Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 4

Questo problema di carenza di minerali cosa può causare e in cosa può degenerare?

Scritto da Claudia / Pubblicato il
Buonasera, ho un quesito su un problema che riguarda mio figlio Luca, di quasi 6 anni. Nel mese di febbraio ha perso i primi denti decidui, i 2 incisivi centrali inferiori. I 2 denti sono ormai quasi completamente fuoriusciti, e la colorazione é davvero spaventosa, considerato il fatto che già i denti da latte non sono proprio bianchissimi... Ho portato il bambino da una dentista pediatrica che ritiene abbia un problema di demineralizzazione, dovuto presumibilmente a un forte stress fisico o patologie ricorrenti avute durante il primo anno di vita. Premesso che Luca è un bambino sano, che mangia da sempre regolarmente ai pasti di tutto e in grande quantità, che siamo sempre stati scrupolosi con la pulizia dei denti, e che non ha mai avuto carie, questo problema di carenza di minerali oltre che dal punto di vista estetico, cosa può causare e in cosa può degenerare? Si può intervenire per risolvere il problema, a che età e con quali risultati? Ringrazio moltissimo per l'attenzione. Buon lavoro
In parte è normale: appena spuntati, i denti possono avere colorazione giallastra che poi passa in un po' di tempo. Altre ipotesi (ma se ci manda una foto, possiamo dire molto di più..) è che ci siano danni dello smalto. Questi possono provenire da condizioni genetiche (amelogenesi imperfetta etc etc) o acquisite (traumi sui corrispettivi decidui, antibiotici virus o farmaci etc etc). Un dentista pediatrico potrà illuminarla meglio. Tutti i dentisti possono capire di bambini, ma così come un medico generico non segue perfettamente ad esempio la nefrologia, analogamente è necessario un dentista che segua specificamente i bimbi. La carenza dei sali minerali intesa come anomalia della alimentazione, è una cosa che non ha senso.. Succede in Africa, non qui, se il bambino è sano..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Claudia, il termine " problema di demineralizzazione" è generico, non specifico, non esprime una diagnosi reale! Tenga presente anzitutto che i denti permanenti, in via di eruzione o appena erotti, vicino ai denti "bianchissimi" o per lo meno più chiari per quanto possano essere non bianchi, decidui, appaiono più gialli, scuri. Quindi siamo sicuri della diagnosi? Lasci fare il corso della "natura" alla dentizione del bimbo e in ogni caso la Dentista Pedodontista deve fare una Diagnosi certa differenziando tutte le diverse etiopatogenesi di discromie. potrebbe trattarsi di tante patologie banali o serie come Amelogenesi imperfetta la cui diagnosi però deve essere precisa e veritiera perchè va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale. POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande e se fosse confermata la diagnosi che L'amelogenesi imperfetta è una malattia autosomica dominante, ossia ereditaria e provoca una grave ipoplasia dello smalto. Le dico che esiste un tipo ipocalcifico, uno ipoplastico ed uno ipomaturativo e si forma durante lo stadio a Campana dello sviluppo del dente. Per la terapia locale esistono tanti presidi terapeutici di cui si può parlare solo dopo avere visitato il bimbo clinicamente ed aver valutato eventuali cause locali della malattia! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudia, spesso i pazienti interpretano male le risposte dell'odontoiatra, per cui le consiglio di farsi rilasciare dalla dottoressa una diagnosi scritta, vedrà che non ci sarà una semplice risposta generica, ma un competente diagnosi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Claudia, purtroppo entriamo in un campo molto vasto e senza una foto è difficile dare un parere. Vi sono cause genetiche come l’amelogenesi imperfetta o la meno grave ipoplasia dello smalto (che però ha più un aspetto bianco gessoso). Possono esserci cause acquisite come traumi e alcuni farmaci assunti durante la formazione dello smalto. Possono esserci poi pigmentazioni date da batteri cromogeni o funghi. Ogni patologia ha una sua terapia. Quindi l’unico suggerimento è quello di rivolgersi ad un bravo pedodontista. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento