Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 11

Possono somministrarmi altra anestesia? Il mio bambino può risentirne?

Scritto da Sara / Pubblicato il
Buongiorno.Sto entrando nella 34^ settimana di gravidanza. La scorsa settimana ho subito una devitalizzazione al molare inferiore sx a causa di una forte pulpite. Il mio dentista ha utilizzato la c.d. "anestesia verde" per evitare qualsiasi tipo di complicazione. Ora, a distanza di poco mi si è rotto anche il molare inferiore dx e temo che il suo destino sia identico al molare precedente. La mia domanda è: possono somministrarmi altra anestesia? Il mio bambino può risentirne? Vi ringrazio in anticipo. Saluti
Cara Signora Sara, la gravidanza non è una malattia ma uno stato fisiologico della donna. Se procede tutto bene (e questo glielo può confermare solo il suo Ginecologo, può fare qualsiasi altra terapia odontoiatrica sotto anestesia locale. Piuttosto è sbagliato aver paura di usare anestesia senza adrenalina perchè la parte dell'anestetico che è pericolosa è la carbocaina (o altro anestetico) che ha un effetto inotropo negativo sul cuore , non solo ma non dando anche la Adrenalina che ha lo scopo di ischemizzare localmente i vasi sanguigni e quindi trattenere più a lungo in loco l'anestetico, esso passa il sistema vascolare periferico più velocemente, viene assorbito in massiccia quantità e agisce negativamente sul cuore suo o del bambino che porta in "grembo" o su altro, ottenendo quindi l'effetto contrario,non solo ma Lei stessa può confermare di avere sentito più dolore, questo perchè l'anestetico è stato assorbito subito e l'organismo sa come risponde? Risponde con la massiccia increzione di adrenalina che è in quantità estremamente più alte della adrenalina normalmente presente in un anestetico, quindi in un intervento potenzialmente doloroso come una avulsione dentale o come un intervento chirurgico parodontale o di altra natura , anche in cardiopatici e in quelle situazioni in cui sarebbe preferibile non far arrivare al tal organo o blatte o cuore o rene o altro o feto, adrenalina , il sistema migliore è non far soffrire minimamente affinchè l'organismo non immetta in circolo quantità massive di adrenalina endogena e il sistema più efficace è usare anestetico con adrenalina che tra l'altro, rimanendo più a lungo in loco per il vasocostrittore, ha un effetto inotropo negativo sul cuore più leggero! Questo concetto purtroppo non è recepito dalla maggior parte dei Dentisti, dei Medici e addirittura dei Cardiologi ma, col conforto degli studi e pubblicazione scientifiche e argomentazioni portate dai più grandi Cardiologi Italiani e del Mondo, è dimostrato che è così! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Sara, certo che si può fare altra anestesia. Francamente però io userei un anestetico con adrenalina 1:200.000 Ha un'anestesia più profonda e va in circolo più lentamente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Può fare tutto quello che vuole, con o senza adrenalina (meglio con).

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentma Sigra Sara, non ci sono problemi di nessun genere a sottoporsi alla somministrazione di anestetico, meglio con adrenalina. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Legga quello scritto dal collega Petti

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Cara Signora non esiste alcuna controindicazione può fare tutte le anestesie che vuole. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Concordo col parere dei Colleghi, se proprio il pensiero dell' anestesia le crea tanto patema d' anima chieda l' agopuntura: funziona egregiamente.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Sig.Sara, durante la gravidanza si possono fare tutte le anestesie che necessitano, basta che ce ne sia l'indicazione. Il non provocare dolore è basilare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sara, se serve può sottoporsi serenamente alle cure necessarie. Ricordi che il dolore scatena una quantità di adrenalina endogena, cioè prodotta dal suo organismo, di gran lunga maggiore di quella che può iniettare localmente il suo dentista. Ovviamente a condizione che l'odontoiatra eviti somministrazioni errate sia per sede che per qualità e quantità. Cordialmente.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Sara, non ho altro da aggiungere alle risposte dei colleghi : sì all'anestesia, sì al vasocostrittore....Auguri!!!

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)