulla di oculistica, ma in tanti anni di professione ne ho visto, documentato, uno solo. Era di una anziana signora che lo aveva avuto tantissimi anni prima. Sparì con una cura di penicillina. All'epoca c'era solo quella.. In ogni caso, con una doppia visita, dentista e oculista, alla fine risolvi tutto, stai tranquilla.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Valentina, si faccia vedere da un oculista e da un dentista, ognuno per le cose di sua competenza. Non c'è correlazione fra i due eventi

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent.ma Valentina, le terapie più facili sono spesso anche le più sicure, le più brevi e risolutive, spesso hanno un rapporto costi-beneficio vantaggioso. Ritrattamento:chi ha detto che un collega diverso riesca dove il primo ha avuto delle difficoltà? Sicuramente riuscirà ad anestetizzare la parte per ben lavorare! Ma il dente guarirà? in quanto tempo? la nuova capsula sarà adeguatamente resistente? quante sedute? ecc... Estrazione: seguita a distanza di circa 8 settimane da impianto osteointegrato e corona, i sintomi correlati o in qualche modo dipendenti dall'infezione del dente spariranno in pochi giorni. Il lavoro implanto-protesico se ben eseguito ha una prognosi e una durata maggiore rispetto al ritrattamento nonostante Lei mi sembri affezionata al suo dente che tanti guai le ha già procurato, mi schiero con i colleghi che le hanno consigliato l'estrazione ( anche se è naturale che si tratta di semplici indicazioni, in quanto non abbiamo la possibilità di esaminare il caso direttamente e in maniera completa di indagini cliniche e radiologiche). Sarà interessante per noi seguire le evoluzioni. Ci tenga informati. I migliori auguri di pronta guarigione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)