Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

Rischi di perdere il dente ce ne sono?

Scritto da paolo / Pubblicato il
Salve, il dente inciso superiore sinistro, devitalizzato un mese fa, mi duole se lo tocco spingendolo in senso orizzontale (per capirci, non se lo spingo verso l'alto, ma solo verso la bocca o verso l'esterno). Il dolore è sordo e sopportabile, ma fastidioso. Se non fosse impossibile giurerei che è l'apice a dolermi, ma la cura canalare, mi assicurano, è stata fatta correttamente. Che cosa può essere? Rischi di perdere il dente ce ne sono? Grazie
Gentile Paolo, una leggera dolenzia localizzata subito dopo la devitalizzazione è un evento normale ma, comunque, le consiglio di ritornare dal suo dentista di fiducia ed esporgli il suo fastidio ed indagare con una rx endorale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Può essere un risentimento apicale e comunque deve progressivamente ridursi sino a sparire nel giro di poche settimane si tenga controllato dal suo dentista, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Paolo, solo con una indagine accurata ed analisi di una radiografia endorale con centratore si può sciogliere il dubbio. Le Consiglio di fare presente il problema al suo dentista che saprà sicuramente valutare la sua situazione. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Paolo, nessuno meglio del suo dentista può rispondere a questa domanda. Lui ha fatto la Diagnosi, lui conosce la situazione clinica del dente prima della cura, lui ha fatto la terapia endodontica, lui sa quello che ha fatto e come lo ha fatto e quindi cosa può avere ora. A distanza di un mese, di regola, non dovrebbe avere più dolori, ma dipende dalla situazione di partenza e dalla sua patologia di partenza. Mi spiego : se il dente era in necrosi e/o aveva una patologia di osteolisi periapicale, dopo un mese può essere normale avere ancora questi disturbi, soprattutto se non è stata fatta una terapia antibiotica a copertura di quella endocanalare! Se invece è stato curato per una carie penetrante, ora non dovrebbe avere più problemi! Basta una visita con percussioni laterali e trasversali e stimoli termici al caldo ed al freddo per ricercare canali accessori o sovrannumerari ed una Rx endorale ben fatta ed un sondaggio parodontale per escludere la presenza di tasche parodontali e quindi di una Parodontite o di una Endoparodontite, visita e sondaggio che avrebbe dovuto fare il suo dentista già prima di iniziare la terapia, per fare Diagnosi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Paolo, per qualche giorno la sintomatologia che lei riferisce può essere normale, un mese è un po eccessivo. Io farei un'accurato esame radiologico per escludere problemi nella devitalizzazione (otturazione tridimensionale del sistema endodontico non corretto, eventuali canali accessori non trattati). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Torni dal suo dentista per un controllo, a mio parere, radiografico ed occlusale.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, si faccia fare una nuova rx-rvg di controllo e valutare al meglio la situazione clinica attuale. Cordiali Saluti Dr. Tommaso Giancane

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Paolo, forse occorre un controllo a un mese, poi non dimentichi il controllo semestrale, altrimenti i rischi di perdere qualche dente esistono.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Paolo un po' di dolore per qualche mese dopo la terapia può persistere stia tranquillo e vada a controlli periodici, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)