Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 6

Questo problema di pelle può essere collegato ai denti da latte?

Scritto da Lorenzo / Pubblicato il
Salve Mi chiamo Lorenzo, ho 27 anni e ho ancora 5 denti da latte di cui 4 canini. Da 7 anni circa ho dei cheloidi sul petto e spalla sinistra. In tutti questi anni ho girato e rigirato dermatologi, chirurghi, e strutture di alto livello, speso una barca di soldi senza mai concludere niente. Ho bisogno di aiuto a risolvere questo problema che mi sta rovinando la mia vita psicologica e sociale. Vi starete chiedendo perchè mi sto rivolgendo a voi se stiamo parlando di un problema della pelle? Ora vi spiego il perchè: 2 anni fa incontrai un vecchio amico che a primo impatto non riconobbi nemmeno perchè era pieno di macchie dappertutto e mi disse che aveva una malattia che nemmeno i dottori sapevano da dove provenisse e stava aspettando diversi esiti di analisi. Dopo 2-3 mesi mi venne a trovare dicendomi che avevano trovato la causa, ed era una semplice infezione che aveva da un bel po di tempo a un dente che lui non si era mai curato perchè non provocava nessun tipo di fastidio e nè dolore... Allora ritornando a me nella mia piena totale disperazione, può essere che quei denti da latte che ho, possano avere qualche infezione simile, visto che uno dei 5 raramente mi da fastidio? (il fastidio che sento è un senso di volermelo togliere, ma non si muove). Confido nella Vostra conoscenza per un celere riscontro. Grazie
Sig. Lorenzo, non conosco corrispondenza tra cheloidi al petto e denti, personalmente ho visto un caso dove hanno praticato delle iniezioni locali di cortisone che li avrebbero ridotti, ma parlavano anche di trattamento chirurgico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Lorenzo, l'unica cosa che posso pensare del suo amico è che avesse una malattia focale. Penserei però più ad una patologia di origine sistemica, legga più avanti, riguardo al Medico Interno o Clinico Medico. Ma veniamo alle malattie focali: le malattie focali che sono malattie di organi sistemici a distanza come Cuore con Endocarditi batteriche, I Reni con Glomerulonefriti, l'occhio con Uveiti o altre Flogosi etc e possono, se trascurate essere gravi perchè diventano autoimmuni e quindi automantenentesi se non le si diagnosticano in tempo! Ma, per completezza dirò che la etiopatogenesi delle malattie focali prende origine da "Qualsiasi cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno", ossia da retto, intestino, apparato gastroenterico, vie biliari, fegato, pancreas, faringe stomaco, orecchio esterno, medio ed interno, seni paranasali, vie respiratorie come faringe, laringe, trachea, bronchi, polmoni etc. Tra queste cavità comunicanti con l'esterno c'è la cavità orale con le sue infezioni, in particolare tasche parodontali e osteolisi periapicali trascurate e non curate adeguatamente! Però sono malattie rarissime e hanno sintomi prodromici molto particolari e ben precisi che qualsiasi Dentista o Medico o Specialista Internista conosce! Non li dico perchè se no si suggestiona e potrebbe falsare i sintomi inconsapevolmente! Ne parli col suo Dentista che valuterà tutto clinicamente! Rimanere con una infezione in bocca "che è appunto una cavità comunicante con l'esterno", può esporla alle malattie Focali come descritto. Questo a prescindere dalla patologia locale! Cari saluti e si faccia visitare non solo dal Dentista ma anche da un Medico Specializzato in Medicina Interna che la visiterà e le farà fare delle analisi ematologiche generali, tra cui, RA Test, Proteina C reattiva, Ves, Emocromo con formula, Aslo e tante altre più specifiche. Deve farsi visitare in un centro di eccellenza come il San Raffaele di Milano o il Gustave Roussy di Parigi, uno dei centri più all'avanguardia del Mondo! Cari saluti e vedrà che ne verrà fuori. In bocca al Lupo, Le sono Sinceramente "vicino".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig. Lorenzo, i cheloidi sono a tutt'oggi una non chiara forma di guarigione delle lesioni della pelle. Non mi risulta che la tendenza a formare cheloidi sia collegabile a patologie infettive, comunque occupandomi anche di terapie laser le posso consigliare di sottoporsi a visita dermatologica da uno specialista esperto in trattamenti laser, in quanto esistono protocolli di trattamento combinato con diverse sorgenti laser che danno ottimi risultati.

Scritto da Dott. Ennio Balconi
Rho (MI)

Concordo con i colleghi. Ad ogni modo ritengo che le due cose non siano collegate. Però le consiglio di rivolgersi ad un dentista di fiducia per valutare bene la sua situazione orale che sicuramente ha necessità di intervento . Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

Non so dei rapporti fra cheloidi e malattie orali, però vedo che Lei dovrà sicuramente estrarre tutti i decidui che ha ancora e far erompere con le buone o no i permanenti ancora non erotti. E' quello che dovrebbe preoccuparla. I cheloidi si possono eliminare con terapia laser. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Lorenzo, non mi sembra che in letteratura vi siano correlazioni tra cheloidi e i denti da latte. Mi pare strano però che nessun dermatologo le abbia proposto una terapia con il laser. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento