Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 15

Posso evitare la devitalizzazione e optare solo per la faccetta?

Scritto da stefania / Pubblicato il
Gentili dottori, ho 30 anni e all'età di 9, in seguito ad una caduta, mi si è fratturato uno dei due incisivi superiori centrali. Il dente mi fu subito ricostruito ma non devitalizzato. Ad oggi, non ho mai avvertito alcun fastidio, ad eccezione del fatto che, da circa 5 anni, il dente ha mutato di colorazione, divenendo progressivamente sempre più scuro. Circa tre anni fa il mio dentista, sostenendo rx alla mano che il dente fosse ancora vitale mi ha sottoposta, peraltro senza alcun risultato, a tre sedute di un trattamento sbiancante. Ho consultato un nuovo specialista che in seguito ad un test (credo con del ghiaccio secco) mi ha informata che il dente non era più vitale. Lo stesso medico mi ha poi proposto di procedere alla devitalizzazione e alla sostituzione del dente con una capsula in ceramica. Questa alternativa non mi ha convinto molto soprattutto perchè, essendo la parte di dente ricostruita veramente minima, meno della metà, credo che una faccetta risolverebbe in maniera meno invasiva il mio problema. La domanda che desidererei rivolgervi riguarda la devitalizzazione, e cioè: posso evitare di farla e optare solo per la faccetta, visto che, ad oggi, il mio disagio è essenzialmente estetico (o almeno così da me percepito) e non funzionale o esistono delle alternative sia estetiche che terapeutiche che potrei considerare? Grazie mille per la disponibilità. Un saluto
Gentile Stefania, il suo dente è sicuramente necrotico, morto. Questa evenienza basta per rispondere alla sua domanda. Lei deve devitalizzare il dente, per togliere tutto il tessuto necrotico. Dopo può fare una faccetta o una corona metal-free. Cordiali saluti e auguri.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Stefania, io le consiglierei una faccetta in ceramica, che se fatta e preparata a regola d'arte è la meno invasiva, visto l'eta molto giovane,. Auguri

Scritto da Dott. Fabrizio Remotti
Novi Ligure (AL)

Lei è obbligata alla terapia canalare non può in nessun modo evitarla poi per prima cosa tenterei un trattamento sbiancante e solo se il risultato, dopo alcuni tentativi, risultasse vano opterei per una faccetta in ceramica. Distinti saluti e auguri

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)

Gentile Stefana, vorrei consigliare di eseguire, oltre al test di vitalita con il freddo, anche una piccola lastrina in quanto talvolta questi denti possono presentare diverse sorprese: riassorbimenti interni della polpa, piccoli granulomi periapicali ecc , pur essendo asintomatici.  E' pur vero che una lastra non dimostrera' certo la vitalita', ma puo dirimere meglio il cosa fare sul dente. Se molto scuro lo sbiancamento radicolare e coronale è certamente obbligato se si decidesse per la soluzione meno invasva della faccetta in ceramica, in quanto una certa trasparenza è sempre fastidiosa. La corona in ceramica e su zirconia è forse il top attualmente, ma dipende sempre dalla difficoltà dei suoi denti vicini che il tecnico dovra' saper interpretare magistralmente. Cordiali saluti e auguri di Buon Natale
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Paolini
Milano (MI)

La storia clinica che Lei ha riportato, orienta per una diagnosi di necrosi pulpare, per cui la Terapia endodontica non è rimandabile, al fine di evitare ulteriori complicazioni. Il problema estetico andrà valutato solo successivamente! AUGURI di BUON NATALE

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Sig. Stefania, devitalizzare significa togliere o perdere la vitalità, che non può accadere a un dente privo di vitalità. La terapia d'elezione di un dente non vitale o necrotico è il trattamento canalare. La diagnosi di non vitalità può essere confermata da ulteriori accertamenti diagnostici. La riabilitazione estetica con una faccetta, che abbia una seria durata e una buona estetica, richiede delle condizioni, che sono valutabili solo clinicamente. La corona ceramica risulta più invasiva, ma meno complessa da realizzare e da applicare, con maggiori garanzie di durata. Per ottenere un buon risultato estetico, duraturo, occorre partire da una giusta diagnosi odontoiatrica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma Stefania, da quanto ci riferisce direi che il suo dente è sicuramente necrotico, per cui la terapia canalare è indispensabile onde evitare problemi futuri. In seguito si può pensare ad una riabilitazione protesica con una faccetta in ceramica, che ridarà un'ottima estetica con un minimo sacrificio di struttura dentale. La saluto cordialmente e le auguro Buon Natale

Scritto da Dott. Luca Pieroni
Milano (MI)

Non è possibile stabilire lo stato di vitalità di un dente radiograficamente. Trovo corretto l'approccio del secondo collega che ha utilizzato il test del freddo a fini diagnostici. Concordo sulla necessita di terapia canalare, pena la probabile insorgenza di una infezione apicale. Mi permetto di suggerire uno sbiancamento endodontico seguito da una piccola otturazione estetica, dato che come lei afferma l'elemento non è eccessivamente compromesso a livello dei tessuti duri. Gli incisivi non esercitano grandi forze ed in caso di piccoli restauri rispondono spesso bene al trattamento conservativo non andando incontro a fratture anche in assenza di trattamento protesico (capsula). Tutto ciò a patto che sia praticata un'odontoiatria corretta e poco invasiva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luigi Federico
Roma (RM)

Gent.le Signora, è chiaro che l'elemento in questione è necrotico. La prima cosa da fare è quindi un trattamento canalare per evitare problemi seri - leggi cisti radicolari- in futuro. Un buon trattamento sbiancante, eseguito a dovere, dovrebbe poi risolvere il problema estetico. Solo se il trattamento sbiancante non dovesse essere soddisfacente, allora prenderei in considerazione, più che una faccetta, sicuramente più delicata, una corona in zirconia. Prima della zirconia la faccetta, che comunque necessità della preparazione di 3/4 dell'elemento, era obbligatoria rispetto all'oroceramica. Ora direi che ha perso molto, e nel rapporto costo/beneficio/durata/resistenza la corona in zirconia è decisamente vincente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Arpaia
Napoli (NA)

Cara Stefania se il dente non risponde più al test di vitalità e quindi con il ghiaccio non percepisce alcun fastidio lei è obbligata a fare la terapia canalare. Anche se il suo problema al momento è solo estetico non si può assolutamente andare a costruire qualcosa su delle radici non affidabili protesicamente. In primo luogo quindi detergere, sagomare e otturare la radice del dente e poi potrà ricostruire il dente e in base alla quantità di dente rimasta il suo dentista sarà in grado di decidere se basterà una ricostruzione. Buone feste
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Monia Fazzari
Pisa (PI)

Sullo stesso argomento