Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 7

Ho appena effettuato uno sbiancamento interno di un dente devitalizzato

Scritto da cristina / Pubblicato il
Buongiorno, ho appena effettuato uno sbiancamento interno di un dente devitalizzato ed ora, come mi ha ben spiegato il mio dentista, il dente sbiancato ha assunto una tonalità più bianca degli altri. Volevo solo sapere quanto tempo occorre aspettare per la lieve recidiva, al fine di pareggiare il colore con gli altri denti. grazie per l'attenzione. Cristina
Cara Cristina, non è detto che si abbia una "recidiva" di colore a quel dente. Forse, se dopo lo sbiancamento, il dente ha assunto un aspetto bianco-gessoso, questo potrebbe passare e divenire di un bianco più naturale. Poi non ci dice nè da quanto tempo il dente era stato devitalizzato, nè che tonalità aveva prima dello sbiancamento, nè che tipo di sbiancamento le è stato praticato, se con impacchi interni di ipoclorito di sodio, o con perossido attivato da una lampada, o da entrambi, o da altro. La domanda che ci ha posto, sicuramente potrebbe avere una migliore risposta se fosse stata fatta al suo dentista, che ha praticato tale sbiancamento. Di certo il colore cambierà nel tempo, dato che un dente devitalizzato va incontro a disidratazione ed anchilosi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Cristina, premesso che di norma un dente devitalizzato non necessita di sbiancamento a meno che non si lascino dei residui pulpari all'interno della corona, può essere necessario ricorrere successivamente a dei richiami dopo un lasso di tempo variabile in relazione al grado di discromia del dente e del tipo di sbiancamento utilizzato. Sicuramente chi ha effettuato lo sbiancamento potrà dare più chiare ed esaurienti spiegazioni alla sua domanda. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Difficile risponderle...chieda al dentista che ha fatto lo sbiancamento.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, solo in alcuni casi è possibile modulare la quantità di "candeggio" del dente. In più non è possibile prevedere quando e se una recidiva parziale (risolutoria della differenza di colore, mi sembra di capire) potrà avvenire. Non si faccia prendere dal panico e attenda serena. Cordialità.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora Cristina ... ma le sembra il caso di fare a noi questa domanda, a noi che non conosciamo cosa sia stato fatto...perchè non fa la domanda all'unica persona che possa risponderle, ossia al suo Dentista?....Mi dispiace moltissimo che le sia accaduto quanto descritto.....Le posso solo dire che lo sbiancamento interno deve essere dosato dal dentista fino a raggiungere la tonalità dei denti vicini...lo sbiancamento fatto "sommariamente" non mi compete!.....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Cristina generalmente i denti dopo lo sbiancamento assumono un aspetto gessoso per una sorta di disidratazione, in base al tipo di agente sbiancante utilizzato, il risultato lo avrà dopo 24/48 ore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Silvano Siniscalchi
Castelfidardo (AN)

Sig.Cristina, nelle correzioni delle discromie non sempre si raggiunge il colore desiderato. Le consiglio alla prossima visita o fissando un altro appuntamento, di parlare approfonditamente del problema al suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento