Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 5

Dopo una ablazione del tartaro ho incominciato ad avere un disturbo al dente

Scritto da ERMANNO / Pubblicato il
Il Maggio scorso dopo un mese da una ablazione del tartaro, ho incominciato ad avere un disturbo al dente del giudizio inferiore dx consistente nella sensazione di avere qualche residuo di cibo fra il dente e la guancia. Inoltre quando passo lo scovolino di gomma sulla gengiva sento un piccolo dolore. A volte durante l'uso del watherpick la gengiva sanguina. Mi rivolgo al mio dentista che senza fare nessuna radiografia, mi consiglia l'estrazione poiché il dente può "implodere". Non convinto, mi rivolgo allora ad un secondo dentista, il quale, come prima visita, gratuitamente mi fa una panoramica. Da qui scopre che il dente è ben devitalizzato e presenta una piccola tasca fra il 7° e l'8°. Il suo consiglio è quello di fare un curettage a cielo coperto. Vado da un terzo dentista che senza fare radiografie anch'egli consiglia il curettage. Premetto che ho 73 anni e curo assiduamente i miei 29 denti. Terminato di mangiare uso scovolino, filo interdentale, waterpick se sono a casa e spazzolino da denti con dentifricio salino. Minimo 4 volte al giorno. Ma è proprio vero che l'8° è un dente quasi inutile? Anche se fa da antagonista al molare superiore ? Che significa a "cielo coperto"? Alla luce di quanto riferito, cosa mi consigliate? Cordialità
Caro Signor Ermanno, buongiorno. "Implodere"? Sarà in Disodontiasi con pericoronite ed ha deciso, il Dentista, di procedere alla sua Avulsione (estrazione). Il Curettage e Scaling non hanno nessun rapporto con i disturbi che lamente. Basta un piccolo ed insignificante "dubbio" per rivolgersi ad un altro Dentista? Complimenti per il Rispetto e la Stima e la Fiducia che ha nel suo. Allora le dico che un Dentista che inizia una Visita con una OPT Gratis non si "presenta con le credenziali giuste e buone"! Se poi fa diagnosi di Tasca Parodontale solo guardando una OPT allora è proprio caduto male! La Diagnosi si fa con due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente!Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti. Ho parlato del sondaggio parodontale perché è parte essenziale di qualsiasi visita per qualsiasi motivo venisse fatta. E' andato addirittura da un terzo Dentista. Evidentemente sono Dentisti che non fanno pagare la visita perché se l'avesse dovuta pagare non si sarebbe messo a girare i Dentisti. Vorrei sapere se le è stata fatta pagare la Visita Odontoiatrica o no! In genere si fa il "giro" perché la visita intanto presso Professionisti non Professionali è GRATIS, quindi non è considerata un atto medico Colto ed importante. Non esiste qualità a costi bassi! Come in un centro low cost, a basso costo dove fanno la visita gratis, la panoramica gratis etcetcetc! Ma purtroppo come accade anche da molti Dentisti Privati che non capiscono che La visita Odontoiatrica, ripeto, è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"!Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altra mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Scusi se mi son permesso ma quello che fa è intellettualmente e Moralmente sbagliato. Mi scuso coi Colleghi di Dentisti Italia se mi sono ripetuto per l'ennesima volta ma questo comportamento "che purtroppo è figlio di questi nostri tempi malsani e di questa nostra Società decadente" deve cessare! Io faccio io possibile. Gentile Signore, le Domando, il Ginecologo, il Cardiologo o qualsiasi altro Specialista non convenzionato naturalmente, si fanno pagare la loro Visita e Voi pazienti la pagate come un evento normale! Perché non deve essere così per una Visita Odontoiatrica che la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e che , se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"! Vada dal Dentista! Non cerchi Diagnosi Gratis sul Web! Paghi la visita! Diffidi nel modo più assoluto, ripeto, di chi non la facesse pagare e non dedicasse ad essa tempo, completandola con una informazione dettagliata su tutti i suoi problemi e patologie. Diffidi di chi basi la sua diagnosi radiologica su una "Panoramica", non serve, servono una serie di Rx endorali, più dettagliate e precise e che non deformano l'immagine come la panoramica, con sovrapposizione tra l'altro di pianiche nascondono i particolari! Si faccia visitare da un Dentista scelto non a caso ma in base alla sua Cultura e Professionalità nota! Segua la "Vox Populi". Basta poi digitare il suo nome su un motore di ricerca famoso per trovare tutto quello che ha fatto Culturalmente e Professionalmente come Curriculum Vitae, Pubblicazioni e tutta la sua Vita Professionale. Saprà così se è nelle mani di uno "Studioso" o no! Le direi di rimanere ed "aprirsi" col suo attuale Dentista, ma se non ne ha , Lei, Stima cosa vuole che le dica. Faccia allora come le ho spiegato e smetta di girare. Da quel che vedo non ha niente di particolare. Sono "fesserie" quelle che ha e si possono curare tranquillamente, rimettendo ordine anche nelle passate cure irrazionali, per usare un eufemismo! Incredibile! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Malissimo la diagnosi del primo dentista (nessun dente implode), malissimo l'approccio del secondo dentista (visita e panoramica, lastra inutile nel suo caso, gratuite?....), malissimo l'approccio del terzo dentista (fare una radiografia endorale). Si affidi ad un dentista di livello, che non la visita gratis ma si fa giustamente pagare il suo onorario. La detartrasi non c'entra nulla. Probabilmente ha una tasca parodontale, trattabilissima con scaling - curettage (senza aprire, quindi "a cielo coperto) e salverà senza problemi il suo dente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Ermanno, concordo con il dott.Petti è importante trovare un ottimo odontoiatra e affidarsi alle cure prescritte ricordandosi che sono cure mediche. Le domande che ha posto a noi le ha prima formulate ai "suoi" dentisti? Associandomi al dott.Petti aggiungo una riflessione: il ginecologo il cardiologo vengono così frequentemente messi in dubbio? Augurandole buona fortuna le invio i miei più cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)

Sig. Ermanno, cambiare tre odontoiatri non è favorevole per la sua persona perchè non ottiene la risposta che vuole e la confusione non viene a mancare, si affidi a una sola mano e segua le sue indicazioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Ermanno, le consiglio di rivolgersi ad un professionista capace, eviterei sicuramente quelli che fanno le panoramiche gratis, che risolverà in modo corretto la sua situazione. Uso queste parole perché so essere consuetudine dei centri dentali da pubblicità distrarre il paziente con offerte commerciali talvolta inutili che servono eslusivamente da esca per l'ignaro paziente.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia