Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Ho scoperto che è rimasto un pezzo di cono della devitalizzazione

Scritto da marco / Pubblicato il
Buongiorno per tre anni ho devitalizzato il molare precisamente il settimo fino a poi estrarlo poichè era infetto. All'interno mi è rimasta la radice poi tolta. Adesso tramite il dentalscan ho scoperto che è rimasto addirittura un pezzo di cono della devitalizzazione. Posso sapere quali rischi si corrono se resta all'interno ? Posso lasciarlo cosi come è o toglierlo. Io avverto un dolore continuo sul lato dove ho questo problema
Caro Signor Marco, buongiorno. Mah, dipende da dove è il frammento di cono, dalle sue dimensioni, dallo stato dell'osso che lo accoglie, dalla sua "sterilità", dalla presenza o no di segni di osteolisi o di infezione o di infiammazione o di sofferenza, non si può rispondere senza visitarla clinicamente e radiograficamente. Chieda al suo Dentista, mi sembra la cosa più logica e semplice. Faccia giudicare a Lui se sia il caso di estrarlo o no. Cerco di spiegarmi meglio: se fosse un frammento piccolo e corto, senza alcun segno di infezione o sofferenza dell'osso e delle sue trabecolature intorno al cono e situato in profondità, il danno per estrarlo, sarebbe maggiore del lasciarlo al suo posto. Diverso sarebbe se fosse un frammento grande, lungo, largo, con segni di Flogosi etc! Il dolore continuo che dice di avvertire non dovrebbe essere legato a questo frammento di cono di guttaperca ma ad altro. Io non lo posso sapere. Il Suo Dentista, si! Non precisa i tempi trascorsi dall'estrazione, dalla visualizzazione del cono e neanche quando è iniziato il dolore e perché! queste domande le deve porre al Suo Dentista, non nel Web, anche se è un onore per Noi di Dentisti Italia ricevere tanta Stima e Fiducia e Credibilità da Lei. Però, vede, cerchi di capire che è essenziale che nel rapporto Medico-Paziente ci sia una base di Stima e Fiducia reciproca. Venuta meno questa "base", non avrebbe più senso il "Rapporto" Medico-Paziente. Parli quindi col suo Dentista ed abbia più Rispetto verso di Lui. Scusi se mi son permesso ma quello che fa è intellettualmente e Moralmente sbagliato. Cari Saluti ed in ogni caso stia più che "tranquillo", non è niente!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Marco, senza alcun elemento a disposizione di non è possibile risponderle con precisione. Sarebbe opportuno vedere una dettagliata radiografia per valutare la situazione.In linea di massima la presenza di una piccola porzione di guttaperca non costituisce un serio problema. La guttaperca è formata per circa l'80% di ossido di zinco che è una sostanza che viene eliminata dall'azione dei macrofagi. Pertanto mi sentirei di tranquillizzarla ma sarebbe opportuno indagare meglio. Si consulti col suo dentista che sicuramente saprà valutare meglio la situazione con opportuna visita accurata..Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Solitamente non succede assolutamente nulla, dato che la guttaperca di per sé, in piccole quantità, non dà reazioni avverse infiammatorie (ossido di zinco). In ogni caso una radiografia periodica di controllo può essere opportuna.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, la corretta risposta la potrà ricevere da chi le ha prescritto la Dentalscan..............................................................................

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Marco, se il cono fosse sterile teoricamente potrebbe anche non essere tolto. Altrimenti vi è una infezione cronica che in qualsiasi momento può evolversi in acuta. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia