Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Il pezzetto di strumentino rimasto all'interno del canale potrebbe causarmi problemi?

Scritto da ilaria / Pubblicato il
Buongiorno, scrivo per avere un'informazione riguardo un molare del giudizio che sto devitalizzando, il mio dentista mi ha detto che un canale è talmente tortuoso che non è stato possibile aprirlo e che rimarrà un punto di domanda, ho fatto una prima seduta in cui il dentista ha tolto la polpa del dente e messo dentro una medicina con un odore e sapore molto forti, durante la settimana ho avuto molto dolore e all'appuntamento successivo il dentista ha provveduto a fare dei lavaggi e ha rimesso un'otturazione provvisoria, il prossimo appuntamento è fissato per lunedì prossimo, dimenticavo di dire che durante la prima seduta si è rotto uno strumentino e la punta è rimasta all'interno del canale, a tal proposito le mie domande sono tre: il fatto che uno dei canali non si sia riuscito ad aprirlo completamente causerà ancora dolore in futuro e comprometterà la riuscita del lavoro? E poi,il pezzetto di strumentino rimasto all'interno del canale non completamente aperto potrebbe causarmi problemi? Infine, è normale sentire dolore anche dopo aver iniziato una cura canalare? Grazie.
Cara Signora Ilaria, buongiorno. Non posso rispondere in modo Professionale perché non ho presente la situazione Clinica e Radiologica (Rx Endorale) dell'Endodonto del suo Dente, della posizione dello strumento fratturato che in genere si riesce a rimuovere con "tanta pazienza e manualità"! Queste Domande le deve porre al Suo Dentista Curante. Non posso rispondere io per Lui! Il canale definito tortuoso mi lascia "perplesso" data la sua giovane età in cui i canali, anche se "tortuosi" sono ben rappresentati e trattabili, di regola! Riguardo all'odore e sapore molto forti, ci sono tante sostanze che hanno queste caratteristiche, dal Clorofenolocanforato all'idrossido di calcio alle paste iodoformiche ed all'arsenico alla Formaldeide! Spero proprio che queste tre ultime non siano state usate perché desuete da decenni e molto nocive e necrotizzanti! Deve parlarne ripeto col Suo Dentista che avrà usato certamente Clorofenolocanforato o "preparati" all'Idrossido di Calcio per Disinfettare provvisoriamente! Dispiace vedere quanto sia debole la Fiducia e la Stima nel Proprio Dentista. Non si devono cercare altre risposte nel Web, sull'operato del Dentista Curante! Se non si Fida e non lo Stima, chieda una Visita Clinica di Consulto in Studio ad un altro Dentista di cui abbia Stima e Fiducia! Cari saluti, di più non posso dirle, mi dispiace. Certo è che non può rimanere con un canale non "trattato e sigillato"! :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile ILARIA, è piuttosto sconfortante sentire colleghi che usano ancora paste devitalizzanti che in 30 anni di attività non ho mai usato poiché il loro uso potrebbe causare problemi seri nella malaugurata ipotesi di una loro migrazione oltre apice radicolare. Per quanto riguardalo strumento fratturato nel canale, questo deve essere assolutamente rimosso in quanto la sua presenza sarebbe un ostacolo per una corretta devitalizzazione.Infine è ovvio che se non si porta a termine la terapia il dolore permane in quanto l'infezione è presente nell'endodonto fino alla completa detersione e trattamento dei canali. Sarebbe opportuno che ne parlasse apertamente col suo dentista a cui esporrà i suoi dubbi e preoccupazioni. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

I denti del giudizio, endodonticamente parlando, spesso rivelano brutte sorprese, con un numero anomalo di canali e curvature importanti, complicate da un accesso non molto comodo solitamente. Tralasciando che le cosiddette "paste devitalizzanti" (sembra, dalla sua descrizione, sia stata usata nel suo dente) ormai sono una reliquia odontoiatrica, la presenza di dolore in questi casi può essere normale, e lo strumento fratturato bene non fa (ma tenga conto che può rimanere silente per anni e anni senza particolare conseguenze, ed essere in posizione tale da sconsigliarne la rimozione).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Ilaria, i terzi molari possono riservare con maggior frequenza degli insuccessi endodontici, se tutto non andrà a buon fine si procederà con l'avulsione di questo dente per la sua età non strategico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Ilaria, non penso sia arsenico perché mi risulta non esista più in commercio. Opterei per la pasta iodoformicha che per fortuna non ha effetti indesiderati come l'arsenico. Per lo strumento fratturato dipende da molti fattori. Se è accaduto non nelle prime fasi in un canale pieno di disinfettante può non essere nulla di grave, altrimenti va tolto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia