Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 11

Ho un problema con un molare inferiore

Scritto da Milena / Pubblicato il
Ho un problema con un molare inferiore che il mio dentista mi ha devitalizzato perchè l'otturazione (profonda) che mi aveva fatto un suo collega presentava dei "gradini" (così mi ha detto) che mi provocavano un forte dolore quando masticavo qualcosa di croccante, dolore che durava un secondo ma era molto forte (paragonabile a quando ci si morde la lingua). La devitalizzazione è stata un pò lunga e durante questa fase il dente mi ha procurato molto dolore (una sera mi pulsava così tanto da essere insopportabile). A tutt'oggi che sono passati due mesi e che il dente è stato chiuso la settimana scorsa, non riesco ancora a mangiarci sopra e il solo pulirlo con lo spazzolino mi dà fastidio. La sensazione di dolore è diminuita parecchio (fino a 15 gg fa non riuscivo neanche a sfiorarlo con la lingua), ma il mio dentista ha detto che è strano che mi faccia ancora male, e che l'unica spiegazione valida potrebbe essere una microfrattura; se così fosse, per risolvere il problema bisognerebbe estrarre il dente. Ha comunque detto di aspettare per vedere se la situazione migliora. Un dente devitalizzato se presenta una microfrattura può provocare dolore? Grazie!
Gentile Milena, il dolore che persiste potrebbe essere causato da tante cause e non ultima la frattura verticale della radice. Il suo attuale e precedente dentista certamente con la visita ed en Rx endorale sapranno dirLe esattamente il da farsi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Milena, difficile dare una risposta senza alcun elemento di valutazione. Una microfrattura è difficile da vedere anche radiologicamente e potrebbe provocare dolore soprattutto alla pressione come però potrebbe essere causa di dolore anche la presenza di un canale non deterso e sagomato in modo corretto o non rilevato e trattato. Due mesi è un periodo comunque piuttosto lungo; qualsiasi problema avrebbe dovuto risolversi.Ne parli col suo dentista che potrà trovare i dovuti rimedi .Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Denti giudicati da estrarre che invece sono stati eccellentemente salvati e in bocca da tantissimi anni. fino a 30 anni. Da casistica del Dr. Gustavo Petti e Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Milena.... le cose strane in odonttoiatria ed in medicina esistono solo se non si è capaci di fare DIAGNOSI..... che in questo caso è solo clinica e radiografica con Rx endorale! La microfrattura esiste...ma in 33 anni ne ho viste talmente poche che ho paura che diventino un alibi per spiegare ciò che non si sa spiegare, infatti si parla già di estrazione...no! Non lo faccia estrarre senza una diagnosi certa che ne confermi la assoluta improbabilissima necessita. I denti si curano, anche se fratturati...e lo vedrà in una foto che le lascio................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Milena, dal suo racconto ricavo delle informazioni che mi lasciano molto perplesso. Innanzitutto il suo dente era vitale e i denti vitali si devitalizzano in un'unica seduta e nella stragrande maggioranza dei casi, passata l'anestesia il dente "può" rimanere leggermente indolenzito per qualche ora o al massimi per un giorno o due. Se lei dice che la devitalizzazione è"stata un po' lunga" e durante questa fase il dente le ha "procurato molto dolore (una sera mi pulsava così tanto da essere insopportabile)" evidentemente è stato commesso qualche errore. E ora addirittura si prospetta l'estrazione...!!! Per carità! Non si faccia togliere un bel niente! Nel suo capoluogo di provincia ci sono fior fiore di endodontisti. Non le sarà difficile trovarne uno che le farà un nuova radiografia e le dirà il da farsi. Visiti anche il sito della Società Italiana di Endodonzia www.endodonzia.it e si rivolga altrove. Con i miei più cordiali saluti e auguri! Dr. Arnaldo Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Arnaldo Castellucci
Firenze (FI)
Consulente di Dentisti Italia

Se il dente è dolente una causa c'è il problema sta ad individuarla:certo che senza elementi è difficile fare una diagnosi, posso solo immaginare cosa può essere successo: -endodonzia imperfetta, canale sovranumerario non individuato, preparazione oltre apice con fuoriuscita di materiale. Sono certo che il suo dentista saprà individuare queste probabili cause.

Scritto da Dott. Agostino Rossini
Legnago (VR)

Cara Milena, credo il tuo dentista abbia dato una giusta diagnosi del caso...una lastrina endorale potrebbe chiarire meglio ancora la presenza di una eventuale frattura...nel caso di estrazione, in presenza di osso in buone condizioni (anche questo si valuta con una rx), l'impianto è la soluzione che ti consiglio...cordiali saluti

Scritto da Dott. Michele Tarantino
Gravina in Puglia (BA)

La microfrattura è, se verificata, una evenienza che rende necessaria l'estrazione del dente. Le pochissime fratture da me riscontrate sono diventate palesi solo dopo aver estratto il dente, questo per definire a grandi linee la difficoltà di diagnosi di frattura. Penserei all'estrazione solo dopo aver escluso tutto il resto, cosa che peraltro i miei colleghi le hanno già scritto. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Marilena i casi sono 2 e dipende dal tipo di dolore che sente o ha sentito. Se il dolore era di tipo pulsante e non solo alla masticazione ma durante tutto l'arco della giornata, specialmente la notte può trattarsi di un canale che non è stato devitalizzato, se invece è solo in masticazione molto probabilmente si tratta di una frattura verticale dovrebbe fare la prova masticando un rullo di cotone sul dente stesso, se fa male è sicuramente una frattura, distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Consiglieri prima di soluzioni irreversibili (estrazione), il parere di un altro collega. Magari si faccia una rx ortopanto nel frattempo.

Scritto da Dott. Claudio Segattini
Pescantina (VR)

Per quanto mi riguarda mi associo a quanto detto dal prof. Castellucci. Non è carino da dirsi, ma in questi casi credo che un secondo parere non guasti. Ci tenga aggiornati.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia