Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 13

Molare destro da devitalizzare e limiti della Sanità Pubblica in Odontoiatria

Scritto da giacomo / Pubblicato il
Salve! Il mio molare destro è da devitalizzare. Sono andato dall'odontoiatra dell'asl che mi ha riferito che loro non fanno questa terapia. Ho preso appuntamento con l'Eastam di Roma il cui dottore mi ha detto che deve essere inserito un perno - a mie spese - perchè la mutua non lo passa - e poi sarà ricostruito il dento col composito. Di più mi ha detto che non si può fare poiché sarebbe forse opportuno incapsularlo e/o fare un intarsio (che non ho capito molto che significhi) ma solo "in opera, quando si apre il dente, ma sono interventi da fare privatamente, la mutua non li passa. Ora io sono disoccupato e non ho soldi. Quindi, volevo sapere se la terapia prospettatami (perno a mie spese più ricostruzione col composito) è una terapia valida o servirebbe altro. E comunque se tale soluzione può reggere nel tempo o sarò costretto ad altre terapie o interventi. GRAZIE DELLA RISPOSTA!
Sig. Giacomo, da quello che ci descrive il suo dente non è in ottime condizioni, per cui i colleghi che hanno effettuato la visita le consigliano un trattamento canalare e una ricostruzione che ritengono temporanea e suggeriscono di rivestire il suo dente con una corona protesica. Fermarsi alla sola ricostruzione, ci potrebbero essere dei rischi di frattura e perdere precocemente il dente, suggerita è la corona, che è fattibile anche dopo alcuni mesi dalla ricostruzione. Visto la sua situazione economica, le consiglio di non arrivare a questi limiti, poco affrontabili e di prevenire le patolagie del cavo orale. Faccia clic su Igiene e Prevenzione troverà consigli per mantenere la bocca sana con una spesa minima.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Giacomo, la sua situazione prevede esattamente le cure prospettatale. Scelga con cura come spendere i suoi soldi e si affidi a persone di fiducia.

Scritto da Dott. Daniele Moretto
Roma (RM)

Così, su due piedi, senza rx o foto è un pò difficile pianificare un piano di trattamento. In linea di massima un dente devitalizzato, se abbastanza compromesso, è sempre preferibile incapsularlo.

Scritto da Dott. Corrado Cerino
Napoli (NA)

A seguito di terapie canalari, è sempre consigliato l'utilizzo di un perno e un restauro a ricopertura cuspidale, una corona o un'intarsio, questo perchè si ha un indebolimento del dente come conseguenza della disidratazione che si ha per l'estirpazione della polpa, la quale non può più nutrire il dente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Caro Giacomo, è normale che il perno sia a carico dell'utente in quanto non ricompreso tra le prestazioni mutualistiche. Per quanto attiene la durata tu hai già la risposta. Qualunque dente devitalizzato ha necessità di essere protetto da una corona, cosa che già sai perchè il collega ti ha informato in maniera corretta. Credo che sia inutile la tua domanda in quanto tu hai già risposto. Certamente con il tempo, anche poco tempo, poteabbe accadere una frattura di parte del tuo dente fino a rischiare di perderlo se la frattura dovesse essere verticale. Mi dispiace
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)

Le terapie consigliate sono corrette. L'intarsio è una otturazione fatta in laboratorio (indiretto) e successivamente cementata in bocca magari con diga di gomma. La capsula mette al riparo da probabili fratture certo un pò di prevenzione per non arrivare a questi limiti estremi non sarebbe male. Saluti

Scritto da Dott. Carlo Del Deo
Napoli (NA)

Caro Giacomo, la terapia va scelta sulla base del rapporto costi/benefici, sia biologici che economici. In base alla descrizione del tuo caso, in base alla tua situazione economica la scelta è tra devitalizzazione+perno+ricostruzione oppure estrazione. La ricostruzione col perno ti servirà a mantenere le radici ed il livello dell'osso, con la speranza che presto possa ricorrere ad una corona protesica su perno moncone o su impianto.

Scritto da Dott. Alessio Deiana
Monserrato (CA)

Gentile Giacomo i colleghi che l'hanno visitata non potevano fare di meglio. se le hanno consigliato di incapsulare il dente o fare un Intarsio (la consideri come un'otturazione creata in laboratorio e poi cementata sul dente) è perchè hanno il dubbio che il suo dente si possa fratturare durante la masticazione. In relazione al suo stato economico si faccia consigliare dai colleghi dell'Eastam di Roma per la migliore risoluzione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile paziente, i perni endocanalari vengono venduti dalle ditte produttrici esclusivamente ai medici dentisti. Sarà probabilmente il dentista che l'ha in cura che le farà una gentilezza fornendole il perno in questione, scelto fra quelli che più si adattano al caso suo. Ma si rassicuri, non è una grave spesa ed è affrontabilissima.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

La sua e-mail pone due considerazioni: una clinica ed una politica. Dal punto di vista clinico lei ha avuto ottime risposte: devitalizzazione, ricostruzione con perno endocanalare e capsula; ogni variante sarà valutata e le verrà proposta dall'operatore in corso di terapia. Anche il dottore dell'Eastman è stato chiaro e corretto. Dal punto di vista politico, cosa dirle... Esiste un nomenclatore tariffario del Sistema Sanitario Nazionale che prevede queste prestazioni in convenzione, totalmente ("ricostruzione con perno canalare") o parzialmente ("trattamento per applicazione di corona protesica"). Però l'Italia è divisa in tante regioni che sembrano tutte piccole repubbliche con i loro parlamentini! Ogni repubblichetta ha quindi recepito l'assistenza sanitaria nazionale in modo differente dalle altre, creando un Sistema Sanitario Regionale. Da quanto lei riferisce, in quanto laziale, lei è stato sfortunato! So che il Policlinico Gemelli di Roma (struttura accreditata col SSR) attua una politica differente dall'Eastman e dalle altre strutture universitarie, ma non so se è più conveniente o meno. Comunque la perdita evitabile di un dente molare per estrazione chirurgica rappresenta un danno economico maggiore rispetto alla sua ricostruzione, sebbene nell'immediato questa possa sembrare più costosa. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia