Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Ad oggi sono passati quasi 4gg e non posso ancora mangiare

Scritto da Diamy / Pubblicato il
Salve, martedì pomeriggio ho fatto 2 devitalizzazioni (ne era in programma una ma il dentista ha iniziato a bucare ambedue senza dirmi nulla). C'erano delle carie infiltrate sotto le otturazioni in composito e in un caso si era scoperta la polpa in modo che sanguinava abbastanza, nell'altro c'era una puntina di sangue... comunque ha deciso di devitalizzare. Fatto tutto con ponte, sentivo scavare e in qualche caso la punta dello strumento la sentivo sull'osso della mandibola, con qualche fastidio (ero comunque sotto anestesia). Ha irrigato più volte con una siringa e poi chiuso tutto con guttaperca. Si era fatto tardi, quindi mi ha messo una pasta provvisoria che però era più alta del dovuto. Passata l'anestesia ho sentito dubito forte dolore, tipo pressione sulla zona sotto i due denti... Come sono andata a mangiare - dall'altro lato ovviamente, ho visto le stelle: non potevo far toccare le due arcate della parte devitalizzata... Ad oggi sono passati quasi 4gg e non posso ancora mangiare... Se inavvertitamente tocco i denti, specie con i denti di sopra, provo un dolore fortissimo... La sera inoltre il senso di pressione diventa cronico e invalidante... prende tutta la mandibola dal lato della devitalizzazione. Come dormo si attenua e poi si ricomincia... Il dentista mi ha rassicurata dicendo che è normale provare questo dolore anche fino a 2 settimane e che man mano passerà... Io in realtà a un dente provo meno dolore, ma l'altro non sta passando, anzi, anche ora sento sempre quel dolore/pressione costanti come se ci fosse un macigno sul nervo sotto al dente. ps dalle radiografie ha detto che la devitalizzazione era stata fatta bene. Ora ho paura di infezioni ecc. Non so nemmeno io cosa pensare. Mi ha detto che se voglio posso prendere l'antibiotico e un antinfiammatorio per sicurezza, ma sto allattando e vorrei evitare nel modo più assoluto. Il dolore lo sto sopportando, a fatica, ma il fatto di non poter mangiare, di non sapere se va tutto bene mi fa angosciare... Inoltre quando ci andrà a rimettere mano mi dovrà fare una forte anestesia - spero - perché solo a toccare i denti svengo. GRAZIE mi piacerebbe sentire pareri in merito.
Meglio anticipare la seduta che deve essere sotto diga e terminare prima possibile, l'antibiotico in assenza di infezione non serve. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Diamy, l'antibiotico non deve essere una sua scelta ma una prescrizione medica, ritorni dal suo odontoiatra per un controllo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Diamy, buongiorno. Beh, che sia normale fino a due settimane ed oltre non può essere vero! Il cornetto pulpare scoperto per "incidente intraoperatorio" lo si sarebbe potuto curare con un incappucciamento diretto della polpa. Però non posso dirlo con certezza dato che non la vedo clinicamente. La medicazione non sarebbe dovuta essere "alta" ma modellata secondo la sua occlusione in centrica e secondo le tre disclusioni, canine ed incisiva. "Mi ha detto che se voglio posso prendere l'antibiotico e un antinfiammatorio per sicurezza"! Mah, sono perplesso, perché solo Lui può decidere se lo debba o non lo debba assumere! Non deve lasciare la Decisione a Lei! Non ha senso, non è Professionale! Esistono tante "terapie" che le permetterebbero di non soffrire e di preservare il suo bimbo durante l'allattamento. Non posso certo parlarne via Web senza una visita clinica diretta completata da una accurata anamnesi sia di Lei che del suo Bimbo. Insista col suo Dentista affinché faccia il suo "Mestiere": curare, prendersi cura di Lei e del suo Bimbo ed eliminare le sue sofferenze! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sintomatologia protratta per diversi giorni, post trattamenti canalari, rientra relativamente nella norma (poi dipende da caso a caso). Nei casi sintomatici protratti, si prescrivono al paziente antibiotici ed anti-infiammatori (per questo solitamente si evita di intervenire durante l'allattamento), ma, se le cure sono state correttamente eseguite (vado ovviamente a fiducia) la sintomatologia è destinata a scomparire progressivamente.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Diamy, la sintomatologia che descrive è imponente. Ora a volte può insorgere dopo una devitalizzazione, ma 2 settimane mi sembrano molte. Personalmente farei un visita di controllo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia