Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 8

I denti naturali si indeboliscono con questa tecnica?

Scritto da Daniela / Pubblicato il
Buon giorno, ho un'agenesia degli incisivi laterali nell'arcata superiore. Incisivi e canini sono staccati gli uni dagli altri. MI è stata proposta la classica ortodonzia per spostare indietro i canini e creare lo spazio per mettere 2 impianti, ovvero gli incisivi laterali mancanti, ma io non sono convinta di questo trattamento lungo (almeno 2 anni di ortodonzia). E' invece possibile usare le faccette? Ovvero trasformare i canini in incisivi laterali e i premolari in canini? Venendo limati, i denti naturali si indeboliscono con questa tecnica? E' un lavoro duraturo o che ha necessità di essere rinnovato con gli anni? Cioè bisogna sostituire le faccette ogni tot anni? Le faccette possono rovinare l'integrità e la salute dei denti? Nel mio caso sono consigliate? Ringrazio per la vostra cordiale attenzione e resto in attesa di un riscontro. Daniela
Cara Signora Daniela, lei la fa molto più semplice di quanto in realtà sia il suo problema! Infatti guardando la OPT, mancano, è vero i due incisivi laterali ma i due canini, in particolare il superiore sinistro sono mesializzati , ossia inclinati in avanti e i due centrali hanno un diastema interincisivo. Probabilmente hanno anche un frenulo molto fibroso e che si inserisce profondamente nel periostio e alla base della papilla aggirandola fino alla sua parte palatale. Posso intuirlo da vari parametri sulla OPT ma ovviamente va accertato clinicamente con una visita completa orale.Manca anche il secondo premolare sup. sinistro con conseguente estrusione del secondo premolare infer. sinistro, suo parziale antagonista e mancano inoltre i due primi molari inferiori e i due antagonisti superiori sono estrusi e si sono mesializzati e con essi è estruso tutto il parodonto, ossia gengiva ed osso di sostegno degli stessi. Questo determina uno spostamento in pratica di tutti i denti che ha in bocca che va studiato attentamente gnatologicamente.Il concetto in parole povere è che i denti stanno in bocca e si controllano l'un l'altro, se ne manca uno si spostano tutti. In lei ne mancano cinque, pensi il "pasticcio disordinato che si è creato. Non basta una OPT per rispondere professionalmente alla sua domanda ma occorre una visita odontoiatrica completa e competente. E' necessario riequilibrare occlusalmente e gnatologicamente tutta la sua dentatura, in particolare la posteriore! In linea di massima cercherò di risponderle per quanto sia possibile. Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione",precontatti nelle varie disclusioni delle arcate, incisiva, canine e in relazione centrica, con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione,(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!! Risolvere solo il problema frontale non ha senso! Bisogna affrontare i suoi problemi nella loro integrale totalità! L’arma più giusta è l’Ortodonzia con Frenulectomia! Se proprio non volesse affrontare l’Ortodonzia come lei specifica, allora non rimana che la soluzione protesica fissa riportando in occlusione i denti protesicamente dopo averli allungati nella loro corona clinica con lembi a spessore totale e osteotomia osteoplastica in particolare a livello dei molari proprio per risolvere il problema di disgnazia e gnatologico protesicamente, non certo con l’implantologia! Stesso discorso per la parte frontale che necessita probabilmente di una frenulectomia interincisiva superiore e non certo di faccette estetiche che non hanno la robustezza per sopportare la funzione che gli incisivi devono avere, di disclusione posteriore e guida incisiva e che i canini devono avere, di disclusione di tutti gli altri denti e di guida canina destra e sinistra! Quello che dice lei di trasformare i canini in incisivi laterali e i premolari in canini non ha senso perchè ci sarebbe sempre un diastema tra i due centrali e tra i centrali e gli attuali canini, che cambirebbro posizione spaziale non potendo così assolvere alle funzioni descritte. In parole povere si può cambiare tecnicamente parlando forma ai denti e trasformare un canino in incisivo e un primp premolare in canino, il punto è che la funzione di canino deve avvenire in quella posizione spaziale che con questa trasformazione perderebbe, spero di essere stato chiaro. Non si possono sovradimensionare per chiudere il diastema, sarebbero antiestetici e molto dannosi al parodonto perchè ricordi che la forma della corona del dente è in relazione e guida la forma della gengiva e del sottostante osso, quindi modificando la corona, finisce per modificare gengiva ed osso con formazione