Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 7

Possibile che il nervo sia stato leggermente lesionato?

Scritto da Marzia / Pubblicato il
Buongiorno, sono una ragazza di 36 anni senza grandi problemi ai denti fino a luglio del 2014. Dopo settimane di dolore ad un molare inferiore devitalizzato circa 20 anni fa, il mio dentista ha voluto rifare la cura canalare, dopo pochi giorni il mio dolore s'è riacutizzato e s'è dunque proceduto all'estrazione, momento in cui s'è scoperto un granuloma enorme venuto via attaccato alle radici del dente. La ferita è rimasta molto profonda arrivando all'altezza del nervo mandibolare. E difatti è mesi che ho problemi di nevralgia al trigemino ed una strana sensazione di formicolio alla guancia fino all'occhio. Ho ascoltato anche il parere di un altro medico che mi ha dato del cortisone per togliere la possibile infiammazione del nervo, ma la sensazione di intorpidimento continuo ad averla a distanza di mesi. Possibile che il nervo sia stato leggermente lesionato durante l'estrazione o la cura canalare? Nel frattempo ho subito altre 4 estrazioni, sempre di 2 denti devitalizzati che presentavano delle lesioni apicali e 2 denti del giudizio..tutto sempre dalla parte sinistra. Tutti questi traumi possono aver inciso? Invio la panoramica effettuata dopo 1 mese dall'estrazione del molare. E l'altra panoramica effettuata 1 mese fa prima delle altre estrazioni. Non so più cosa fare,è il caso di una TAC più approfondita? Ringrazio anticipatamente. Saluti, Marzia
Cara Signora Marzia, buongiorno. Si è arreso in modo incredibile il suo Dentista! Avrebbe dovuto fare una Diagnosi Corretta prima di procedere alla Avulsione del Dente! Scusi se sono così "Franco" ma lei Chiede ed Io rispondo! Lesionato il nervo, mah. La Nevralgia del Trigemino non dovrebbe essere una conseguenza di una possibile lesione del nervo alveolare inferiore e la parestesia (il formicolio) è troppo posteriore ed alta per essere , sempre parlando in senso lato perché non conosco la sua Clinica, conseguenza di una possibile Lesione che avrebbe provocato invece , parestesie a valle e non a monte della lesione stessa; ossia parestesia alla metà omolaterale del labbro inferiore e a volte anche della metà omolaterale della lingua e della punta della lingua se la lesione fosse più posteriore! Perché tante estrazioni? La tac la si sarebbe dovuta fare prima (meglio una Cone Beam magari 3D, per valutare i rapporti delle radici con il canale mandibolare. Sono molto perplesso che il Granuloma o la Cisti sia stata scoperta solo durante l'avulsione del dente e non prima con una semplice Rx endorale e con stimoli termici per valutare la vitalità del dente che avrebbe palesato la sua necrosi endodontica e quindi la possibile presenza di una osteolisi periapicale! Tra l'altro il Dente lo si sarebbe dovuto Curare Endodonticamente, infatti, i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, e i corpi dei leucociti macrofagi che arrivano in massa, formano il pus. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Perché estrarre allora il Dente?!!! Legga la mia precedente risposta al Signor Luca ed approfondirà l'argomento, visto che ha anche impianti e sono stati estratti molti denti anziché averli curati! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Un pò imbarazzante il modus operandi del collega che lei descrive. Posto che proprio i suoi denti estratti non potessero essere recuperati, comunque una panoramica o (se lo studio non ne dispone) una rx endorale mirata va fatta a priori prima di un'estrazione. Non si scopre DOPO la presenza di un'estesa infezione peri - apicale, si diagnostica prima. Sulla sua parestesia difficile esprimermi, dai sintomi che descrive e dalla panoramica che allega, non sembrano esservi fenomeni lesivi - compressivi a carico del NAI all'interno del canale mandibolare, ma chiaramente non li posso escludere, la mia è solo una supposizione senza poterla visitare nè conoscere nel dettaglio le procedure avulsive a cui è stata sottoposta. Si affidi ad uno studio di livello, al cui interno sia presente uno specialista in Chirurgia Orale e che disponga di una Tac dentale. Questo è il mio consiglio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Lei si dichiara "senza grandi problemi ai denti" fino ai 36 anni. Adesso cerchi di trovare un dentista che sia più caro, più efficiente e più risoluto e più competente in assoluto. L'odontoiatria da negozio è sempre a prezzo più basso, però implica complicazioni che saranno più costose. Costose per la sua salute. Per il suo portafoglio sono in arrivo decisione molto dolorose. Faccia lei. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Marzia, il formicolio fino all'occhio è strano. Infatti non si spiega con l'estrazione di un molare inferiore con lesione del nervo. Dalle lastre l'osso che circonda il nervo sembra intatto, ma la panoramica è l'esame meno indicato per il suo caso. Il cortisone può essere utile subito, non dopo qualche giorno. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

I sintomi che riporta sembrano esse quelli di un interessa un cento nervoso, tuttavia non mi sembra che ci sia da allarmarsi, continui con vitamine e il cortisone che sta facendo. Inoltre, ha scritto che al dente era unito un grosso granuloma, mi sembra improbabile che il nervo sia stato lesionato, perche' probabilmente non sarebbe uscito per intero il granunloma, invece a volte l'anestesia puo' creare nel tempo intorpidimenti. Comunque con il tempo non avra' reliquati, sia fiduciosa. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

La sintomatologia algica della guancia fino all'occhio non è da imputarsi a lesione del nervo alveolare che invece produce una parestesia al labbro inferiore omolatrale. La nevralgia trigeminale può avere varie cause tra cui anche quelle dipendenti dai denti, specialmente in caso di pulpiti, in ogni caso, la sua situazione va indagata con esami più approfonditi quali TAC, Cone Beam ed esame neurologico.

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Marzia, non possiamo dare risposte concrete a distanza con la sola visione di vecchie OPT e senza diagnosi clinica. Si faccia rilasciare dal suo odontoiatra una relazione che poi ne riparliamo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)