Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 9

Ho un problema di gummy smile

Scritto da Francesca / Pubblicato il
Salve, ho un problema di gummy smile, quando sorrido/rido in modo spontaneo mi si alza notevolmente il labbro superiore mostrando praticamente metà denti e metà gengive.. è come se il labbro si arrotolasse all'interno scomparendo, e le gengive risultano completamente scoperte. Penso che il mio sia un problema di conformazione ossea del viso, che è abbastanza allungato. Da piccola la dentista mi mise un apparecchio fisso per spostare i denti superiori leggermente indietro, per cercare di limitare il difetto, che tuttavia è rimasto. So che non si potrà fare moltissimo, se non con un intervento maxillo facciale che però non prendo nemmeno in considerazione. Vorrei comunque sapere da chi potrei andare nella mia città (Roma) per avere un buon consulto. So infatti che si può ricorrere sia al botulino, che alla scopertura dei denti, o anche a una operazione che modifichi l'attaccatura interna del labbro evitandone l'eccessiva motilità, ma non ho la più pallida idea di chi consultare.. potete indicarmi qualcuno (o anche una categoria precisa: dentista/chirurgo/un centro specifico..non so) a cui posso rivolgermi almeno per una prima visita?? vi ho allegato le foto, perchè potrebbero esservi utili per darmi un'opinione sulla mia situazione... confido nel vostro parere e nella vostra professionalità, cordiali saluti :)
Gentile Francesca, effettivamente vi è presenza di "Gummy Smile". Se però posso permettermi, il suo sorriso è tutt'altro che sgradevole, risultando al contrario spontaneo e naturale; in una parola... bello. Io mi asterrei da qualsiasi tipo di modifica, che oltre ad essere irreversibile, potrebbe portare ad un aspetto "finto" ancorchè forse più consono ai sorrisi stereotipati che si vedono sulle copertine dei giornali. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Intervento di gengivectomia per riequilibrare un Gummy Smile. Non è il suo caso ma è simile. Il suo è molto più delicato. Da casistica Clinica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Francesca, lo specialista che si occupa di problemi estetici come il suo è il Parodontologo ed esattamente il Parodontologo che faccia Chirurgia Parodontale Estetica. Legga nel mio profilo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" per avere una maggior comprensione di che cosa sia! E' vero lei ha un Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale, però, sinceramente molto gradevole a vedersi, quindi bisognerebbe visitarla con cure e con grande serietà fare diagnosi, prognosi ed impostare una eventuale terapia molto seria di rifestonatura delle gengive, ma solo se ne valesse la pena e se i risultati estetici fossero veramente predicibili! Certamente piccoli interventi possono portare a grandi miglioramenti, ms grandi interventi possono portare addirittura a peggioramenti estetici. Deve mettersi quindi nelle mani di uno specialista molto serio che sappia valutare se è il caso veramente di intervenire! Le spiego alcune nozioni base:L'architettura gengivale ideale consiste in margini convessi che abbiano lo spessore in senso vestibolo linguale di almeno un millimetro. In questo modo tra dente e gengiva viene a formarsi una leggera invaginazione o solco, ma la gengiva rimane in stretto contatto con la superficie dello smalto. Le papille hanno forma conico piramidale, riempiono gli spazi interdentali fino ai punti di contatto interprossimali dei denti. Esse presentano (ma non sempre) docce naturali; per il passaggio del cibo durante la masticazione. In corrispondenza di queste docce, sulla superficie esterna dei setti ossei si trovano dei solchi incavati, detti canali di scarico, che assolvono la funzione dello scorrimento del cibo. I margini convessi, il solco gengivale e le papille interdentali costituiscono la gengiva libera. Tra essa, in senso apicale, e la linea di giunzione mucogengivale, e la gengiva aderente. La linea di giunzione muco gengivale è ben riconoscibile (mettendo per esempio in trazione il labbro inferiore) aderente (ad essa coronale, rosa nel disegno) dalla mucosa alveolare (ad essa apicale, viola nel disegno). La gengiva aderente ha consistenza compatta, color rosa corallo ed ha una superficie punteggiata "a buccia di arancio". L'aspetto a buccia d'arancio che ha la gengiva sana è dovuto alla compenetrazione bilaterale dell'epitelio (dall'esterno all'interno) con il connettivo (dall'interno all'esterno). Le zone elevate corrispondono a proiezioni connettivali, e zone depresse a proiezioni epiteliali. Un altro concetto essenziale è che non possiamo più considerare il dente e la sua patologia"da solo"... il parodonto e la sua patologia "da solo"... ma dobbiamo abituarci a considerare il complesso dente-tessuto come un unico organo: parliamo