Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

Dopo quanto tempo si può scurire un dente devitalizzato?

Scritto da marcella / Pubblicato il
Salve a tutti e vi ringrazio già in anticipo per le risposte eventuali che mi darete e mi scuso per la mancanza di termini adeguati, ma mi auguro di farmi capire lo stesso!! Qualche giorno fa, e non chiedetemi come sono riuscita nell'impresa, mi sono spezzata un incisivo superiore sbattendomi lo sportello della macchina in faccia!! Il mio dentista ha riscontrato nel medesimo dente della carie. Mi ha assicurato che farà di tutto per evitare la devitalizzazione anche se ha seri dubbi; mi ha prescritto una panoramica e mi ha assicurato che avrebbe deciso il da farsi solo durante i lavori e dopo aver visto i raggi. Ad ogni modo mi ha detto che ho due possibilità (nel caso in cui dovrà devitalizzare): la prima è quella (da lui consigliata) di ricostruire e poi solo in seguito, quando non è più possibile rimandare, incapsulare il dente con delle corone in ceramica e dei perni monconi. La seconda è quella di procedere da subito ad incapsulare, che sicuramente, (sempre parole sue) dal punto di vista estetico è la soluzione migliore ( non dal punto di vista economico), ma secondo lui sono ancora troppo giovane per le corone che tra l'altro, dopo qualche tempo diventano nere a livello delle gengive, daranno problemi di igiene per via di infiltrazioni di saliva, cibo,..., e cmq dopo max 10 anni dovranno essere sostituite con ulteriori problemi e fastidi. Mi ha detto di pensarci bene e di decidere con tutta tranquillità. Ma secondo voi dai raggi è già possibile decidere se devitalizzare un dente?? Dopo quanto tempo diventa nero il dente devitalizzato? Vi faccio questa domanda perchè il mio più grande timore è che anche tra solo un anno il dente comincerà a perdere colore e resistenza diventando troppo visibile la differenza con la ricostruzione che invece mantiene nel tempo il suo colore, e che poi a quel punto non sarà più possibile mettere le corone perchè nel frattempo il dente sarà diventato nero e troppo debole. Lo so che ricorrendo a delle semplici ricostruzioni risparmio soldi e rimando un trattamento che, così come dice il mio dentista, dovrebbe essere l'ultima spiaggia, ma io vorrei solo riuscire a capire qual'è la soluzione migliore non nel breve, ma nel lungo tempo!! Aiutatemi vi prego!!
Signora Marcella, quello che scrivo sono solo ipotesi di terapia mancando esame clinico e radiografico...auguriamoci che il dente possa essere mantenuto vitale, sarà sufficiente una ricostruzione...dopo una eventuale devitalizzazione e conseguente discromia il dente può essere sottoposto a sbiancamento...interventi più invasivi, se necessari, prevedono l'applicazione di una faccetta o la realizzazione di una corona metalfree. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Ma stiamo scherzando ...cara signora Marcella...cosa vuol dire è troppo giovane per una corona...cosa vuol dire cercherò di non devitalizzarlo...cosa vuol dire si fa o non si fa una corona...cosa vuol dire richiedere una panoramica per un incisivo solo? -La corona o si deve fare o non si deve fare.PUNTO E BASTA. -IL dente o va devitalizzato o non va devitalizzato:PUNTO E BASTA. -Per un incisivo solo si fa una Radiografia endorale non una panoramica che è imprecisa, approssimativa e che deforma l'immagine:PUNTO E BASTA -SE la struttura della corona fratturata fosse debole...bisogna devitalizzare il dente e fare un perno-moncone o in oro o in carbonio e fibra con sopra una corona.PUNTO E BASTA. Fare una corona in Zirconio ...l'ideale dal punto di vista estetico o in oro platino porcellana , l'ideale dal punto di vista strutturale è una scelta che va presa: Bisogna semplicemente fare la più elementare delle cose in MEDICINA = FARE UNA DIAGNOSI ESATTA ed impostare UNA TERAPIA ESATTA. OCCORRE DECISIONE e PROFESSIONALItà...niente altro. ...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Sig.ra Marcella. mi perdoni la franchezza ma le sue sono idee un pò confuse, e non so se sia stato il colloquio con il suo dentista a generare questa confusione oppure le sue paure ed ansie. Ricapitolando: Dente incisivo fratturato: è sensibile al caldo e al freddo? la frattura ha raggiunto la polpa? basta un piccola Radiografia endorale per decidere se il dente debba o non essere devitalizzato, non serve la panoramica, e un piccolo esame intraorale della vitalità dello stesso. NON è un processo decisionale soggettivo, ma oggettivo: 1)frattura profonda, dente ipersensibile: il dente va devitalizzato, va eseguita successivamente una ricostruzione moncone con perno in fibra di vetro e poi va ricoperto sia per estetica che per maggior durata e sicurezza con una corona , possibilmente in Zirconia ( senza metallo ) che le darà l'aspetto estetico il più naturale possibile- 2) la frattura NON ha raggiunto la polpa e il dente NON è sensibile: due possibilità: a) semplice otturazione in composito della parte fratturata, col problema c'ha anche usando i migliori materiali compositi , dopo qualche anno si comincerà a vedere la differenza tra la parte di dente residuata e la parte otturate; b) la cosa migliore , ripristino della forma del dente fratturato con FACCETTA in CERAMICA, che verrà posizionata tramite tecnica adesiva e previa una modica preparazione della parte residua della parete vestibolare del dente, dopo aver preso un impronta di precisione. A questo punto penso di averle chiarito il problema. Per quanto riguarda il fatto che le corone dopo 10 anni debbano essere rifatte, a parte che come detto , il mio consiglio nel caso di ricopertura, è quello di eseguire una corona in Zirconia, cioè di sola ceramica , senza metallo all'interno, questo potrebbe anche essere vero, ma solo se il paziente , per 10 anni non si fa vedere più e non mantiene più una corretta ed adeguata " manutenzione " del manufatto protesico ( leggi richiami ogni sei mesi per igiene dentale e controlli rx ) . Purtroppo la nostra bocca è un ambiente "infetto " di default. Se noi mettessimo le corone in una macchina che simulasse i movimenti masticatori , ma senza i batteri che abbiamo in bocca, quelle corone sarebbe pressoché eterne. E' l'ambiente infetto che modifica le condizioni dei tessuti gengivali e che fa col tempo peggiorare i lavori protesici in bocca, se non viene seguito un corretto programma di richiami e di igiene professionale in studio. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Sig.ra Marcella, innanzitutto complimenti per il posto in cui vive e che conosco bene. Non è sempre facile da una rx decidere se devitalizzare o no, è spesso la clinica che ci guida. Solo il collega può stabilire questo. In linea di massima se il tessuto dentale residuo è sufficiente si può risolvere con una semplice otturazione (che è da preferirsi). Se in seguito alla devitalizzazione il suo dente dovesse diventare scuro può sempre sbiancarlo con ottimi risultati. Se possibile quindi effettuerei terapie più conservative. Sappia infine, che i denti anteriori (incisivi) sono i denti che meno risentono dell' indebolimento (per disidratazione) da devitalizzazione. Resto a sua completa disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordialmemte
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Signora Marcella, la scelta non è assolutamente da delegare al paziente in particolar modo dopo un evento traumatico. Non entro in merito alla eventualità di devitalizzare il dente in quanto mi mancano gli elementi di valutazione...il mio consiglio è quello di arrivare alla corona il più tardi possibile in quanto oggi l'Odontoiatria conservativa ci mette a disposizione alternative altamente valide e meno invasive. Parli con il suo dentista!!!!Cordialmente

