Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 4

SEGUITO ALLA DOMANDA: Acufeni. Può dipendere dal dente del giudizio?

Scritto da Leandro / Pubblicato il

Salve, avvertivo l'esigenza di rispondere alle osservazioni fatte dai collaborati di dentisti-italia, ma non ho trovato nessun modo se non quello di aprire un nuovo post ( mi sembra che manchi proprio la relativa opzione, in caso contrario me ne scuso). Mi sono sottoposto ad una nuova visita, il dentista mi ha sconsigliato - al momento - di estrarre il dente del giudizio: è incluso e silente, finché rimane cosi non vi è ragioni per estrarlo. Se ne riparla - eventualmente - ai primi sintomi. Il dottore ritiene inoltre scarsamente probabile che il mio acufene possa esser causato dal dente in oggetto. Da una visita superficiale non ha infine ravvisato particolari problemi di malocclusione. vi ringrazio per la disponibilità dimostrata. Cordiali saluti.

 

Precedente:
http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/denti-del-giudizio/9647_acufeni-orecchio.html

Caro Signor Leandro, il 29-09-2014 le ho già spiegato che gli acufeni, sono un sintomo propriamente cocleare o dell'orecchio medio od interno e di pertinenza della Otorinolaringoiatria! E' stato da un bravo e competente Otorinolaringoiatra? Anche una nevralgia a frigore del ganglio del nervo trigemino può essere in causa, vada anche da un bravo Neurologo! Ha seguito il suggerimento? Poi le ho spiegato tante altre cose. Non so proprio più cosa dirle ancora se non ripetere di andare oltre che dagli Specialisti Suddetti, anche da un Bravo Dentista e ci è andato, il suo! A distanza non posso più dirle niente, senza visitarla clinicamente in modo completo e non limitato al solo dente del Giudizio che comunque in linea di massima essendo in disodontiasi, più esattamente incluso ed in stretta relazione col canale mandibolare e quindi col nervo alveolare inferiore, a quanto sembra almeno dalla OPT, può anche essere in causa nei sintomi descritti da lei, per i legami anatomici nervosi dovuti ad un nervo che si chiama "la corda del timpano" che , per così dire "unisce questa zona nervosa con l'orecchio, dente quindi che estrarrei per sicurezza. Riprendo il discorso sulla visita dicendo: anamnesticamente, semeiologicamente per fare una Diagnosi scaturita fuori da un ventaglio di sospetti diagnostici e da Diagnosi differenziali ed emettere così oltre la Diagnosi, una Prognosi ed una Terapia! Cari saluti ma segua quanto le viene detto, se non che chiede a fare consigli?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Come le ho scritto precedentemente, se il Dentista che la visita esclude che il suo sintomo auricolare sia da imputarsi al dente del giudizio (o anche nel caso che il dente del giudizio venga estratto ed il sintomo persista), è opportuno si rechi da un Otorinolaringoiatra per valutare altre possibili strade diagnostiche.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Leandro, i suoi ringraziamenti sono graditi e penso che lei sia sulla buona strada per la sua bocca, per l'acufene forse dovrà imparare a convivere come fanno altre persone che vivono tutti i giorni con questi fastidi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Egregio Signor Leandro, escludo categoricamente che il suo acufene sia determinato dalla presenza del dente del giudizio incluso. Sicuramente piú probabile una problematica di natura occlusale che peró va individuata e apprezzata con una indagine computerizzata volta a cogliere eventuali disordini del complesso neuromuscolare. Impossibile effettuare una diagnosi limitandosi ad una osservazione clinica "a vista".

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia