Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 11

I miei problemi possono derivare dai denti del giudizio?

Scritto da caterina / Pubblicato il
Salve, ho 27 anni, in realtà non so se il problema sia legato proprio ai denti del giudizio. allora..verso natale mi sono accorta di una pallina in corrispondenza della mandibola, vicino al dente del giudizio inferiore, mobile. vado dal medico..un linfonodo. mi manda a fare l'ecografia...e l'ecografo lo vede e dice anche che è molto piccolo e son cose che passano da sole..che i denti gli pare non abbiano nulla. un anno prima circa avevo anche fatto un'ortopantomografia e il dentista mi disse che i miei denti del giudizio hanno spazio e non c'è bisogno di toglierli. sono un po' sporgenti..nel senso che hanno spazio ma non sono perfettamente in linea con gli altri denti,sono spostati un po' in fuori verso la guancia x capirsi. comunque, dopo l'ecografia non avevo ritenuto fare un'altra ortopantomografia ho preso l'antibiotico e basta, pensando fosse una cosa sporadica e che magari visto che il dente non è uscito proprio del tutto, anche se manca poco, poteva essere quello, magari stava crescendo. stasera sento di nuovo la pallina..e stavolta più grossa..non so cosa fare. non capisco da cosa possa dipendere. devo far torgliere i denti del giudizio? è solo quel linfonodo della parte destra, dall'altra, dove il dente è completamente fuori, non c'è nulla e gli altri linfonodi sono a posto. alle analisi da anni risulto con la ves alta. avevo fatto l'ortopantomografia proprio x questo motivo ma non era risultato nulla, x cui escludo sia collegata. spero di essermi spiegata. sono veramente stanca e abbattuta di avere cose che nessuno sappia spiegarmi. mi è anche comparsa da 2 anni una pesante anemia e una febbre che nessun specialista ha saputo collegare ad alcunchè. non so se centrino queste informazioni ma ho ritenuto opportuno dirvelo comunque. vi ringrazio. sabato ho le analisi del sangue e vedremo. soffro anche di ipotiroidismo.
Cara Caterina, ma cosa le costa estrarre un dente del giudizio che con grande probabilità, anche se non dovesse essere la causa di tutti i suoi malanni, sicuramente non la mette nelle condizioni ideali per poterne guarire? Si consulti col suo dentista che, se, come credo, le suggerirà l'estrazione, lo farà per il suo bene. Cordialità

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Sig.ra Caterina, quando una lesione del cavo orale non regredisce spontaneamente in 15-20 giorni, diventa sospetta e va indagata. Le consiglio una visita presso un reparto di patologia orale. Gli esami ematochimici devono essere rivisti, ci tenga informati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La causa di tutti i disturbi e delle analisi alterate possono essere i denti del giudizio. Per fare una diagnosi, ci vuole la visita di un bravo dentista generale con radiografie allo stato presente. Effettivamente come dicono i colleghi, ci sono due criteri "ex juvantibus" per sapere da che dipende: se gli antibiotici aiutano, deve essere una infezione - se, togliendo i denti del giudizio (bisogna superare l'ansia connessa con queste estrazioni che sono, dalla descrizione della tua situazione, molto semplici per il dentista e per te) passa tutto, erano loro.. Ex juvantibus vuol dire che si tenta una mossa e se questa funziona vuol dire che era quello.. Hai 27 anni, ormai sei matura, trova il coraggio di fare le estrazioni!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buon giorno Caterina, il problema che lei lamenta potrebbe essere provocato dal dente del giudizio in ogni caso è impossibile darle una risposta in questo modo. Deve sottoporsi ad una visita di un buon dentista che valurti in modo completo il suo quadro.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Buongiorno! Il fatto che questa "pallina" sia in corrispondenza del dente del giudizio fa pensare a un suo interessamentro anche se per essere certi bisognerebbe fare una radiografia endorale, molto più precisa nel dettaglio, e valutare se esistono granulomi periapicali in corrispondenza dello stesso elemento dentario. Se cosi' fosse, ad essere interessato sarebbe il nervo di questo dente e la fistola sarebbe una conseguenza del granuloma. In questo caso se in bocca si lavora bene si procede alla cura canalare o in caso contrario all'estrazione del dente. Nel caso in cui ci fosse un granuloma questo potrebbe essere responsabile della VES alta e della sua temperatrura corporea.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Monia Fazzari
Pisa (PI)

Gentile Caterina, solo con esame clinico ed rx è possibile consigliarle il da farsi...molto probabilmente dipende dal dente del giudizio. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Caterina, concordo con i miei colleghi. Si rechi al più presto dal suo dentista di fiducia che sicuramente dopo un esame obiettivo accurato e una lastrina endorale saprà consigliarle una adeguata terapia. Saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Micalizzi
Varese (VA)

Cara Signora Caterina ... a prescindere dal dente del giudizio per il quale basta una accurata visita odontoiatrica per stabilire se è o no in causa nella sua patologia linfonodale, (prove temiche, percussione, Radiografia endorale e altro che conosce bene qualsiasi BUON Dentista) Lei ha bisogno di farsi vedere da un BUON Clinico Medico o anche da un Ematologo per indagare bene il Linfonodo ... perchè c'è ... la VES alta ... la anemia che lei definisce "pesante" e la Febbre che non specifica se è Vespertina (ossia le viene , bassa ...due o tre lineette sopra i 37° solo la sera verso le 19 o le 20 ) o se è alta e viene con brividi quando le "pare"...Non è possibile che nessun medico non sappia "indagare questa sua patologia" ... vada in un centro di eccellenza ... in un grande Ospedale ... vedo che è a Padova...c'è una eccellente Università...di Medicina e Chirurgia...lì...chieda della Clinica Medica o della Ematologia e si faccia vedere dal Professore titolare della Catterda! Saprà senz'altro diagnosticare la sua patologia e curarla! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ciao, dalla tua esposizione mi sembra di capire che sei una persona leggermente ansiosa. Ad ogni modo ti dico questo se la "pallina" che sta fuori dal cavo orale (per cui lascia perdere il discorso della lesione orale che non guarisce entro 15-20 giorni perchè sembra fuori contesto) e da quanto dici sulla faccia laterale della mandibola davanti all'inserzione di un muscolo ( te ne accorgi stringendo i denti) è indubbiamente un linfonodo: a me è più grande dell'altro lato da almeno 10 anni e problemi non me ne da. Generalmente la fibrotizzazione del linfonodo non lo fa ritornare indietro nelle sue dimensioni ma rimane cosi. Ora se non hai dolore al linfonodo o al molare non ti fissare, per febbre e anemia mi meraviglio che non ti sia stata data una risposta se considerando l'assenza di patologie conclamate gli specialisti non abbiano mututato la soluzione dalla tua anamnesi. Senza dubbio la rimozione del dente del giudizio non riporta in dietro il linfonodo. Credimi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Concordo pienamento con il collega Petti, ritengo assolutamente degni di approfondimenti ulterori i sintomi sopra descritti fino all'eventuale agobiopsia del linfonodo suddetto. mediamente una terapia corretta dovrebbe se interessati i denti far regredire completamente il problema. Un caso analogo al suo giunse alla mia osservazione alcuni anni fa e un linfonodo sottomandibolare ingrossato che era stato per alcuni mesi diagnosticato come linf. ingrossato reattivo a problematiche dentali venne poi agobiopsiato e fu' invece rilevato un linfoma di hoogking in stadio iniziale. Il pazionte fu rapidmente operato e a tuttoggi mi ringrazia infinitamente per non aver trascurato quel linfonodo che era il primo segnale di una patologia che se trascurata avrebbe avuto conseguenze certamente piu gravi. Certo che possa trattarsi di un problema minore pericoronarite dell'ottavo elimini rapidamente questi elementi dentali e non trascuri comunque il problema, rivolgendosi ad un centro di eccelleza
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Paolini
Milano (MI)