Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 16

Per una qualsiasi protesi è meglio utilizzare la ceramica oppure in metallo-ceramica?

Scritto da lucrezia / Pubblicato il
Salve!! avrei una domanda.... per una qualsiasi protesi (una corona singola, un ponte,..)... è meglio utilizzare solamente la ceramica oppure è meglio la metallo-ceramica??? quali sono le differenze le une dalle altre?? e in base a quali proprietà vengono scelte??? grazie per l'attenzione. Lucrezia
Gentile Lucrezia, la scelta dipende dalle esigenze estetiche e dal numero e posizione dei denti che dovranno essere protesizzati in quanto per una corona singola nella zona frontale è preferibile la corona metal-free mentre per un ponte nella zona posteriore è preferibile la struttura in lega. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Con la ceramica senza metallo si ottengono risultati estetici migliori, con il metallo si può avere maggiore resistenza. Ovviamente rimango sul generico senza scendere sul tecnico cosa che in base alle richieste più specifiche potrà fare il suo dentista.. cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Lucrezia, come le ha suggerito il dott.Santomauro le corone in ceramica integrale sono sicuramente indicate per i settori anteriori per la migliore estetica. Quelle in metallo-ceramica per i settori posteriori per una migliore resistenza in una zona dove l'estetica ha una valenza minore. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Zirconio porcellana. Da casistica del Dr. Gustavo Petti e della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Lucrezia, queste domande vanno fatte al suo Dentista che conosce lo stato della sua bocca, l'occlusione, la Gnatologia etc! Lega preziosa è un termine diciamo "improprio" perchè non specifica se Lega nobile o se altre leghe...ossia le leghe che costituiscono la struttura portante della Porcellana (il cui sinonimo è Ceramica) può essere una lega aurea di metalli nobili, quali Oro bianco 18 ct. / Platino – Oro rosa 18 ct. / Oro rosa – Acciaio in cui il Titolo (ossia la presenza in quantità peso e percentuale di ogni singolo metallo nobile) può essere più o meno alto e quindi più o meno "buono" e quindi più o meno costoso ... Le leghe non nobili sono in genere tutte con l'acciaio! Quindi il Dentista deve specificare per tornare alla sua domanda ..."Corona in Lega Aurea con o senza Platino e Porcellana (o Ceramica)" ...Lega da sola non significa niente e può indurre il Paziente...quindi Lei...a credere che si tratti di Lega di metalli nobili quali Oro...Platino e Palladio (di regola una buona lega nobile deve avere almeno ORO (57,5%) PLATINO (18%) PALLADIO (2,4%). Il Dentista deve rilasciare un certificato (stilato da Lui e dal laboratorio odontotecnico che ha eseguito la parte tecnica del manufatto protesico (leggere corona)) con la composizione, il tipo di lega, il numero di partita della lega etc.) Per completezza oltre l'acciaio ...veramente sconsigliabile ... ci sono altri metalli come il titanio, il palladio...e tanti ancora...meno costosi...ma meno precisi) Per essere ancora più preciso...oltre alla Corona in Lega Nobile (detta in gergo...aurea) ci sono anche le Corone in sola Porcellana dette "JACKET" o in zirconio-ceramica, in cui lo Zirconio (elemento modernisimo e costosissimo, sostituisce la funzione che dà la lega aurea nobile che sta sotto la Porcellana)....Infine ci sono altri materiali, modernissimi, tra cui ricorderò i più usati: fibre FRC (Fibre, Rinforced, Composite) che sono derivati del METACRILATO, URETANO, BARIO, SILANIZZATO, BIOSSIDO DI SILICIO .... che hanno tutti una eccellente estetica anche perchè non avendo il metallo NOBILE (perchè è bene usare solo questo) sotto, ma strutture simil vetropolimero, esse riflettono la luce in modo molto naturale ed estetico...il problema...è che, secondo i carichi masticatori che devono sopportare...non sono adatte a questa importante funzione...ma vanno benissimo per esempio nei denti frontali...se c'è ovviamente una occlusione...ossia un modo di combaciamento dinamico dei denti fra di loro e delle due arcate opposte, ottimale. Per concludere questa carrellata di materiali, nata dalla sua gentile domanda, le chiedo io di porsi una domanda e di fare io poi una "riflessione". Domanda: premesso che le corone e i ponti possono essere costruiti con diversi materiali, la cui scelta dipendente dalle indicazioni mediche ed estetiche, che il solo Dentista è in grado di valutare, perchè la più usata è la Corona in Oro-Platino Porcellana ad alto titolo di metalli nobili?...e qui è la RIFLESSIONE : non per fare spendere di più il paziente come egli spesso purtroppo crede...ma per due motivi...uno perchè la lega nobile è la più duttile, malleabile e quindi arriva ad una precisione che sfiora il Micron ...(il millesimo di millimetro) e quindi chiude e sigilla bene il moncone del dente che sta sotto!...ma anche perchè mentre per gli altri materiali (come la Ceramica sola a "JACKET"...solo per fare un esempio, molto estetica e trasparente)...bisogna preparare una spalla del moncone a 90°...ossia la parte su cui appoggia il bordo della corona è a 90°...il che significa che la chiusura, se vogliamo essere precisi è un punto...tutto intorno alla circonferenza del dente ma è un punto...quindi un insieme di punti, ossia una linea...che è poco "sigillante" nei confronti degli attacchi batterici della placca o dei microbi patogeni... la Corona in lega aurea nobile necessita invece una preparazione mista ...ossia una spalla che termina con uno "chamfer", ossia con uno smusso, uno smussamento, un taglio in diagonale, un bisettamento,a circa 45° con la spalla e che raccorda la spalla alla radice del dente in modo che la chiusura non sia più solo un punto...una linea...ma sia una SUPERFICIE, in modo che il bordo di chiusura costituisca un perfetto sigillo, inattaccabile dalla placca batterica, detergibile al meglio con l'igiene orale domiciliare e dal Dentista e in sostanza la Corona duri di più ...inoltre la Porcellana non perde la sua brillantezza neanche dopo decenni...e il tutto è resistentissimo! Perchè questa lunghissima risposta?...ALTRA RIFLESSIONE IMPORTANTE: perchè come vede ci sono diversi materiali...e nelle leghe Nobili diversi titoli dei metalli nobili in esse presenti...che "CAMBIANO IL COSTO E QUINDI IL PRTEVENTIVO" ...e questo ci tengo a sottolinearlo...perchè facilmente si sente parlare di costi "bassissimi" presso Studi Italiani...ma soprattutto dei Paesi dell'Est Europeo = ma in che materiali sono fatte queste corone?...e se in Lega Aurea, che Titolo hanno i metalli presenti...e il Platino c'è?...guardi che è raro vedere usare leghe auree anche ad alto titolo, con Platino e soprattutto con Platino ad alto titolo...quindo bisogna "saper valutare bene" i prezzi in base a quello che realmente ci viene dato!,...come? con il certificato di qualità che La legge prescrive che venga dato al paziente! (in cui può non esserci la percentuale dei componenti...ma il tipo di Lega Nobile aurea usata...sì....partita compresa per cui ...volendo...si può risalire a tutta la composizione completa!...spero di averle fatto cosa utile... Poi Esiste la ceramica ibrida e quella integrale...ed esiste un terzo materiale che è il migliore in assoluto come estetica...ma molto costoso...lo Zirconio ( ZIRCONIA). Le Protesi Definitive in Zirconio Porcellana hanno una estetica eccellente perché la struttura base, portante della porcellana è in Zirconio che è bianco, quindi dona alla Ceramica una traslucentezza del tutto simile a quella del dente naturale. L’unico problema è il costo più elevato dell’Oroplatino porcellana, dovuto non solo allo Zirconio, ma anche al metodo sofisticato di lavorazione CAD/CAM. E’ leggero, molto più leggero dell’acciaio per esempio, pur mantenendo una durezza da assimilare a quella del rame. L'espressione CAD/CAM si riferisce all'impiego congiunto e integrato di sistemi software per la progettazione assistita da computer (Computer-Aided-Design = CAD) e fabbricazione assistita dal computer (Computer-Aided-Manufacturing = CAM). L'uso di sistemi integrati di CAD/CAM rende più semplice il trasferimento di informazioni dalla prima alla seconda fase del processo. Tra i grandi pregi della Zirconia, oltre al già citato fattore estetico e alla grande traslucentezza che la rende simile al dente naturale, è la biocompatibilità e l’assoluta stabilità ionica, importante non solo per la fissità del prodotto ma anche per l’assenza assoluta di movimenti ionici che creino correnti galvaniche, inoltre ha peso specifico ridotto che la rende resistentissima ed allo stesso tempo leggerissima. Altro grande pregio è la sua resistenza alla flessione (1.320 MPa) e la resistenza alla rottura. Ciò consente di usare spessori di ceramica anche minori di due millimetri (limite invalicabile con le leghe preziose quali oroplatino, per esempio) e di costruire ponti estesi, leggeri e solidi. Fattore molto importante è che nel procedimento di cottura della ceramica sul Zirliner, che si usa per legare la ceramica stessa alla zirconia, la forma della struttura cristallina non si modifica, rimanendo così inalterata. spero di averle fatto cosa utile... Legga cliccando sul mio nome tra le pubblicazioni, in Articoli, Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti Articolo a cura della Dott.ssa Claudia Petti e del Dott. Gustavo Petti ( di Cagliari ) Le sarà molto utile e troverà tutte le risposte!Ricordando che però deve decidere il suo Dentista e solo Lui! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Lucrezia, questa risposta la può dare il suo odontoiatra, perchè conosce anamnesi e caso clinico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Oltre a quello già detto aggiungerei in base alla presenza di allergie, di altri metalli in bocca ed alla disponibilità economica del paziente...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Lucrezia, la ceramica metal free (senza metallo)ha una maggiore valenza estetica, si propone in linea generale soprattutto per i settori esteticianteriore. La metallo ceramica risponde ugualmente bene alle richieste estetiche, ma è preferibile nei settori posteriori questo sempre in linea di massima, sarà poi il suo dentista di fiducia a indicarle la terapia a lei più idonea. Cordiali saluti Dott. D. Cianci

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Le differenze tra una metallo-ceramica e una ceramica integrale sta prima di tutto nella robustezza. Una metallo-ceramica è più robusta mentre la ceramica integrale ha una lucentezza migliore. Però bisogna prendere anche in considerazione il dente da protesizzare. Un dente molto scuro sicuramente ha dei problemi nel essere ricoperto da una ceramica integrale. Se volesse usare questo manufatto dovrebbe prendere sicuramente in considerazione lo sbiancamento dello stesso, aumentando i costi della protesizzazione. Bisogna anche considerare la sua occlusione. Se chiude i denti in modo anomalo o in ogni caso in modo traumatico non prenderei in considerazione una ceramica integrale, proprio perchè troppo fragile. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Spett.le Sig.ra Lucrezia al giorno d'oggi i sistemi cad cam hanno surclassato tutti i tipi di metallo ceramica sia come precisione che come resistenza quindi non vi sono dubbi che su una corona singola e' sicuramente meglio la corona in ceramica integrale con il vantaggio di avere i bordi fini e non avere il bordino metallico visibile in caso di retrazione gengivale l'unica cosa importante e' che chi prepara e prende le impronte sia un bravo protesista saluti

Scritto da Dott. Lorenzo Bontempelli
Correzzana (MB)

Gentile sig.ra, i materiali sono scelti in base ai dati di occlusione, dopo l'impronta di posizione, in base al tono dei muscoli masticatori e la posizione del dente o dei denti in arcata. Inoltre, dipende dall'esperienza del dentista, dal tipo di laboratorio che gli collabora. Di norma il dentista si consulta con il tecnico tenendo presenti le esigenze del paziente. Diversi sono i materiali per esempio sui denti frontali e sui posteriori, a seconda se il paziente sia un uomo o una donna, se sia anziano o giovane. Esistono materiali con elevate caratteristiche di traslucenza, indicati in certe situazioni, secondo le persone e l'occlusione. I materiali hanno anche dei costi e necessitano di adeguate tipologie di attrezzature, per questo parlo di qualificazione del dentista e di onestà ovviamente, oltre che del laboratorio di supporto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento