Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

Il mio dentista mi ha consigliato di togliere tutti i denti del giudizio

Scritto da Silvia / Pubblicato il
Buongiorno, sono Silvia, ho 25 anni. Il mio dentista mi ha consigliato di togliere tutti i denti del giudizio, ma il mio medico di base sostiene che dovrei togliere solo quello che mi dà fastidi, cioè l'inferiore destro, che fuoriesce con un solo angolino dalla gengiva e un mese fa si era infiammata. Dalla lastra, i miei denti del giudizio appaiono in corretta posizione verticale, ma il superiore destro è quasi completamente incluso nella gengiva, eccetto per tre minuscole puntine, l'inferiore sinistro è del tutto incluso e il superiore destro è fuoriuscito, ma solo per metà corpo. Il mio dentista mi ha elencato una serie di buoni motivi per estrarli tutti, ovvero l'evitare complicanze date da infezioni eventuali, e dalla possibilità che rovinino l' osso mandibolare. Inoltre ha detto che se c'é necessita di estrarli in età più avanzata potrebbe essere più difficoltoso se le loro radici si allungano ad abbracciare il nervo. Io toglierò di certo l'inferiore destro ma non vorrei sottopormi a molteplici interventi se non vi è una reale necessità, dato che gli altri denti al momento non mi danno fastidio. Secondo voi queste sono valide motivazioni per togliere i denti "in prevenzione"? Quello che a me preme tuttavia è che temo che tenendoli, mi spostino gli altri denti in arcata, in particolare ho uno splintaggio fisso che mi tiene uniti i due incisivi, che prima di mettere l'apparecchio erano separati da un diastema. Una volta tolto l apparecchio la fessura tendeva a riformarsi, perciò se il ferretto si staccasse si riformerebbe la fessura...e se togliere i denti del giudizio significa avere meno probabilità che si riformi il diastema allora lo farei con maggiore convinzione! Oppure, al contrario, togliere i molari creerebbe uno spazio in fondo che causerebbe un più facile allontanamento degli incisivi? Ultimo dubbio: nel caso, trovate indicato togliere i molari superiore e inferiore nella stessa seduta? Mi esporrebbe a un decorso post-operatorio sconsigliabile nella gestione del dolore/gonfiore/complicanze? (Che mi richiederebbe più di un paio di giorni di assenza dal lavoro?). Ringrazio fin da ora per la cortese attenzione.
Cara Signora Silvia, buongiorno. A questo punto, mi dispiace ma le devo rispondere:" Se viene in studio, la visiterò Clinicamente e Radiologicamente e con Sondaggio parodontale e farò una Diagnosi, emetterò una Prognosi e pianificherò una Terapia!" Ovviamente "Scherzo", non mi permetterei mai di sottrarla impunemente al suo Buon Odontoiatra! Però lei ha scatenato in me una tale "indignazione" per la mancanza di Riguardi, Considerazioni, Credito, Fiducia e Stima nel suo Dentista che mi è venuto "spontaneo" risponderle così nella speranza che capisca che tutti questi "Sentimenti" sono indispensabili per rendere Veritiero e Credibile un Rapporto di Reciproca Stima e Fiducia tra Lei ed il Suo Dentista! Le ho risposto così anche per la sua "ingenuità" nel ritenere che si possa rispondere ad una simile domanda senza Visitarla e senza vedere alme no una Lastra! Lei ha questi sentimenti per il suo Dentista? Se Egli le Consiglia questa Terapia, come potrei io contraddirlo? Non sarebbe mio compito né sarebbe Deontologico ma anche volendolo fare, non potrei perché non la Vedo Clinicamente, Semeiologicamente, Strumentalmente, Radiologicamente, Prognosticamente, Terapeuticamente, Anamnesticamente e non solo riferito alla sua bocca ma anche al Suo Organismo in Toto! Quindi parli col suo Dentista con sincerità e si faccia spiegare meglio le motivazioni. Se poi non volesse credere al suo Dentista allora si faccia visitare (a pagamento) da un altro Dentista in cui avesse però Fiducia e Stima! Non a caso ho detto a Pagamento perché diffiderei di un Dentista che facesse una Visita Gratis! Non esiste qualità a costi bassi! Come in un centro low cost, a basso costo dove fanno la visita gratis, la panoramica gratis etcetcetc! Ma purtroppo come accade anche da molti Dentisti Privati che non capiscono che La visita Odontoiatrica, ripeto, è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"!Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altra mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Ciò detto mi permetto di sottolineare ancora, per l'ennesima volta l'importanza fondamentale della reciproca Fiducia e Stima tra Medico e Paziente ed allora le domando: "Lei ha Stima e Fiducia nel suo Dentista o no? Un consiglio, si limiti solo ad avere Fiducia e Stima nel suo Dentista! E' molto "antipatico" quello che fa! Cercare conferme sul Web anche se è un onore per Noi di Dentisti Italia ricevere tanta Stima e Fiducia e Credibilità da Lei. Però, vede, cerchi di capire che è essenziale che nel rapporto Medico-Paziente ci sia una base di Stima e Fiducia reciproca. Venuta meno questa "base", non avrebbe più senso il "Rapporto" Medico -Paziente. Parli quindi col suo Dentista ed abbia più Rispetto verso di Lui. Scusi se mi son permesso ma quello che fa è intellettualmente e Moralmente sbagliato. Mi scuso coi Colleghi di Dentisti Italia se mi sono ripetuto per l'ennesima volta ma questo comportamento "che purtroppo è figlio di questi nostri tempi malsani e di questa nostra Società decadente" deve cessare! Io faccio io possibile. Gentile Signora, le Domando, il Ginecologo, il Cardiologo o qualsiasi altro Specialista non convenzionato naturalmente, si fanno pagare la loro Visita e Voi pazienti la pagate come un evento normale! Perché non deve essere così per una Visita Odontoiatrica che la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e che, se fatta come si deve, impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Cari saluti :) e non se la prenda con me ma con se stessa! Torni dal suo Dentista, questo le consiglio e faccia quanto lui le dice! Lui conosce la sua situazione Clinica. Lui solo. Non noi. Non almeno, io!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Silvia, i motivi che il suo dentista ha elencato per togliere i denti del giudizio esistono, ma senza una visita come si può dire che si possono applicare al suo caso. Le estrazioni non possono influire sulla possibile recidiva del diastema. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il medico di base non può e non deve fare diagnosi odontoiatrica, può consigliarle una visita specialistica Odontoiatrica ma non fare diagnosi odontoiatrica. Io, come dentista, senza visitarla non posso darle alcun consiglio (se almeno avesse allegato una panoramica sarebbe d'aiuto....). Posso solo dirle che: i denti del giudizio, a meno che non siano in posizione di spinta marcatamente orizzontale (e anche quello è da stabilire), non comportano che minimi spostamenti dell'arcata in generale; togliere superiore ed inferiore dallo stesso lato è prassi comune, nessun rischio e nessun decorso post - operatorio particolarmente pesante. Il tutto nelle mani di un Odontoiatra specializzato in Chirurgia, rivolgendosi esclusivamente ad un Odontoiatra e non ad un medico di base.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Silvia, il medico di base non è uno specialista di odontoiatria, ma questo non significa che ci siano le indicazioni all'avulsione di tutti i terzi molari, per cui le consiglio di farsi scrivere tutte le indicazione prima delle avulsioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come sempre il dott. Petti ha fatto un'illustrazione eccellente una panoramica di noi Odontoiatri unica, come se fossimo medici di serie B. Le nostre lacune nel far passare la visita odontoiatrica gratuita è vergognosa per tutta la categoria. Ma ritornando alla domanda della sig.ra mi trova altrettanto d'accordo il collega Sbarbaro, che dice che il medico di famiglia ....consiglia. Il medico di famiglia è un tuttologo non è uno specialista e non può di certo contraddire la diagnosi fatta da un collega odontoiatra. Per rientrare nella domanda la questione dei denti del giudizio di solito vengono tolti perché non rientrano nella masticazione e danno problemi di spinta centripeda con il rischio è di far accavallare i monoradicolari con conseguente disallineamento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

Gentile Silvia, il medico di famiglia dovrebbe essere il saggio che da un parere disinteressato e da ascoltare. I denti del giudizio non sono mai causa di affollamento. Quindi estrarrei il dente che le da fastidi e basta. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia