Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 5

Da un anno circa ho ricominciato a sorridere...

Scritto da Sara / Pubblicato il
Buonasera a tutti, da un anno circa ho ricominciato a sorridere, prima di allora la mia migliore amica era l’ansia e questa compagna mi ha fatto passare degli anni dove l’allegria non era certo il mio punto di forza. Per troppo tempo ho trascurato me stessa e i risultati ora sono a dir poco evidenti. La sola idea di farmi aiutare era impensabile, era più facile pensare che tanto passa, prima o poi. Ora invece sono stufa di sopravvivere e voglio tornare a ridere di gusto magari senza creare terrore in chi mi guarda. Grazie al cielo non ho mai sofferto il vero mal di denti ma non è il caso di sfidare la sorte. Non sono una specialista ma credo di avere una bocca terribile, o meglio magari qualche dente sano ancora c’è ma anche un occhio profano come il mio si rende conto di quando è il momento di alzare bandiera bianca. Non voglio più nascondermi è ora di dire basta! Tempo fa, sconfitta la vergogna di essermi ridotta in questo modo, ho provato a chiedere aiuto ad un “medico” ma quando mi ha vista mezza tremante si è adirato dicendo che forse era il caso tornassi “quando ti passa la tremarella, io non ho mai ammazzato nessuno”. Così me ne sono andata e mi sono tenuta alla larga dagli studi in generale. Poi fortunatamente la mia testolina ha ripreso a funzionare e mi sono resa conto che un medico con poco tatto si può trovare ma per la miseria non saranno tutti così! E ora sono qui a chiedere aiuto, i miei denti hanno bisogno di pulizia, qualcuno di abbandonarmi e di essere rimpiazzato, qualcun altro magari di essere salvato da prematura scomparsa. Mi potete consigliare uno studio che sia all’avanguardia nei metodi e uno specialista che non trovi la mia tremarella patetica? Grazie di cuore
Riabilitazione orale completa parodontale ed odontoiatrica. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo e Riabilitazioni orali complete e complesse di Cagliari
Cara Signora Sara Si deve rivolgere ad un Odontoiatra Parodontologo esperto in riabilitazioni orali complete e complesse ed anche di chiara notorietà! Esiste una branca della Parodontologia che è la Parodontologia Chirurgica Estetica che però non tutti i Parodontologi sono abili nel farla! Legga nel mio profilo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e capirà tante cose!Scelga con cura il Parodontologo e Dentista, digiti il nome che le viene suggerito dalla Vox Populi su motore di ricerca e deve trovare il curriculum vitae, pubblicazioni, sito web, interventi, filmati la sua attività come oratore a corsi e congressi, insomma deve essere una persona che faccia cultura! Questo non è certo segno sicuro che cada bene, ma almeno sarebbe una indicazione molto importante che le segnalerebbe che si trova da un Professionista appassionato della sua specialità: la Parodontologia! In bocca al Lupo!Diffidi di chi le proponesse terapie senza aver fatto una prima visita Parodontale con rilievo di tutte le eventuali tasche parodontali presenti in bocca e misurare in sei punti di ogni dente, ed impianto, di tutti i denti, senza che abbia poi fatto una preparazione parodontale iniziale completa co0n Rx endorali complete in proiezione Parodontale, modelli di studio gnatologici, igiene orale professionale in studio, curettage e scaling e root planing ed infine una seconda visita parodontale di rivalutazione con presa delle nuove misure dopo avere escisso il tessuto di granulazione, che falsava la prima misurazione delle tasche parodontali, col curettage e scaling! Solo così si arriva ad una diagnosi seria, si emette una Prognosi e si pianifica la terapia! Chiaro? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Carissima Sara. Comprendo benissimo il suo stato d'animo, e purtroppo mi dispiace che moltissimi dentisti siano come quello da lei descritto, del tutto ignari e insensibili allo stato d'animo dei pazienti. Io le consiglio nettamente di trovare (dalle sue parti lo trova di sicuro, sennò mi scriva che glielo trovo io) un dr. che usi la tecnica della sedazione cosciente inalatoria con protossido d'azoto. E' una tecnica di ansiolisi innocua e sicura: legga bene sul mio sito o su questo i miei numerosi articoli in cui descrivo i benefici di questa procedura semplice. Ma il vero vantaggio sarà un altro: il dr. che ha questa tecnica di sicuro è molto sensibile a problemi come il suo, se si è accostato alla sedazione vuol dire che comprende gli stati d'animo come quello che lei prova. Quindi, mascherina o non, sarà quello giusto..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Grazie Sara per averci ricordato, con la sua bella email, che "bravo professionista" non lo si è solo se quando si ha padronanza dell'arte medica, ma anche quando si riconosce di avere davanti una persona, con tutta la sua fragilità e la sua sofferenza! Noi Medici questo lo sappiamo già, infatti è stata questa la molla che ci ha spinto ad abbracciare la nostra bella Arte: per essere di utilità e di conforto al nostro prossimo. Purtroppo però ce ne dimentichiamo spesso, presi dalla foga di essere sempre, tecnicamente, migliori. Grazie davvero di cuore e vedrà che, rispetto ad un medico poco attento alla sensibilità di chi soffre, ne troverà 1000 veramente bravi! Almeno mi auguro che sia così!!! Affettuosi saluti ed auguri per il suo sorriso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sara, complimenti per come scrive, in questo portale troverà il professionista della sua zona da lei desiderato. Si ricordi che la paura è fisiologica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig.ra Sara, molti di noi dovrebbero pensare al tipo di approccio che vorrebbero ricevere quando si trovano, come spesso dico, "dall'altra parte del camice". Il rapporto medico-paziente è alla base del successo di qualsivoglia terapia. Non perda la speranza, il dentista giusto per Lei è lì da qualche parte, non si perda d'animo e lo cerchi! In bocca al lupo.

Scritto da Dott. Marco Iorio
Castelletto sopra Ticino (NO)

Sullo stesso argomento