Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 10

Nei solchi dei premolari ci sono macchie con sfumature vicino al marrone.

Scritto da mauro / Pubblicato il
Spero di ricevere tutte le strade possibili per la soluzione che cerco. Nei solchi dei premolari ci sono macchie con sfumature vicino al marrone. E' tartaro calcificato? E' un inizio di carie? Si toglie con una seduta di igiene o come? Per chiudere i solchi ho pensato o di utilizzare il materiale per la ricostruzione dei denti anche sacrificando un pò di dente sano oppure levigare la parte superiore perchè cosi lasciati con l'arrivo di una carie bisogna togliere più dente sano e con la possibilità della carie secondaria si deve consumare altro dente sano. Se avete provato questa metodica qual'è stato il risultato? Se no perchè non provarci su un paziente consensiente magari si rivela una metodica di 1°scelta!!
Sig. Mauro, di norma non è il paziente che comunica all’odontoiatra i metodi di lavorazione, ma è l'odontoiatra che sa benissimo come svolgere la sua professione, le consiglio una visita e di attenersi alle cure consigliate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La sua domanda è alquanto singolare...è impossibile dirle se trattasi di carie o tartaro...non deve essere lei a proporre terapie o l'uso di "materiali alternativi"...di sicuro posso consigliarle una visita odontoiatrica!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

tartaro spaventoso di vecchissima data
Caro Signor Mauro....CON TUTTO IL RISPETTO: certo che se ne leggono proprio tutte di "domande singolari" ... Da come descrive la cosa più probabile è che sia carie ...ma potrebbe essere anche tartaro non ancora indurito bene e misto a placca batterica ... e già questa è una domanda singolare.... perchè chiunque abbia un minimo di "concretezza" nel gestire le situazioni, va dal dentista per una visita...se non vuole o non può spendere va da un dentista convenzionato o alla ASL... POI ....lei dice "candidamente" "ho pensato o di utilizzare il materiale per la ricostruzione dei denti anche sacrificando un pò di dente sano oppure levigare la parte superiore perchè cosi lasciati con l'arrivo di una carie bisogna togliere più dente sano" ... perchè lei è un Dentista vero?...si fa una duplice diagnosi ed una duplice terapia ... beato lei che è omnisciente ... VADA DA UN DENTISTA E SI RICORDI CHE E' LUI CHE FARA' LA DIAGNOSI E LA TERAPIA .... INTERNET e il WEB usato come lo usa lei è quanto di più "deleterio" ci sia...bisogna fare un uso buono ...non "cattivo"...di per se Internet è neutro...è l'uso che ne facciamo che lo "colora"......le lascio una foto con denti "invasi" dal tartaro di vecchissima data"...ma il colore è quello quando è impastato con la placca batterica (sperando di non vedere più "bocche simili"...ma ne ho viste tante).........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il lavoro di effettuare una diagnosi e formulare la terapia spetta all'Odontoiatra ed al Medico... quindi se lei ha riscontrato queste anomali è giusto che si affidi ad un Odontoiatra.

cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Interessante la sua osservazione,direi che si tratterebbe di una odontotomia profilattica....Però a parte le considerazioni che spettano al curante,perchè non tenta gli studi? L'ingegno è sempre utile chissà che non possa diventare un grande?!Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

A parte la singolarita' della domanda....ma almeno ci poteva postare un fotina.

Scritto da Dott. Massimo Del Bene
Pesaro (PU)

Lei è veramente molto simpatico e fortunato, primo perchè vive in un posto stupendo, secondo perchè senza essersi laureato in odontoiatria, riesce a fare diagnosi e formulare delle terapie, la invidio, scherzi a parte si rivolga a qualche collega e vedrà che saprà consigliarla per il meglio. Mi saluti la costiera

Scritto da Dott. Ciriaco Francesco Tufarelli
Foggia (FG)

Spett. Sig. Mauro il saggio consiglio che le posso dare è quello di rivolgersi ad un medico che certamente potrà ben capire il suo problema e sarà il Medico a darle la terapia più adeguata.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)

Caro Mauro, le tue sono soltanto ipotesi, è non è certo una domanda sul web non supportata da alcuna immagine clinica che ci può essere di aiuto per risolvere il tuo dubbio. Il mio consiglio non può non concordare con quello dei miei colleghi: esegui un controllo specialistico. In particolare data la vicinanza mi puoi contattare per una visita al mio studio di Piano di Sorrento. Cordiali Saluti Dott. Vittorio Milanese 081.532.15.61

Scritto da Dott. Vittorio Milanese
Piano di Sorrento (NA)

Fare diagnosi di carie non è così agevole e immediato come si è portati a pensare, soprattutto basandosi solo su discromie della corona; nei solchi poi esistono spesso zone pigmentate non cariate, che anzi vengono riprodotte dai migliori specialisti di conservativa con colori appositi per rendere l'aspetto del dente più "mimetico" e naturale possibile... bene quindi tenere d'occhio zone del dente a colore "sospetto", ma le manca lo strumentario adeguato (specillo, specchietto, apparecchiatura rx...) e la formazione specifica per distinguere il sano dal patologico; come le hanno detto, deve lasciar fare al dentista. La sua idea di procedura preventiva somiglia a una sorta di sigillatura dei solchi oppure a una PRR, ma non è un trattamento che si faccia di routine alla sua età e su dei premolari. Curi al massimo l'igiene, è la migliore prevenzione! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Sullo stesso argomento