Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 12

Può un intarsio ad un molare evitare una frattura?

Scritto da marco / Pubblicato il
Salve, la mia domanda è: può un intarsio ad un molare (devitalizzato una prima volta ma ho avuto dolore x 3 mesi, ho cambiato dentista che si è accorto che un canale non era stato devitalizzato ed inoltre il primo medico avevo sfondato la parete laterale del dente) evitare una frattura? e può una corona non essere applicata ad un dente perchè ha poco materiale interno per poterla appoggiare? perchè dopo la devitalizzazione il dentista mi ha suggerito un intarsio piuttosto che una corone esterna (dice che il primo per devitalizzare il dente ha scavato troppo e male sfondando il dente) grazie
Denti molto compromessi salvati con chirurgia parodontale anche estetica e perni moncone e corone in oroplatinoporcellana.Da Casistica del Dr. Gustavo e Dr.ssa Claudia Petti
Caro Signor Marco, lei pretende l'impossibile...non posso certo entrare nella "testa" del suo Dentista per "capire le sue scelte"!!! Un intarsio, se fatto bene e se indicato, può ricostruire egregiamente un dente! La stessa cosa vale per la corona. Se non ci fosse "materiale resistente o sufficiente" nel dente, si ricostruisce prima la parte mancante del dente con un perno-moncone in oro o meglio in carbonio o altri materiali, su cui poi si pone la corona in oro-porcellana o in zirconio-porcellana o altri materiali.......legga su questo portale cliccando sul mio nome e entrando in Articoli e Pubblicazioni o nella stessa Home Paghe del portale in alto a Dx sotto Protesi, l'articolo mio e di mia figlia "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"............... vi troverà tutto quello che chiede ora! Buona lettura...in ogni caso potrebbe avere un feeling più forte col suo Dentista e chiarire questi problemi con lui...se no, scusi che ci va a fare se non ha "FIDUCIA e STIMA"?........... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Marco, un dente devitalizzato deve sempre e necessariamente protetto da eventuale frattura a volte insanabile da una corona o anche da un intarsio. E' una scelta che il medico si riserva valutando le condizioni locali. Nel suo caso il suo dentista avrà ritenuto l'intarsio come situazione più valida. E' comunque fondamentale che il dente venga preservato da possibili future fratture. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Marco, come dicono i miei colleghi la scelta sta al suo dentista, comunque è necessario preservare il dente perché nell'arco di circa 6-8 anni le micro fratture si presentano e il dente potrebbe fratturarsi. La mia esperienza dice corona, ma vista la sua giovane età e se il dente lo permette un intarsio potrebbe essere una soluzione valida ma comunque da tenere sotto controllo per i problemi sopra citati e dunque una eventuale corona in una fase successiva. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Carlo Pizzamiglio
UDINE (UD)

Gentile sig.Marco, la ricostruzione di un dente trattato endodonticamente, impone al dentista la valutazione di una serie di fattori, tra i quali la struttura residua del dente, la posizione in arcata, i rapporti con gli elementi antagonisti, le strutture di supporto parodontale, presenza di parafunzioni, e molti altri ancora che conducono alla scelta della miglior soluzione terapeutica che preservi dal maggior rischio di futura frattura quello specifico elemento. Tra le diverse opzioni possibili certamente ci sono con altre, anche l'intarsio e la corona, ma sono scelte che vanno fatte in seguito ad una attenta anamnesi, visita e valutazione radiografica che di sicuro il suo dentista avrà effettuato; riponga in lui maggior Stima e Fiducia, se non altro per la bravura dimostrata nel reperire e trattare il canale e la perforazione tralasciati dal precedente collega. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luigi Russo
Torre del Greco (NA)

Fermo restando il fatto che non possiamo fare diagnosi a distanza e che ogni caso va valutato OGGETTIVAMENTE, oserei dire che la corona offre maggiori (ma non assolute) garanzie. Resta da valutare quanto tessuto è rimasto del suo dente, e se si deve e si può rinforzare eventualmente con perni canalari prima di essere preparato (limato) per farci una corona.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Sig. Marco, a volte alcuni rari dentisti screditano verso il paziente il lavoro di altri odontoiatri, questo è poco corretto, perché il paziente potrebbe male interpretare non essendo uno specialista della materia, di norma un buon odontoiatra in caso di dubbio, contatta direttamente il collega e chiede spiegazioni di ciò che riscontra, poi eventualmente spiega chiaramente il problema al paziente. Nel suo caso probabilmente questo non è avvenuto e le ha creato una gran confusione, che forse potrebbe essere risolta mettendo in contatto i due operatori, che sicuramente le spiegheranno perché è indicato un intarsio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig. Marco, non è possibile, nel suo caso, una seria valutazione senza aver visto le condizioni dell'elemento da ricostruire. In generale, tuttavia, posso rassicurarla che un intarsio, se ben fatto, costituisce un'ottima ricostruzione di un elemento dentario. Un dente devitalizzato può comunque essere ricostruito anche con una corona protesica sorretta da un perno-moncone se il tessuto dentale dovesse essere insufficiente. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Anna Cervone
Marigliano (NA)

Caro Marco, in primis un dente devitalizzato è opportuno che venga protetto dalle forze masticatorie meglio con una corona in lega ceramica o zirconia ceramica ed in secundis anche un molare con scarso tessuto dentale può essere ricostruito con dei perni di diverso tipo per poi incapsularlo. Se le condizioni del dente sottoposto a terapia canalare sono però precarie, per perforazione della camera pulpare e/o del canale radicolare, si può optare anche temporaneamente con un intarsio in attesa dell'evoluzione della terapia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

...L'intarsio è un ottima soluzione alternativa alle tradizionali corone totali che io personalmente eseguo ogni qual volta ci sia sufficiente quantità di tessuto sano (che funge da box ritentivo), con margini ubicati in posizione sopragengivale per poter eseguire un buon isolamento con la diga di gomma. Quest' ultimo è il presupposto indispensabile per poter eseguire la tecnica di cementazione adesiva degli intarsi; inoltre se l' intarsio è stato eseguito in composito (le corone sono in ceramica) lo si gestisce meglio da un pdv occlusale per cui se in origine c'era poco spazio tra l'antagonista ciò risulterà a vantaggio di una minore limatura del dente appannaggio questa di una tecnica minimamente invasiva.......oggi in odontoiatria VINCE CHI LIMA MENO!! distinti saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)

Gentile sig. Marco generalmente in caso di mancanza di sostanza dentaria importante (come nelle endodonzie) la prassi da seguire è quella della ricostruzione con perni endocanalari quindi corona.. Buona vita

Scritto da Dott. Silvano Siniscalchi
Castelfidardo (AN)