di tasche parodontali e difetti ossei che poi vanno curati con la chirurgia parodontale. Inoltre denti così modificati non assolverebbero le funzioni dette di disclusione incisiva e canina, essenziali gnatologicamente per la salute di tutta la dentatura, e parodonto e ATM e sistema neuromuscolare!Per concludere se non vuole affrontare la ortodonzia è mio giudizio, che andrebbe però confermato clinicamente, che si possa riabilitare in modo eccellente la sua bocca con chirurgia estetica parodontale e chirurgia preprotesica e protesi fissa definitiva che riabiliti tutti i denti che mancano! Il risultato estetici e funzionale sarebbe eccellente anche senza ortodonzia!Legga sul mio profilo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Riabilitazione Protesica Fissa Totale e Chirurgia Preprotesica" E tanto altro!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Direi che nel suo caso è assolutamente consigliata una terapia ortodontica e poi una riabilitazione implanto protesica. Le faccette non possono risolvere il suo problema.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Sig. Daniela, nella sua bocca mancano 5 denti, se vuole ottenere il corretto equilibrio e mantenerlo nel tempo occorre riabilitare i denti mancanti, se vuole non risolvere completamente il problema con probabili future complicanze, utilizzi la strada delle faccette.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Signora, le consiglio: ortodonzia computer assistita (che prevede anche denti provvisori che si adeguano alle modificazioni degli spazi edentuli); posizionamento di cinque impianti endossei in zona 1.2, 2.2, 2.5, 3.6, 4.6 sei mesi prima della fine del trattamento ortodontico; corone in ceramica sugli impianti osteointegrati a fine ortodonzia e poi contenzione ortodontica notturna (sempre con mascherine trasparenti). Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Da quello che si vede nella rx, c'è una forte alterazione di tutta l'occlusione, e quindi l'estetica sembra l'ultimo dei suoi problemi: infatti a 39 anni è ancora in tempo a mettere a posto la sua bocca (con un trattamento ortodontico serio con apparecchio fisso) allo scopo di migliorare la funzione e quindi anche l'estetica garantendo un futuro più libero dalle malattie della bocca. Questa è la soluzione principe. L'apparecchio.. è per un po', la salute.. per sempre. Sennò consiglio un bel ponte circolare in zirconia ceramica, da 13 a 26 facendo prima una pre-modellazione in laboratorio per vedere la validità estetica ed occlusale. Questo risolverà ogni problema: rapido, esteticamente super, di lunghissima durata, sicuro, chiude tutti i buchi, rimodella la forma di tutti i denti, garantisce masticazione ottimale, trasforma i canini in laterali, e tutti gli spazi (entro certi limiti) vengono ri-distruibuiti per avere una fila di denti perfetta esteticamente e dal punto di vista masticatorio. In sostanza un ponte come le dico io può fare da alternativa alla ortodonzia per mettere ogni dente al suo posto.. o quasi. E NON ABBIA PAURA: I DENTI NATURALI NEL SUO CASO SONO INDEBOLITI NON DAI LAVORI CHE CI PUO' FARE UN DENTISTA, MA PRIMARIAMENTE DALLA FORTE MALOCCLUSIONE: preoccuparsi del danno di una faccetta o di un ponte con capsule in zirconia-ceramica e non della attuale grave malocclusione, sarebbe come preoccuparsi di una pagliuzza e non della trave nell'occhio.. E sia l'ortodonzia (in modo primario) che una bella protesi circolare (da verificare entrambe come viene) invece sistamano l'occlusione oltre che l'estetica, quindi masticazione, salute futura etc
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Daniela, per prima cosa deve preoccuparsi di correggere la grave malocclusione di cui soffre. Per questo la terapia migliore è quella ortodontica seguita da una riabilitazione protesica con impianti. La strada delle faccette non mi sembra percorribile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il problema dell'estetica viene molto (molto) dopo il problema della salute della bocca, che in questo stato non può reggere a lungo senza portare a brutte conseguenze. Le faccette incollate la imbruttiranno, e dureranno poco come durano i lavoretti di bricolage. Il suo problema è un Caso Clinico Molto Semplice. Servono mani esperte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente esistono dei paradigmi e delle indicazioni precise nella sostituzione per agenesia degli incisivi laterali.Non sempre il paziente ha la possibilità di scelta "ad libitum". Si affidi alla competenza di un professionista preparato e ne segua le proposte terapeutiche.Cordialmente Prof. Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Sullo stesso argomento