Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 10

Ho un molare che è stato devitalizzato e per ora ha una corona provvisoria

Scritto da Daniela / Pubblicato il
Buongiorno. Ho un molare che è stato devitalizzato e per ora ha una corona provvisoria e sono in attesa della corona definitiva. La gengiva al di sotto del molare è rossa e gonfia invece sotto ai denti vicini è perfetta. Che significa? Il dentista non mi ha mai fatto una lastra endorale ma solo una panoramica prima di iniziare le cure. Posso chiedergliela? E' un mio diritto che mi venga consegnata in modo da chiedere anche altri consulti senza doverla ripagare? Vi ringrazio tantissimo per la vostra gentilezza.
Gengivite e sua Terapia con Curettage e Scaling. Da casistica del Dottor Gustavo Petti e Della Dottoressa Claudia Petti Parodontologi di Cagliari
Cara Signora Daniela, buongiorno. Può richiederla. Però non serve allo scopo. Serve una Rx endorale che costa poco e "carica" di infinitesimali radiazioni in confronto alla OPT (panoramica). La Gengiva infiammata può essere dovuta al fatto che sia stata "toccata" o "maltrattata" durante la preparazione protesica del moncone del dente e/o per la presenza di una corona in resina provvisoria irrazionale e/o per la presenza di una tasca parodontale o di una preparazione protesica che sia avvenuta sottogengiva e senza "rispetto della stessa. Basta un sondaggio parodontale per diagnosticare il tutto!. Ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora, indicherà la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Le lascio un Poster (ripreso dal mio Libro "Piccolo Atlante di Parodontologia) di una Gengivite e della sua terapia precisando qualche nozione sulla Gengivite. L'aspetto oggettivo della gengiva sana ha un aspetto a buccia d'arancio. L'aspetto a buccia d'arancio che ha la gengiva sana è dovuto alla compenetrazione bilaterale dell'epitelio (dall'esterno all'interno) con il connettivo (dall'interno all'esterno). Le zone elevate corrispondono a proiezioni connettivali, e zone depresse a proiezioni epiteliali. Poiché in una gengivite sono proprio le fibre connettivali a "soffrire" e quindi a "rompersi", si ha la perdita dell'aspetto descritto e si forma un aspetto lucido che è il primo sintomo di gengivite. Ovviamente questo danno connettivale provoca sanguinamento. Un altro concetto essenziale è che non possiamo più considerare il dente e la sua patologia "da solo", il parodonto e la sua patologia "da solo", ma dobbiamo abituarci a considerare il complesso dente-tessuto come un unico organo: parliamo infatti di "unita dentale" che è un organo formato dai denti e dai loro tessuti di sostegno molli e duri . Come abbiamo visto, quindi, c’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Daniela, la gengiva potrebbe essere infiammata a causa di una gengivite causata da uno spazzolamento insufficiente oppure dalla permanenza prolungata del provvisorio oppure da una tasca gengivale. Senza una accurata visita è impossibile individuare la causa. Prima di inserire la corona definitiva è necessario eliminare assolutamente il problema. Consulti il suo dentista per la risoluzione del problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Daniela, può richiedere il rilascio della RX dopo il pagamento della stessa, la gengiva di colore anomalo potrebbe essere di tutto, per cui occorre nuova visita odontoiatrica con relativa diagnosi clinica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Certo che può richiederla. Ma il mio consiglio è farsi nuovamente visitare (meglio una radiografia endorale a proposito) per capire la causa del problema (parodontale, protesico, endodontico...).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Buon giorno, è sempre necessaria una visita odontoiatrica e eventuali radiografie, per questo la invito ad una visita che spesso è gratuita ma potrà risolvere i suoi dubbi e impostare un corretto piano di cure. Cordialmente.

Scritto da Dott. Roberto Bruno
Tortona (AL)

Deve fare una rx endorale, la può richiedere, la sua gengiva arrossata può avere diverse cause, parodontali preparazione dentaria, spazzolamento, si faccia fare una diagnosi precisa

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Sta scritto: "La gengiva al di sotto del molare è rossa e gonfia invece sotto ai denti vicini è perfetta." Se vuole fare una controprova, chieda di levare la capsula e se c'è guarigione entro poche ore la risposta se la può dare da solo. Ogni protesi ha un costo biologico, che sarebbe enorme per la sua capsula provvisoria. La soluzione perfetta, oggi fuori moda, sarebbe una capsula parziale che non lambisca il margine della gengiva. Una capsula parziale perfetta oggi è fuori mercato, perché la folle guerra dei prezzi spinge in basso il livello delle prestazioni odontoiatriche, e tutti i dentisti copiano il sistema commerciale dei dentista da strada o da negozio. Si ricordi che la salute non si mette all'asta! Buona fortuna! (Post scriptum: Capsula parziale non significa solo capsula più piccola, ma molto più precisa. Dunque avremo una fusione o un fresatura di alta precisione.)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora, ci dice che le è stata fatta una devitalizzazione utilizzando solo una radiografia panoramica... molto imprecisa. Questo mi fa venire dei dubbi sulle terapie da lei subite. Una devitalizzazione corretta richiede determinati passaggi, tra cui radiografia endoorale (precisa, fatta col centratore) prima e dopo la cura (talvolta anche durante). chiarito il "prima e il dopo" occorre chiarire l'iter della cura: è stato isolato il campo con la diga di gomma? sono stati lasciati agire i lavaggi canalari per almeno mezz'ora? in questo caso il problema può essere legato al provvisorio o a pregressi problemi parodontali. se le procedure di devitalizzazione sono state più "sbrigative" allora il problema potrebbe anche essere di origine endodontica. Legga gli articoli pubblicati su questo portale (ad esempio il mio sull'endodonzia). La aiuterà a capire se è stata curata secondo la "buona prassi" che ciascun professionista dovrebbe garantirle.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

E' un suo diritto e dovere del dentista, l'arrossamento dipende quasi sicuramente dalla corona provvisoria

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Cara Daniela, ci sono diverse cose che non quadrano.cambierei operatore prima di mettere un definitivo.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia