Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 9

Sono tormentata dai miei canini che sono situati sulle gengive

Scritto da Benedetta / Pubblicato il
Salve, mi chiamo benedetta e ho 17 anni. Da anni sono tormentata dai miei canini, che sono situati entrambi sulle gengive. Per una questione di estetica mi trovo quindi a chiedere consiglio per una soluzione. Grazie mille
Da quello che dici sembra che tu abbia bisogno di un trattamento ortodontico serio. L'apparecchio, ricorda, è per un po' di tempo... mentre il sorriso è per sempre!!! Bisogna fare una diagnosi accurata tramite un esame cefalometrico. Vedi in questo sito o nel mio sito che cosa è la cefalometria, nei miei articoli in proposito, e diffida di soluzioni proposte senza aver fatto prima questo esame perchè sono a rischio di ricaduta

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Benedetta, dice bene il Dottor Passaretti, bravo Ortodontista, tra l'altro! Sottolineo e approfondisco che in presenza di una disgnazia, essa andrebbe valutata con ceck up ortodontico e cefalometria. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla, se non che se sta passando da una protrusione in senso lato ad un contatto testa a testa dei frontali, in linea di massima significa che tutto si sta muovendo ma sempre in linea di massima ed in senso lato, perchè la posizione giusta deve avere un corretto over-jet ed un corretto over-bite che sono termini architettonici per indicare, il primo, di quanto i denti superiori sopravanzino gli inferiori ed il secondo, di quanto i superiori coprano gli inferiori, frontali, naturalmente! lei ha 17 anni e quindi è in età quasi adulta, ora! Dipende quindi dalla corrispondenza dell'età anagrafica sua, con quella scheletrica. E' importante, quindi, valutare l'età Scheletrica. Non è detto che l'età cronologica corrisponda con quella scheletrica. Basta fare una radiografia del polso per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno ai 10-13 anni, ma anche a 17 anni per avere certezze! Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Non dimenticando il metodo della Maturazione Vertebrale Cervicale in particolare per l'identificazione del picco puberale nel tasso di crescita cranio-facciale e le correlazioni tra gli indici carpali come l'SMS e quelli vertebrali come come il CVS, il CVMS e il CS dove quest'ultimo indica il picco di crescita mandibolare! Bisogna poi valutare anche esteticamente i rapporti tra gengiva e denti e l'estetica del sorriso. Un altro concetto essenziale è che non possiamo più considerare il dente e la sua patologia"da solo",il parodonto e la sua patologia "da solo",ma dobbiamo abituarci a considerare il complesso dente-tessuto come un unico organo: parliamo infatti di "unita dentale" che è un organo formato dai denti e dai loro tessuti di sostegno molli e duri . Come abbiamo visto, quindi, c’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell’una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell’altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti. I canini potrebbero essere "immersi" nella gengiva per mancato o ritardo della eruzione passiva oltre che attiva per mancanza di spazio quest'ultima e per i motivi di Smile la prima! Legga anche nel mio profilo " La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e avrà le idee più chiare! Segua quindi i consigli del Dr. Passaretti per l'Ortodonzia ed i miei per l'estetica del sorriso che forse andrà "di pari passo" con l'ortodonzia ed in ogni caso va valutata anche dopo essa! Cari saluti e stia tranquilla. Si risolve tutto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ciao Benedetta, rivolgiti senza indugio ad un ortodonzista, ti consiglierà per il meglio; dedica alla cura del tuo sorriso il tempo e l'attenzione dovuta: un bel sorriso fa più belli !!! Ciao

Scritto da Dott. Luigi Piola
Legnano (MI)

La posizione dei canini non è solo una questione estetica ma soprattutto funzionale. Devono essere portati in arcata. Se non sono potuti erompere manca lo spazio e bisogna farlo con ortodonzia. Affrettati. Ciao

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Visita dal tuo dentista di fiducia e quindi indirizzata da un bravo Ortodontista, che valuterà il tuo caso con visita clinica - impronte - esami radiografici specifici ed imposterà un trattamento ortodontico adeguato per risolvere il tuo problema. Ne guadagnerai, con un po' di pazienta, sia in estetica che in funzionalità.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Benedetta, devi cercare un bravo ortodontista. Comunque non è solo un problema estetico, ma anche funzionale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Benedetta, a 17 anni si possono spostare i denti mentre per le strutture ossee la strada è chirurgica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Benedetta, quello che presenti come domanda è vago, ci vuole una radiografia, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Posso solo dirLe che il suo è un quadro frequente ma la soluzione è legata a capire ed eventualmente correggere quella che è stata la causa di questa disgnazia. La prima valutazione da fare sarà sulle condizioni dell'arcata inferiore le cui ridotte dimensioni spesso sono la causa indiretta della posizione degli elementi superiori. Importante sarà, quindi non concentrarsi ed ostinarsi sul solo allineamento dentale ma contestualizzare la situazione dentale con l'estetica facciale che è legata alla posizione attuale e futura dei denti. Si faccia visitare da un buon ortodontista che saprà consigliarla.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Sullo stesso argomento