Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 6

Da cosa potrebbe essere causato questo dolore impulsivo?

Scritto da Alfio / Pubblicato il
Salve, Mi è stato devitalizzato un molare superiore, il giorno stesso dopo la chiusura dei canali e l'asciugarsi del cemento ho masticato senza dolore sul dente. A partire dal giorno seguente si è manifestato un dolore alla pressione durante la masticazione, dolore non continuo che scompare dopo l'impulso. Anche dando dei leggeri colpi con il dito sento questo dolore. Dopo 6 giorni sono tornato dal dentista che ha tolto la medicazione e pulito i canali, in alcuni erano presenti grumi di sangue, la rimozione di questi è stata anche dolorosa, ma il dentista dice che non ci sono infezioni nè residui di nervi e che i canali sono puliti. Ha rimedicato stavolta non con N2 ma con un altra sostanza, senza mettere cemento. Già masticandoci il giorno stesso parte della medicazione si è rimossa ed il dolore alla pressione del cibo nella parte medicata è diventato anche più acuto. Il dentista mi ha suggerito nel caso avessi continuato a sentire dolore di assumere un antibiotico. Da cosa potrebbe essere causato questo dolore impulsivo? Grazie
Sig. Alfio, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, perchè di norma gli odontoiatri prescrivono l'antibiotico con tutte le modalità di assunzione senza abbandonare il paziente in internet per questa scelta. Non parla di Rx, ci sono grumi di sangue la cui rimozione è dolorosa? Perchè non è stata praticata anestesia? Perchè il suo odontoiatra cita il nome dei prodotti utilizzati al paziente? Se il suo odontoiatra lo trova iscritto all'ordine lo inviti a presentare il suo caso nel nostro forum e avrà tutte le risposte del perchè di questo dolore..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Nel post trattamento canalare, é normale purtroppo avere sintomatologia dolorosa spontanea e/o provocata (pressione, masticazione). Una volta completata la chiusura canalare ed il sigillo apicale in maniera corretta, il tutto si risolverà.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

A parte il discutibile n2 ,io credo che i denti vivi e vitali vadano chiusi in prima seduta; tutte le volte che per vari motivi non ho potuto farlo, ho avuto problemi. Il dolore alla masticazione, se i canali sono sono aperti, mi sembra ovvio. Naturalmente bisogna essere sicuri di avere eseguito una corretta terapia

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

La sua descrizione è una colorita testimonianza di una odontoiatria non di massimo livello. L'odontoiatria commerciale dà la sensazione di una falsa economia. Se lei perderà quel dente, dovrà rimpiazzarlo con un costo triplicato. Almeno. Se preferisce restare senza il dente, potrebbe avere ben gravi conseguenze. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Alfio, buongiorno. Se riferisce "la medicazione e pulito i canali, in alcuni erano presenti grumi di sangue" e questo dopo ben 6 giorni, non può parlare di Devitalizzazione, ma di qualche altra "cosa"! L'N2 poi è per uso assolutamente provvisorio e dopo accurata Diagnosi! Mi sa che c'è tanta confusione! Se fosse una sindrome radicolare della polpa o una necrosi della stessa, bisognerebbe fare una polpectomia con una medicazione con materiale similosmotico per decomprimere la pressione causa del dolore. Se non si facesse questo , il dente lasciato aperto o con una medicazione parzialmente aperta farebbe si che uscisse la pressione dovuta al formarsi del gas del catabolismo microbico che è la causa del dolore per compressione delle terminazioni nervose e con l'uscita di questo gas , non si crea pressione e non si crea dolore! Però, e qui sta il GRAVE, entrerebbero altri microbi nel dente che aggravano l'infezione! Per questo, personalmente uso chiudere provvisoriamente con una sorta di membrana simil osmotica che fa uscire il gas e non fa entrare i microbi! Ma questa è alta Odontoiatria. La pressione che si forma nel dente chiuso, senza sfogo, per il catabolismo del batteri per lo più anaerobi gram negativi implicati nell'infezione, è talmente gravosa ed intensa da scatenare dolori insopportabili! Le consiglio di farse spiegare bene dal Suo Dentista la Diagnosi, la Prognosi e la Terapia! Ha il Diritto ad essere informato in modo comprensibile e Lui ha il Dovere di darle queste informazioni (si chiama "Consenso Informato")! Non è assolutamente chiaro che terapia stia facendo e perché. Parli con Lui e si faccia spiegare il percome ed il perché di tutto! :) Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Alfio, definire i canali puliti dopo che sono usciti grumi di sangue mi sembra azzardato. Il sangue è sintomo di un canale non strumentato come si deve. Poi trovo strano che qualcuno usi ancora l'N2. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia