Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

Ulteriore seguito alla domanda: Dolore ad un molare dopo la devitalizzazione

Scritto da antonio / Pubblicato il

Faccio seguito alla mia mail di ieri comunicandovi l'epilogo presso l'odontoiatra francese. Ricordo che il caso era quello di fastidio / dolore a 20 giorni da una devitalizzazione. Il medico mi ha fatto un rx, dalla rx ha constatato a sentir lui che la devitalizzazione è riuscita perfettamente. Mi ha prescritto antinfiammatori (sugam, 200 mg 3 volte al dì) più antibiotico (clamoxyl 500 mg 3 volte al dì), + se necessario un antidolorifico. L'antibiotico, credo di aver capito, serve come coadiuvante dell'antinfiammatorio. Mi sembrano dosi molto forti, fra le altre cose l'antibiotico è preparato in "gelules" lunghe quasi 3 cm, per assumere la prima ho aperto la capsula e mischiato la polvere con il cibo. Spero l'effetto sia circa lo stesso (?). Mi chiedo se posso in qualche modo diminuirmi la dose (per es 2 volte al dì, considerato anche che non pranzo quasi mai. Un grazie per qualche commento a quest'ultima mail. saluti Antonio

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/devitalizzazione/2007_seguito-alla-domanda--dolore-ad-un-molare-dopo-la.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/devitalizzazione/2002_dolore-ad-un-molare-dopo-la-devitalizzazione.html

Antonio, e' difficile e non corretto modificare la terapia via internet che il collega le ha prescritto perché non pone la sua domanda al diretto interessato. Personalmente mi darebbe fastidio se effettuata una prescrizione medica un collega me la cambiasse e modificasse.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

No Antonio, quello che a Lei potrebbe sembrare forte potrebbe essere addirittura appena sufficiente, e questo via web noi non possiamo saperlo, l'autoprescrizione è una pratica dannosa sia per i Pazienti sia per i medici. Cordialità Gustavo De Felice sapri (SA).

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Il Clamoxil poi è amoxicillina e acido clavulanico che tendenzialmente si somministra 1 g per 3 il primo giorno e 2 g per 2 per 5 giorni, quindi comunque le dosi prescrittele non sono certo eccessive. Concordo col collega sulla inopportunità dello smontaggio della capsula

Scritto da Dott. Paolo Gilardini
Ivrea (TO)

Caro signor Antonio...scusi sa...ma queste cose le deve chiedere al Dentista Francese che l'ha in cura...non è corretto interferire in una terapia di un collega...poi via Web non è corretto doppiamente perchè è la sua salute che ne potrebbe risentire...quindi giri la domanda al suo Dentista...per quanto riguarda la motivazione del perchè le abbia dato antibiotici...è difficile precisarlo non conoscendola clinicamente...ma dopo 20 giorni dalla terapia canalare...(di cui però lei se non ricordo male non ci aveva parlato...ma aveva parlato solo di sintomi prima di pulpite poi di necrosi pulpare...dopo 20 giorni, dicevo...coi canali chiusi definitivamente a quel che ho capito e dice lei...non c'è motivo di avere fastidio, dolore o infiammazione...perchè se le ha dato antibiotici...questo significa che c'è osteolisi periapicali della quale a lungo le ho parlato nel primo post..e ribadito brevemente nel secondo post...quindi mi sentirei di dire...che evidentemente è POSSIBILE..badi...POSSIBILe..ma parlano per questa possibilità gli antobiotici somministrati...è possibile che ci sia qualcosa che non sia andata bene!...riguardo a togliere la polvere antibiotica dalla capsula...è un errore madornale, perchè la capsula serve per proteggere lo stomaco dall'aggressività dell'antibiotico...non solo ma per fare arrivare integro l'antibiotico nell'intestino dove, dissolta la capsula, il contenuto viene assorbito...quindi quello che fa e tra l'altro da solo senza avere chiesto al suo Dentista è assolutamente errato!...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari, Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonio, concordo con i colleghi, Sanna e De Felice che le terapie prescritte da un medico, non devono essere modificate via Web, senza consulto con chi ha prescritto, perché cadrebbero delle responsabilità che sono state assunte dal primo medico, scaricandole su un odontoiatra virtuale, il cui risultato sarebbe di scarsa valenza legale. PERSEGUITO, MA LA RX È STATA ESEGUITA?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signor Antonio, coma fa a chiedere a noi di modificare una terapia farmacologica prescritta secondo una indicazione specifica????? Parli con il suo dentista in quanto solo lui, responsabilmente, può modificare o meno la terapia. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Terapia endodontica perfettamente riuscita con dolore dopo 20 giorni, rimango un pò perplesso. Una voce fuori dal coro: la terapia antibiotica per me in questo caso non serve a nulla. Cordialmente

Scritto da Dott. Rocco Del Gaudio
Montano Antilia (SA)

La risposta Carissimo Antonio è no, poi le capsule sono tali perchè il farmaco all'interno possa transitare ATTRAVERSO LO STOMACO ED ARRIVARE INDENNE DAI SUCCHI GASTRICI all'intestino dove verrà assorbito. Quindi lei non lo ha di fatto preso assumendolo in quel modo. Ma poi perchè non ha ancora riaperto il suo dente? Cordialmente Orazio Ischia

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia