Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 10

Trattamento professionale sbiancante denti

Scritto da valentina / Pubblicato il
Buongiorno. Sto effettuando il trattamento sbiancante professionale con le mascherine (a casa) da 5 giorni, iniziata dopo 1 seduta in studio di preparazione, ed il dolore ai denti dall'inizio è stato fortissimo. Avevo già notato da 1 mese che i miei denti presentano alle estremità una colorazione più "trasparente"...oggi mi sono accorta che si è rotto un incisivo inferiore. Può essere correlato allo sbiancamento?? Sento che i miei denti sono diventati più fragili, non so se sospendere. Non ho mai avuto problemi del genere, ed ho avuto soltanto 1 carie in vita mia (ho 28 anni).
Cara Valentina, di trattamenti sbiancanti ce ne sono veramente di tante tipologie. Possono essere eseguiti in studio con l'ausilio di lampade o senza,oppure domiciliari come nel suo caso. Personalmente posso affermare, nella mia esperienza di non aver avuto casi di sensibilità cosi' forte ma solo molto leggeri temporanei e sopportabilissimi. Probabilmente questa è dovuta alla fragilità di alcuni dei suoi denti ma non credo che la rottura possa essere causata da uno sbiancamento qualunque esso sia, oppure a qualche carie nascosta e non rilevata accidentalmente in precedenza. Ne parli con il suo dentista o igienista ed eventualmente se il dolore è insopportabile sospenda momentaneamente. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valentina, non conosco il prodotto che sta utilizzando e non sono informato su quale tipo di discromia sta trattando il suo odontoiatra. Le consiglio di recarsi immediatamente dal suo odontoiatra per un controllo, alcuni agenti sbiancanti possono indebolire le strutture dentali.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Valentina, ti consiglio di sospendere subito il trattamento sbiancante e di tornare dal tuo Dentista (quello che ti ha fatto la seduta di preparazione e che ti ha dato il gel con le mascherine) e di fare valutare a lui l'accaduto! La forte sensibilità iniziale è normale ma il fenomeno di "diafanizzazione" (colorazione più trasparente del dente) è indice di grande aggressività del perossido (gel sbiancante), per cui se ne sconsiglia l'applicazione domiciliare. Non capisco come tu possa utilizzare da sola ed a casa, da oltre un mese(!), sostanze "sbiancanti" senza un controllo più frequente e diretto da parte del tuo Dentista!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Valentina... spero che il trattamento sbiancate sia stato pianificato dal suo Dentista... in ogni caso è un atto terapeutico che deve essere fatto in uno studio Dentistico...a casa può essere pericoloso, soprattutto per le gengive ed il parodonto che possono subire lesioni...e tutto questo dopo accurata visita di un Dentista Specialista ... perchè non tutti e non in tutte le situazioni e non su tutti i denti si può fare un trattamento sbiancante...e questo può deciderlo solo il Dentista... non si faccia "prendere" dalle "false" pubblicità!!! ...e aggiungerei mode...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Durante uno sbiancamento è frequente avere un'aumentata sensibilità comunque reversibile con la sospensione del trattamento. Torni dal suo dentista per una valutazione dell'accaduto, non conosco la sua discromia e che gel sta usando.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Le consiglio anch'io di recarsi presso lo studio nel quale sta eseguendo il trattamento sbiancante e di verificare col dentista l'accaduto.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Cara Valentina, anche io le consiglio una visita dal suo dentista ed eventualmente la sospensione dello sbiancamento. Cordialità

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Cara Valentina, è sempre consigliabile che qualsiasi trattamento sbiancante domiciliare venga eseguito in simbiosi con lo specialista e/o con l'igienista che saprà stabilire quale prodotto è più opportuno utilizzare e mai affidarsi al caso perchè tutto è soggettivo e ciò che va bene per un paziente non è applicabile in un altro paziente. Escludo, comunque, nella maniera più categorica che la rottura dell'incisivo inferiore sia esclusivamente addebitabile allo sbiancante. Le consiglio di farsi controllare da un dentista. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Durante lo sbiancamento dentale l' aumento di sensibilità, anche notevole, è normale, comunue per una sua maggior sicurezza Le consiglio di contattare il suo dentista.

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)

Durante il trattamento sbiancante molti pazienti lamentano un'aumento della sensibilità spesso anche molto forte ma sempre transitoria. I prodotti sbiancanti non vanno a modificare o indebolire la struttura dello smalto,esistono però delle anomalie congenite di formazione dello smalto (chiamate amelogenesi imperfecta) che lo rendono più debole. Si faccia visitare dal dentista per valutare questa possibilità. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

Sullo stesso argomento