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Signora Marcella, le consiglio caldamente di consultare un' altro odontoiatra che abbia meno dubbi sul da farsi. Il dentista attuale non sembra avere una professionalità sufficiente.

Scritto da STUDIO ASSOCIATO YGEA
Trecastagni (CT)

Sig.ra Marcella, normalmente si segue la via più conservativa possibile, poi in caso d’insuccesso, estremi mali - estremi rimedi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cominci con una terapia conservativa (devitalizzazione più ricostruzione, magari con un perno di rinforzo). Quando il cambiamento estetico sarà rilevante e possono passare anni, farà una corona. Per l'estetica sceglierà una corona integrale, ossia senza metallo, o in zirconia porcellana. La zirconia è una struttura bianca di ultima generazione ma per i particolari chieda al suo dentista.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Come dicono tutti gli amici qui, e il Dr. Ruffoni in particolare, si va per gradi.. Partendo dalla fiducia nel dottore che la segue (è un dottore?? Controllare mi racc.) si inizierà con le terapie più conservative per andare poi a quelle più complesse e durature. Metti che le semplici ricostruzioni durino 7 anni e poi devi fare la capsula, hai guadagnato 7 anni senza capsula.. Capisco che ti piacerebbe sapere tutto il futuro fin d'ora. Anche a me piacerebbe sapere che fine faranno i miei polmoni e se sopporteranno le 10-12 sigarette al giorno che fumo da soli 4-5 anni (perchè prima non fumavo: deficiente, no?)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia