Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 8

Quanto dura lo sbiancamento dei denti?

Scritto da carlo / Pubblicato il
Quanto tempo dura lo sbiancamento? Può causare problemi con gli anni?
Gent.mo sig. Caponi,in assenza di abitudini viziate, come fumo o altre assunzioni di sostanze pigmentanti,lo sbiancamento dura circa un anno. Se lo sbiancamento è di tipo professionale non ci sono rischi perchè sarà l'odontoiatra a valutare ed eventualmente applicare le varie metodiche a base di perossidi. Mi sento di sconsigliare l'uso di perossidi come "automedicazione" proprio perchè in queste condizioni manca il controllo del professionista ed è probabile cadere nell'abuso. Cordiali saluti dott. Morandi Ferruccio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ferruccio Morandi
Pistoia (PT)

Come già sottolineato dal collega, lo sbiancamento dentario, che comunque deve essere preceduto sempre da una accurata seduta di igiene orale e dalla valutazione dello stato di salute orale per deciderne la fattibilità, ha una durata di circa un anno. Dico circa perchè sono molti i fattori che possono accorciare qusto lasso di tempo come, ad esempio, alcune delle abitudini personali. Personalmente affianco quasi sempre lo sbiancamento cosiddetto professionale in studio in una - due sedute ad uno domiciliare da effettuarsi a casa con indicazioni diverse a seconda del paziente. Questo per 'allungare', appunto, la durata dello sbiancamento effettuato in studio. In questo modo i risultati sono un pò più durevoli nel tempo. Approfitto comunque per sottolineare il fatto che non esistono, almeno al momento, sbiancamenti definitivi, qualunque sia la tecnica applicata e, come già affermato, il risultato è destinato a scomparire nel tempo senza provocare danni. Cordialmente Dott. Paolo Aldrighetti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Aldrighetti
Bergamo (BG)

Gent.mo Caponi niente Paura. le moderne tecniche di sbiancamento non sono dannose e riescono a durare anche 3-4 anni io personalmente utilizzo un trattamento che reputo l'unico veramente valido. Dura 2 ore circa, si fa in studio senza proseguire a casa ed utilizza un gel a base di ossigeno che viene attivato da una lampada UV ad alta potenza. Per qualche giorno potrebbe residuare una certa ipersensibilità dentale, ma tutto regolare, poi sparisce. Buona Pasqua Alessandro Gionfriddo

Scritto da Dott. Alessandro Gionfriddo
Siracusa (SR)

l'unica maniera per saperre se lo sbiancamento crea danni è esigere di sapere qual'é il meccanismo d'azione delle sostanze che si applicano. IO in studio non la eseguo se non dietro consenso assolutamente informato.

Scritto da Dott. Giovanni Schicchi
Foligno (PG)

gen. sig caponi rispondo alla sua domanda concordando con i miei colleghi che le hanno già dato risposta.. lo sbiancamento allo stato attuale delle conoscenze non è dannoso e sono disponibili vari sistemi.. prediligo quelli professionali, da eseguire in studio, per un maggiore controllo della risposta che il paziente e i suoi tessuti danno al processo di sbiancamento.. personalmente utilizzo uno sbiancamento rapido.. della durata di un'ora, in cui al procedimento chimico della sostanza sbiancante si aggiunge un procedimento fisico di una potente lampada a luce ultravioletta, di fabbricazione americana.. i risultati sono molto buoni e "gli americani" garantiscono l'effetto sbiancante per tre anni.. buona pasqua.. resto a sua disposizione.. dott. franco tarello .. torino..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Normalmente il trattamento sbiancante , ad opera di gel con perossido di carbammide, può avere una durata di un anno. può essere tranquillamente ripetuto nel corso degli anni senza provocare danni o desensibilizzazioni allo smalto. Cordiali Saluti Dott. Elio Chello

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Gent.mo sig. Caponi, non ci sono in letteratura studi i quali asseriscono che lo sbiancamento a lungo termine provoca problemi; per quanto riguarda la durata del trattamento dipende dalle abitudini di vita: caffè, sigarette, thè, vino e tutte le sostanze pigmentanti che provocano una riduzione del risultato ottenuto; poi dipende anche dal tipo di trattamento scelto, infatti studi hanno dimostrato che un lungo trattamento, tipo quello fatto con delle mascherine prodotte dal dentista e portate di notte, dura di più rispetto a quello fatto alla poltrona con la luce laser, che però ha un effetto immediato. Distinti saluti Dr Gerardo Cafaro
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Quale discromia dentaria è stata diagnosticata ? Mi risponda in modo da poterle dare delle risposte appropiate.ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento