Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 12

Ho effettuato 4 sedute di sbiancamento professionale dal dentista

Scritto da massimo / Pubblicato il
Gentili Medici,volevo porvi una questione. Ho effettuato 4 sedute di sbiancamento professionale dal dentista, ma non sono ancora soddisfatto del risultato. E possibile fare altre sedute o il dente ' diciamo ha un limite oltre il quale altre sedute sarebbero inutili. Grazie.
Caro Sig. Massimo, certamente i trattamenti di sbiancamento con perossido d'idrogeno a distanza ravvicinata, così come pure i trattamenti di detartrasi con ultrasuoni, non fanno certamente bene allo smalto dei denti; se il risultato non è soddisfacente bisogna capire ed individuarne la cause tra le quali il colore iniziale dei suoi denti e la metodica utilizzata per lo sbiancamento. Data la vicinanza, resto a sua disposizione per un consulto gratuito presso il mio studio. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Massimo in realtà dipende dal tipo di sbiancanti, però sbiancare più di due tonalità a mio avviso non è consigliabile, inoltre sappia che per una persona europea avere i denti bianco latte non solo è praticamente impossibile ma anche molto antiestetico, perchè sembrano finti quindi ci pensi bene prima di continuare a distruggersi lo smalto distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sig. Massimo, molte persone hanno il suo problema, perché gli vien eseguito uno sbiancamento senza una diagnosi della discromia dentale. Le consiglio di rivolgersi a igienista dentale esperto nel trattamento delle discromie.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Massimo, 4 sedute di sbiancamento con qualsiasi tecnica o materiale vengano eseguite mi sembrano eccessive. Forse sarebbe stato opportuno valutare in via preliminare il suo colore iniziale ed il possibile risultato raggiungibile per non incorrere in risultati insoddisfacenti da parte sua. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Lo sbiancamento dovrebbe essere effettuato in base al tipo di discromia ed in base a quelle che sono le aspettative del paziente.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissimo sig. Massimo. Non vi sono ancora dati certi in merito ai tempi e al numero delle applicazioni di materiali e metodi sbiancanti.Consiglierei di proseguire con applicazioni domiciliari, utilizzando materiali sbiancanti a bassa concentrazione per cicli ripetuti di 15-20 giorni.In caso di sensibilità dentale,si consiglia l'uso di dentifrici o collutori desensibilizzanti.Qualora tali presidi fossero inefficaci, si consiglia di sospendere i trattamenti.

Scritto da Dott. Elpidio Mincione
Modena (MO)

Gentile Sig. Massimo, l'entità  dello sbiancamento è condizionata anche dagli stili di vita: fumo e alimenti cromogeni, ( vino rosso, spinaci, caffè ecc.) che pigmentano i denti, vanno evitati durante il periodo di trattamento. Se è presente una discromia dovuta all'uso di tetracicline, (antibiotico) i denti hanno striature violette o denti troppo grigi che non daranno un risultato soddisfacente. Le colorazioni che hanno un risultato ottimale sono le colorazioni che tendono al giallo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gengivite. Da Casistica Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Massimo sono perfettamente d'accordo coi colleghi....... prima di fare uno sbiancamento bisogna fare come in ogni cosa si faccia in Medicina ed Odontoiatria, UNA DIAGNOSI che comprende tutte quelle variabili messe in evidenza dai miei Colleghi....per di più un'altro motivo per non eccedere nello sbiancamento è il possibile danno gengivale con formazioni di gengiviti e se non curate di tasche parodontali, espressione di Parodontiti, anche se si usa la diga di gomma, che mi auguro sia stata usata,qualcosa può sempre sfuggire.................legga nel mio profilo sotto pubblicazioni:GENGIVITE…………:::::POI:::: ………La tasca parodontale.... questa sconosciuta!'………..:::::POI:::: ……… LA PIORREA.....QUESTA SCONOSCIUTA!...............!...............:::POI:::: ………CURETTAGE E SCALING…………………… in ogni caso con una buona pulizia dei denti ed un curettage e scaling dovrebbe di regola ritornare tutto a posto!...............................Cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo, Implantologo e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Per me ne ha già fatto troppe...di base c'è una non precisata diagnosi sulla sua discromia...Una visita da un altro collega le potrebbe aprire nuove soluzioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Spett. Sig. Massimo, 4 nello stesso tempo o in tempo brevissimo sono tante, diciamo troppe. I denti potrebbero accusare seria sensibilità. Ha questo punto o c'è qualcosa che non va nella metodica utilizzata o la colorazione dei suoi denti è così particolare che bisogna risolvere il problema con un altro sistema. Difficile dire senza foto e altro. Distinti saluti Dr. Stefano Velo

Scritto da Dott. Stefano Velo
Abano Terme (PD)

Sullo stesso argomento