Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 5

Estrazione dente del giudizio. E' normale che abbia ancora dolore?

Scritto da Silvia / Pubblicato il
Gentili Dottori, vi espongo il mio problema. Ho 25 anni e il giorno 4/02/09 ho estratto l'ottavo superiore sinistro senza alcun problema, una settimana dopo, ovvero il 13/02/09 ho estratto l'ottavo inferiore sinistro che era incluso. L'intervento è stato abbastanza lungo ma senza complicazioni immediate, mi hanno messo dei punti, tolti dopo 7 gg. Nei giorni successivi ho assunto antibiotico "Augmentin" e antidolorifico "Brufen" per tre volte al giorno. Il dolore forte è durato circa una settimana, tanto che gli antidolorifici non facevano nemmeno effetto. Dopo circa sette gg. il dolore comincia a diminuire ma non scompare mai del tutto. In più si è presentato un dolore che non riesco ad individuare bene, cioè varia sempre. Lo identifico con l'arcata gengivale interna superiore (sx), fino all'alveolo rimasto ancora aperto dell'8 sup sx e poi si estende in basso. In alcuni momenti sento una senzazione di "pressione" come se da dentro qualcosa spingesse. Oggi, a distanza di ormai due settimane sento ancora dolore alla mandibola, la gengiva è ancora leggermente gonfia e dolorante ma comunque non mi spiego il dolore all'arcata superiore. Mi sembra anche che essa sia gonfia. Sono stata dal mio dentista, ma mi ha detto che non c'è gonfiore ma è la mia arcata ad essere così conformata. Ha fatto per sicurezza anche una lastra ma non ha notato nulla di strano, quindi mi ha rimandata a casa. Mi chiedo se sia normale dopo due settimane sentire ancora dolore e soprattutto se sia corretto che esso si estenda a tutti gli altri denti. Cosa potete consigliarmi? Vi ringrazio in anticipo per il Vostro consulto.
Non è facile rispondere alla sua domanda senza visitarla e senza avere sotto gli "occhi" la sua situazione Clinica!!! Sappia cara Signora Silvia che il dolore così diffuso ai denti di una emiarcata (dentale e Gengivale (in questo caso dice lei la superiore sinistra) potrebbe essere una Sinalgia dento-detaria o dento-mucosa : dolore diffuso a tutta la emiarcata corrispondente, con coinvolgimento di denti e gengive. Deve sapere che come causa del dolore riflesso, alla base delle sinalgie ci sono le fibre sensitive del nervo Trigemino che arrivano ad un nucleo nel cervello che si chiama nucleo caudato a cui però arrivano non solo gli stimoli provenienti dai denti ma anche quelli provenienti dalle gengive, muscoli, lingua etc causando una sovrapposizione di vari stimoli per cui una diagnosi così a distanza non è possibile. Però questo le fa capire come possano essere varie le cause...da una alveolite nella zona dell'Avulsione dentaria a infinite altre patologie. In ogni caso...dopo avulsioni dentarie in particolare del dente del giudizio ...il dolore e il gonfiore possono non esserci o esserci...e possono durare anche due tre settimane...in genere il tempo di guarigione di qualsiasi ferita è intorno ai 21 giorni quando più...quando meno...parlando poi di osso...è molto più lunga! Direi che quindi potrebbe anche rientrare nella normalità...il suo Dentista l'ha vista...la conosce...sa ciò che ha fatto...ha letto una Rx ..le ha detto di stare tranquilla...BENE...stia tranquilla e si fidi di lui...ne parli con lui...si "apra" con lui...lo richiami e faccia queste domande a Lui...Lui le saprà rispodere quando capirà la sua ANSIA..REALE...ma non deve temere ...si affidi al suo DENTISTA! Cordialmente...noi del Portale siamo sempre a sua disposizione...in bocca al Lupo...suo Gustavo Petti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Silvia il suo dentista probabilmente sta avendo un comportamento corretto. Come giustamente il collega Petti, i tempi rientrano nella norma.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Silvia, la lunga durata della dolenzia potrebbe essere legata ad una alveolite post-estrattiva, cioè ad un'infezione dell'osso alveolare. Se è così l'alveolo dell'ottavo inferiore adesso è ancora aperto e maleodorante. In questo caso occorre rivisitare l'alveolo e farlo sanguinare per far riformare così un coagulo che porti a guarigione. Se invece l'alveolo non è aperto e non ha cattivo odore, occorre comunque eseguire una radiografia che deve essere per forza una ortopantomografia che consente di vedere ben oltre l'alveolo vacante e controllare che non vi siano inizi di infezioni ossee. Se la panoramica è negativa ed il dolore anche se presente, tende a decrescere, non resta che attendere. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Silvia esclusa l'alveolite, esclusi eventuali residui radicolari, infezioni, e lesioni anatomiche ( come, mi sembra, abbia fatto il suo denista ) rimane solo avere pazienza ancora per una settimana circa ( guarigione complicata o rallentata ) e non andare in ansia. Pùò aiutarsi con collutorio Froben 3 volte dì ed eventuale anelgesico-antinfiammatorio all'occorrenza e a stomaco pieno. Non trascuri l'igiene orale di tutta la bocca e anche delle zone vicino alla ferita con una spazzolino morbidissimo tipo Meridol. Auguri e ci tenga informati della sua completa guarigione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Il comportamento del suo dentista curante sembra corretto, anche i tempi rientrano nella norma. Cordialita'

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)