infatti di "unita dentale" che è un organo formato dai denti e dai loro tessuti di sostegno molli e duri . Come abbiamo visto, quindi, c’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell’una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell’altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti. con riassorbimento osseo con grave componente orizzontale. La Visita Parodontale da fare è molto seria e consiste in una prima visita parodontale con misurazione di eventuali tasche parodontali in tutta la bicca, in sei punti per ogni dente di tutti i denti oltre che dei frontali, con analisi Gnatologica ed eventualmente Ceck up ortodontico e cefalometria, da una preparazione Parodontale iniziale con Rx endorali, Curettage e scaling dopo Igiene orale Professionale, modelli di studio e da una seconda visita parodontale di rivalutazione in cui si arriva ad una diagnosi, prognosi e terapia se necessaria e se veramente migliorerebbe l'estetica! Batto molto su questi "SE" perchè non trovi Parodontologi dal bisturi facile che le propongano interventi fine a se stessi! E' chiaro il concetto? Sia molto prudente ed oculata quindi, anche Lei e si faccia spiegare bene tutto, aspetti positivi e aspetti negativi! E ricordi che solo Professionalità ed esperienza sul "campo" possono aiutarla!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Francesca, a mio avviso lei ha un sorriso bellissimo! Tuttavia, se lei fosse determinata a migliorarlo secondo i canoni che ci ha descritto, potrebbe essere sufficiente la terapia ortodontica (otterrà intrusione del gruppo frontale superiore e riduzione o scomparsa del bruxismo) e la chirurgia estetica parodontale per la ridefinizione delle parabole gengivali in posizione più alta. Per l'ortodonzia le raccomando di trovare un dottore esperto nella tecnica Invisalign e con grandi competenze in odontoiatria estetica. A Roma ce ne saranno tanti, ma non saprei consigliarle a chi rivolgersi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Dovrebbe sentire un parodontologo ( a Roma le consiglio il Dott. Verardi) per i livelli gengivali che si potrebbero correggere abbastanza facilmente dopo una valutazione dei denti dal punto di vista dei tessuti di sostegno. Poi però potrebbe essere necessario ridisegnare il sorriso con delle faccette in ceramica. Insomma si può fare e con ottimi risultati ma con un minimo di sacrificio di tessuto sano. Lasci perdere maxillo-facciali e interventi sulle labbra. Si può inoltre fare una prova sia fotografica (digital smile design) che fisica (si chiama Mock-up) del risultato finale prima di fare qualsiasi trattamento. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Salve, le consiglio di non fare assolutamente niente perchè mi sembra che il suo sorriso sia assolutamente gradevole. Un suggerimento estetico è di mettere in risalto con un buon sbiancamento i suoi denti in modo che a livello visivo e quindi di primo impatto l'occhio percepisce ciò che risalta di più. Prima di fare interventi invasivi ci pensi molto bene.... perchè è vero che si possono evidenziare meno le gengive ma forse perde l'armonia del suo sorriso e la sua immagine. Buon pomeriggio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile Sig.ra Francesca, il suo sorriso mi pare abbastanza gradevole. Se proprio vuole modificarlo sconsiglierei il botulino, ma dopo uno sbiancamento, applicherei delle faccette per migliorare il sorriso. Tutto questo va preceduto da una ceratura diagnostica, le verrà presentato il nuovo sorriso che deve approvare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

In realtà il suo problema esiste anche se è solo appunto un SUO problema, soggettivo. Lei è sicuramente carina così com'è; ma senza nulla togliere alle opinioni legittime dei colleghi dal punto di vista estetico è possibile avvicinarsi a quello che Lei considera il suo optimum. Si tratta appunto di un intervento puramente estetico e come tale deve essere considerato. Simile in tutto e per tutto al rifacimento di un naso o di un seno. Non c'è niente di male. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Il tuo sorriso è bellissimo e ti rende affascinante. Siccome è determinato geneticamente, ogni tentativo di renderlo meno bello dovrà fallire, perché l'assetto genetico della tua bella famiglia non è modificabile. Se però insisti troppo a cercare di imbruttirti, prima o poi troverai il pescecane che ti rovinerà e nella salute e nel portafoglio. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Francesca, oggi la chirurgia corregge di tutto, ma non sempre raggiunge i risultati desiderati, anzi a volte troviamo insuccessi irreversibili, le consiglio prima di procedere a eventuali interventi di farsi mettere per iscritto il referto di 3 visite odontoiatriche e poi ci riscriva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento