Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 10

Sono sotto trattamento canalare per l'eliminazione di un granuloma

Scritto da andrea / Pubblicato il
Buonasera, il mio problema si è verificato in mattinata e chiedo consiglio su come comportarmi. Sono sotto trattamento canalare per l'eliminazione di un granuloma. Qualche giorno fa mi è stata fatto il trattamento di un solo canale e questa mattina dovevo finire il trattamento degli altri due e relativa otturazione provvisoria per poi procedere con la ricostruzione fra 3 giorni. Insomma, questa mattina mi viene trattato il primo canale ed in poco tempo si raggiunge l'apice, il secondo invece ha dato molti problemi: il mio dentista non riusciva a scendere in nessun modo ed oltre alla panoramica, da lui già consultata più volte nel corso della mattinata mi ha fatto un altra radiografia solamente al molare inferiore interessato per vedere se ci fosse stato qualche strumento rotto all'interno. Non rilevando nulla di particolare continua a spingere per aprirsi un varco. Dopo qualche minuto finalmente la situazione sembra sbloccarsi e dice che è riuscito finalmente a scendere, ma dopo poco tira fuori la punta a spirale posta sul trapano (non conosco il termine tecnico ma è quella punta lunga, sottile e simile a una spirale che viene usata per i trattamenti canalari) la mostra all'assistente e mostra chiari segni di disappunto e percepisco che qualcosa non va per il verso giusto. Continua poi per vari minuti il trattamento, poi varie siringhe di disinfettante, una strana pasta rosa che non avevo mai visto prima per poi finire i coni. Finito l'intervento e tolta la diga chiedo se è andato tutto bene e mi viene risposto di si ma mi viene fatta un altra radiografia al dente in questione. In questa radiografia che il mio dentista mi ha mostrato si vedeva chiaramente una falsa strada (bella lunga e ben visibile) perpendicolare alla radice e mi è stato detto che quella stava gia là in precedenza e che nonostante sia stata tappata potrebbe provocare la creazione di un altro granuloma. Ora le mie domande sono due : 1) Cosa può comportare avere una falsa strada di questo tipo? (io temo che la cosa possa essere molto più grave della creazione di un granuloma e che la falsa strada possa portare all'estrazione del dente) 2) è possibile che dalla panoramica e dalla radiografia del dente singolo da lui guardate in precedenza non abbia notato la presenza della falsa strada e che l'abbia notata solamente dalla radiografia fatta al termine dell'intervento? In poche parole ho il sospetto che la falsa strada e la conseguente foratura della radice sia opera sua e non di qualche suo collega 5 o 6 anni fa. La mia situazione in bocca è molto travagliata, ho già eliminato 6 granulomi negli ultimi 4 mesi facendo tre cicli di antibiotici ed ho da fare il trattamento canalare ad altri due denti dopo questo per eliminarne altri. (tutti causati da cure canalari fatte a metà) Vorrei solamente riuscire a mettermi nelle mani di qualcuno di cui possa fidarmi pienamente. Grazie a tutti Voi che mi risponderete. Perdonate il mio sfogo finale
Gentile Andrea, difficile poterle dare una risposta confortante senza alcun elemento diagnostico. Effettivamente, se è corretto quello da lei riferito, è molto strano che ci si accorga di una perforazione al termine della terapia e non all'inizio anzi nella fase preliminare diagnostica con l'ausilio di rilevatore di apice radicolare e radiografia di conferma. Se cosi è, la procedura non è proprio corretta e credo che lei si sia imbattuta in dentisti non proprio molto esperti di endodonzia. A questo punto non le rimane di rivolgersi ad un buon endodontista per cercare di risolvere il problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Andrea non è lei che deve sapere come comportarsi, ma il suo Dentista! Se il termine usato : falsa strada, è stato usato dal Dentista e lei lo ha capito bene, la falsa strada, come dice il termine, è l'apertura nella radice di una via artificiale sbagliata, fatta dal Dentista involontariamente. A questo punto il Dentista, se è un Professionista valido, deve curare la falsa strada e proseguire ricercando la vera via del canale che stava tentando di trattare! Non sono certo io a spiegare come si fa, ma si fa e si fa bene! Se non fosse capace dovrebbe inviarla da un Endodontista esperto per le cure del caso! Ma la serietà oggi è un optional, purtroppo! Tutto questo in base a quello che ha detto lei che potrebbe4 essere del tutto non veritiero perchè potrebbe aver capito cose errate! Ma visto che le ha scritte e chiede un parere ho l'obbligo di darlo!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Da quello che ci racconta credo che necessiti di cure da parte di un dentista con esclusiva professionalità in endodonzia...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con il collega Dott. Del Deo, a naso dal suo racconto ci sono alcune cose sicuramente positive (bene l'utilizzo della diga di gomma) e altre che lasciano più perplessi, visto che ha problemi endodontici su vari elementi io le consiglio di consultare questo link: http://www.endodonzia.it/odontoiatri/cartina.asp e chiedere una valutazione a un socio attivo della SIE che lavori nella sua zona. Cordialmente

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Gent.mo Andrea, se quello che dice risponde al vero l'unico consiglio che mi sento di darle è quello di rivolgersi ad un'esperto endodontista. Cordialità.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Buonasera per fare bene l'endodonzia è fondamentale seguire un rigido protocollo che prevede l'esecuzione di una radiografia iniziale, la preoperatoria, che ci permette di avere un'idea di quello che sarà il trattamento canalare ,la lunghezza dei canali, la forma, la presenza di materiale all'interno dei canali in caso di denti già devitalizzati, la presenza di granulomi o di strumenti rotti così come la presenza di false strade. Durante il trattamento è corretto eseguire almeno un'altra rx endorale per vedere se tutto procede bene e una rx finale per controllare che la terapia sia stata eseguita bene. L'uso di una panoramica di per sè non è fondamentale se poi non vengono utilizzate lastrine endorali. Chieda al suo dentista di farle vedere se nella prima rx era già presente una falsa strada e controllate soprattutto che fosse presente già prima è un suo diritto. A volte si può rendere necessario demandare a qualcuno più competente in endodonzia casi particolarmente difficili.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Andrea, troppe terapie canalari per curare dei granulomi alla tua giovane età e se è proprio così ti suggerisco di chiarire il tutto con il tuo dentista ed eventualmente farti consigliare un collega esperto in endodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Andrea, esistono dei farmaci per riparare le false strade, le perforazioni ed altro, il punto è che il dentista deve saper usare questi farmaci, usando il protocollo giusto. Ci vuole un bravo endodonzista che sappia usare un manipolo a bassa velocità, perché le false strade sono spesso dovute alle tecniche obsolete delle punte in acciaio. Oggi si usa il nichel titanio, e anche questo va saputo usare. Mi chiedo però perché tanti denti abbiano avuto bisogno di cure canalari. La parte importante della cura sta nella disinfezione e nell'utilizzo del cemento Portland; inoltre la sagomatura va effettuata con larghezza, perché i canali vanno alesati e privati da possibili batteri, il più possibile. Sempre meglio poi aspettare a chiudere, il paziente deve essere asintomatico e le radiografie devono dimostrare la cura effettuata fino all'apice radiologico. Insomma, l'endodonzia è oggi un settore dell'odontoiatria che richiede molto impegno. e consiglio di rivolgersi a persone di sicura professione, possibilmente che possano dimostrare corsi eseguiti, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Andrea, tutti i trattamenti canalari possono presentare delle complicanze, anche se eseguite dai migliori, endodontisti. La falsa strada che fosse presente, oppure no, non ha grande importanza, ora va chiusa con il miglior sistema.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Andrea concordo con i colleghi circa le modalità di trattamento effettuate da suo dentista. Se ci fosse stata una falsa strada con un buona radiografia endorale preoperatoria sicuramente se ne sarebbe accorto . Cerchi di affidassi ad un valido endodontista che con l'ausilio di nuove tecnologie e soprattutto con mezzi ingrandenti e tanta passione le potra' risolvere il caso. Un consiglio se : sul sito della sie società italiana di endodonzia (www.endodonzia.it ) potrà trovare l ' endodontista più vicino a lei. cordialmente Michele Berenice
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Berenice
Formia (LT)
Frattamaggiore (NA)