Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 11

Devo estrarre il dente del giudizio e una parte di esso è anchilosato

Scritto da luca / Pubblicato il
Devo estrarre il dente del giudizio e una parte di esso è anchilosato, vorrei sapere se con una semplice estrazione normale si può tirare via o se ci possono essere dei rischi. Sono anche sotto controllo con gli anticoaugulanti (coumadin) e beta bloccanti per un intervento valvolare subito per un endocardite infettiva nel 1999. In attesa di una vostra risposta distinti saluti Luca
Gentile Luca, il consiglio che le posso dare è quello di affidarsi ad un buon odontoiatra che la sappia consigliare dopo aver effettuato tutti i controlli anche radiografici necessari. Credo che per quanto possa riguardare l'assunzione di cumadin e l'intervento valvolare pregresso il suo dentista saprà adottare le misure preventive atte ad evitare l'insorgenza di emorragie e l'endocardite batterica con adeguate profilassi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Luca, anchilosato? Chi ha fatto questa diagnosi e in base a cosa? In ogni caso per risponderle è ovvio che come minimo bisognerebbe vedere almeno una OPT che però non servirebbe a molto perchè via web manca la Diagnosi Clinica che è la cosa più importante e dirimente. Probabilmente occorrerebbe fare anche a seconda della situazione anatomo chirurgica una Cone Beam amche 3D forse! Parli col suo Dentista! Il suo Dentista non è una entità astratta parapsicologica! E' una Persona, un Medico. Il suo Medico della Bocca! Di solito è "parlante" :) Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se il dente non è incluso e l'intervento viene condotto bene, non ci devono essere problemi. Caso mai può essere il rischio emorragico dovuto all' assunzione del Coumadin a creare qualche problema. Se il suo dentista si è dichiarato disposto ad estrarlo, vuol dire che sa come affrontare eventuali complicanze.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Normalmente non è il dentista che sa cosa fare, ma il cardiologo, che in occasione di estrazioni modifica la terapia col coumadin, magari talora sostituendola con calceparina etc. In modo da regolare la coagulazione al punto che dopo l'estrazione non ci sia una emorragia pericolosa. Ma trattandosi di un dente del giudizio, a suo dire un po' complicato da estrarre, talora il dentista preferisce farlo fare in ambiente protetto, cioè in reparto ospedaliero. Ma se dentista e cardiologo collaborano e dialogano, tutto può andare benissimo anche in ambulatorio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo Sig. Luca, l'anchilosi dentaria deve essere diagnosticata con accurati esami clinici e radiologici (Tac Cone-Beam mirata alla zona del dente incriminato). Se fosse confermata la diagnosi di anchilosi, l'estrazione potrebbe essere un po' più complessa, altrimenti presenta un grado medio di difficoltà. Le sue condizioni di salute generali devono essere preventivamente valutate dal suo dentista che, in previsione dell'intervento, prescriverà l'opportuna copertura profilattica antibiotica pre-operatoria e tutte le indicazioni per minimizzare il rischio che la transitoria batteriemia dovuta all'intervento chirurgico possa danneggiare l'impianto valvolare cardiaco. Inoltre valuterà insieme al suo cardiologo l'opportunità o meno di modificare la sua terapia anticoagulante per affrontare l'intervento senza eccessivi rischi di emorragie
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

Sono pienamente d'accordo con il collega Passaretti, l'estrazione deve essere condotta nel modo più atraumatico possibile. A riguardo del coumadin e necessario sospesero e sostituirlo con calciparina e programmare l'intervento dopo che i valori dellINR avranno raggiunto il range di sicurezza, sarà anche necessaria terapia antibiotica di prevenzione per l'endocardite Cordiali saluti

Scritto da Dott. Raffaele Evangelisti
Firenze (FI)

La gestione del Coumadin la si affida ai valori dell' INR che devono essere in un range di sicurezza che comunque è meglio essere inferiore a 2,5. Certo quanto più basso è, meglio è, vista anche la potenziale difficoltà dell' estrazione. In quanto all' anchilosi giudicare senza strumenti diagnostici radiografici è un po' difficile. Tutto ciò significa mettersi nelle mani di una persona esperta a 360 gradi.

Scritto da Dott. Aldo Gattoni
Barberino di Mugello (FI)

Se non è indispensabile( e non lo è quasi mai) non estragga questo benedetto dente del giudizio. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Luca ma la diagnosi di anchilosi come è stata fatta? Se fosse confermata forse l'estrazione sarebbe preferibile effettuarla in ambiente protetto ( strutture pubbliche o private complesse). Altrimenti può essere fatta anche in uno studio privato controllando che INR non sia superiore a 2,5 (cioè non è detto che il coumadin deve essere sospeso). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Intanto dovrà essere modificata la terapia come ben sa e poi la diagnosi di anchilosi è ben difficile farla a priori soprattutto in un paziente giovane come lei si affidi ad un bravo chirurgo. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia