Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 10

Seguito alla domanda: 11 anni fa mi sono stati ricostruiti provvisoriamente i due incisivi superiori

Scritto da Antonella / Pubblicato il

Gentilissimi Dottori, innanzi tutto Vi ringrazio per le risposte che mi avete dato. Ho proposto al mio dentista (come da Voi suggerito) di fare gli interventi in anestesia locale ma lui mi ha ribadito che sarebbe stata decisamente meglio per me quella generale, anche perchè l'ottavo destro da estrarre non era una cosa semplice; purtroppo non posso postare una foto della panoramica ma vi posso dire che gran parte del dente del giudizio era incluso ed inoltre era in una posizione quasi orizzontale, tale da spingere il molare accanto. Così ieri ho fatto l'intervento in anestesia generale ed'è andato tutto bene. Durante l'intervento mi ha estratto l'ottavo e mi ha devitalizzato l'incisivo centrale sinistro sul quale, mi ha riferito, ha dovuto fare anche l'apicectomia. Non ha invece toccato l'incisivo centrale destro (quello già devitalizzato in cui mi era venuto l'ascesso) dicendomi che la devitalizzazione lì era perfetta e non c'era nulla. Mi chiedo come sia possibile allora che là mi sia venuto un'ascesso? Posso stare tranquilla oppure dovrei chiedergli se per sicurezza è meglio fare comunque un ritrattamento canalare? RingraziandoVi anticipatamente per le risposte che mi darete Vi porgo i miei saluti.

 

Precedente:

Ascesso e granuloma

Gentile signora, è una domanda che deve rivolgere al suo medico curante la non necessità di intervenire sul dente probabile responsabile dell'ascesso. Alcune valutazioni si possono solo effettuare al momento dell'intervento. Per quanto riguarda l'anestesia dubito che trattasi di effettiva anestesia generale in quanto questa necessita di ricovero ospedaliero o in struttura apposita e non certamente in un semplice studio dentistico per quanto attrezzato possa assere a meno che non abbia effettuato il tutto in una clinica autorizzata. Credo che trattasi più semplicemente di narcosi con protossido d'azoto.Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonella, come avevo previsto nella risposta precedente, lei ci descriveva il suo caso non completamente, tralasciando alcuni particolari oggi a nostra conoscenza. La scelta di un trattamento canalare o meno è pertinenza del suo odontoiatra, per cui segua i suoi consigli.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il Dottore di sua fiducia dice che non è necessario ritrattare endodonticamente l'incisivo centrale dx, perchè mai lei vorrebbe chiedergli di farlo lo stesso? Per quanto riguarda la causa dell'ascesso che lì si era prodotto, è difficile diagnosticarla senza avere elementi per farlo. Veda un po' come va , restando sotto controllo del suo Dentista. Se l'ascesso si ripeterà col passare del tempo, il Dottore che la segue saprà come intervenire. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Ricostruzione ossea della mandibola in anestesia locale chirurgica. Dr. Gustavo Petti Cagliari
Cara Signora Antonella...mi scusi sa...ma ha voluto deliberatamente disattendere i nostri (almeno i miei) consigli ...ora chiede a noi...CHIEDA AL SUO DENTISTA CHE PER ESTRARRE UN OTTAVO incluso ( la cui avulsione chirurgica si fa tranquillamente in anestesia locale o regionale, ovviamente chirurgica)...fa una anestesia generale che ha SEMPRE un rischio di morte ...anche se minimissimo...quindi si fa se ne vale la pena...ossia per patologie gravi altrimenti non curabili in anestesia locale!..... quindi chieda al suo Dentista...non chieda a noi......è anche "tragicomico" che lei lo faccia...non ci da retta e poi chiede a noi?...ma via!!!!......io faccio chirurgia ossea parodontale e "apro" mascelle e mandibole intere in anestesia locale chirurgica senza far soffrire minimamente ....e per un banalissimo ottavo incluso...= inconcepibile ed inconcepibile il suo modo di fare, ripeto che chiede a fare a noi?................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Stia tranquilla e si fidi di chi la sta curando.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Non è possibile rispondere mancandoci gli elementi clinici e radiografici del suo caso. Si è già fidata una volta del suo dentista, continui a farlo. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Credo che altre risposte non possano che essere superflue, dato che poi farà comunque come meglio crede. Cordialmente

Scritto da Dott. Pier Paolo Melgar Dorado
Roma (RM)

E' bello sapere che lei si fa curare da un dentista e chiede opinioni e valutazioni via internet, è un bell'esempio di fiducia nel professionista. Fossi il suo dentista la manderei in cura su internet, senza rimpianti .

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile signora mi pare che lei abbia fino ad ora manifestato dubbi, ma accordato fiducia al suo curante. A questo punto continui così e non si ponga crucci inutili. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora continui ad accordare fiducia al duo curante, le consiglio comunque di monitorare radiograficamente la condizione degli elementi dentari in oggetto e stia pur certa Che se le terapie non sono effettuate correttamente avranno modo di farglielo capire, cordialita'.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)