Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 3

SEGUITO ALLA DOMANDA: Il 22 ottobre ho subito l'avulsione del dente del giudizio inferiore sx

Scritto da guido / Pubblicato il

salve a tutti,  voglio innanzitutto ringraziare tutti i medici che mi hanno risposto, e voglio farvi un aggiornamento della mia situazione che si potrae da ormai 3 anni, non è vero che subendo una lesione del nervo linguale il cervello si abitua, anzi nel mio caso la situazione è stata peggiorativa con il passare del tempo, i formicolii e la sensazione di corrente in bocca e la mancanza di sensibilità si è accentuata di molto con il passare del tempo, quindi non sono d'accordo con alcune risposte dei medici ricevute qui, comunque stanco di questi fastidi e di non dormire più la notte e di giorno girare con la lingua di fuori per creare con i denti una compressione per calmare i fastidi mi sono rivolto ad un maxillo facciale il quale si è preso la briga di operarmi e vedere cosa fosse successo, risultato? un ora e mezza di intervento, trovati i nervi che ci sono in quel punto attorcigliati fra loro, il linguale e trigemino, credo, comunque ha separato questi nervi e ha fatto una ricostruzione dell'osso che mancava per la separazione dei suddetti nervi, forse sarebbe bastato mettere all'epoca una membrana protettiva, ma non è stato fatto, in pratica ho subito uno sbrigliamento dei nervi, questo nel mese di giugno 2013, ora a distanza di 8 mesi i sintomi sono migliorati nettamente, riacquistata sensibilità, migliorata la salivazione, il formicolio quasi inesistente, sensazione di corrente e scariche inesistenti e finalmente riesco a dormire e ad avere una vita sociale buona, ripreso a cantare senza problemi di controllo lingua, ora sento di nuovo i sapori nel mangiare, il dolce il salato che avevo dimenticato cosa fossero, tutto questo cari medici per un dente del giudizio, che secondo me, il mio dentista ha preso alla leggera, ho vissuto 3 anni d'inferno e ora grazie a questo chirurgo ho ripreso a vivere, spero di esser stato chiaro nel darvi informazioni in merito e rimango in attesa di vostre considerazioni, comunque rimane il fatto che parecchi di voi mi avevate consigliato di insistere a chiedere al mio dentista, e l'ho fatto ma senza esito, mi sono rivolto al maxillo facciale dopo vostro consiglio già 2 anni fa ma nessuno si è preso questa responsabilità di riaprirmi, ora ringrazio molto questo maxillo facciale che...mi ha ridato la mia vita di sempre...grazie ancora. Ciao Guido

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/denti-del-giudizio/3497_il-22-ottobre-ho-subito-lavulsione-del-dente-del-g.html

Sono molto contento per lei che la situazione clinica stia evolvendo. In senso positivo solitamente il curante dà indicazioni al paziente per eventualmente afferire a specialisti idonei. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Guido, se rilegge la mia rsposta del 07-12-2010 le ho raccomandato di farsi visitare da un Chirurgo Maxillo Facciale o da un Neurochirurgo, così ha fatto seguendo i suggerimenti che come vede erano ben dati! Poi il fatto che lei dica "non è vero che subendo una lesione del nervo linguale il cervello si abitua, anzi nel mio caso la situazione è stata peggiorativa con il passare del tempo, i formicolii e la sensazione di corrente in bocca e la mancanza di sensibilità si è accentuata di molto con il passare del tempo, quindi non sono d'accordo con alcune risposte dei medici ricevute qui" le rammento e la prego di rileggere il "passo" che mi riferivo ad una lesione permanente con sezione del nervo. Lei non aveva questo, per prima cosa ma solo un imbrigliamento che è cosa diversa e molto pià dolorosa ma trattabile chirurgicamente come infatti è stata trattata e poi mi riferivo, per l'abituarsi ed il diminuire della sensazione (come altri colleghi le hanno detto) solo col passare degli anni e non di poche settimane o mesi o pochi anni ed in ogni caso era detto par "tirarle su il morale" in una situazione che sarebbe potuta essere senza uscita se il Neurochirurgo o il Chirurgo Maxillo Facciale avesse confermato la sezione del nervo e la impossibilitò di procedere ad una sua "raffia" ossia unione dei due monconi! Sono felice per lei! Ho visto tante volte pazienti con la lesione permanente del nervo alveolare inferiore, convivere per diminuziuone dei sintomi con il loro problema definitovo. E' spiegabile neurologicamente e psicologicamente! Questi sono fatti confermati ed accettati dalla comunità internazionale! Quindi ci vada piano ad "offendere" e "sputare sentenze" a chi ha dedicato il suo tempo a risponderle ed a indirizzarla nel modo giuso che poi ha seguito! Se lei non è stato in grado di comprendere tutto questo, non è cola mia. Non dimentichi che ha risolto la sua patologia seguendo il mio consiglio, come quello di altri colleghi che hanno risposto, di farsi visitare da un Chirurgo Maxillo Facciale. Dovrebbe solo ringraziare e non n "sputar sentenze inutilmente e fine a se stesse velenose" Mi scusi ma è demoralizzante spendere con amore e passione il proprio sapere e non vederlo apprezzato!E poi non avevo parlato in modo assolutistico ma sottolineando "di solito" in modo relativo quindi! In ogni caso non capisco questo suo atteggiamento e sottolineatura a chi l'ha ben consigliata e le ha permesso di "rivivere"! E finisca qui!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Guido, complimenti al chirurgo, meriterebbe di essere citato in letteratura, perchè non lo invita ad iscriversi gratuitamente al nostro portale e inserendo il suo caso nel forum a noi riservato? Sicuramente ci aiuterà nel capire cosa significa: "trovati i nervi che ci sono in quel punto attorcigliati fra loro, il linguale e trigemino". Perchè da come la racconta lei, sembrerebbe che i risultati ottenuti siano casuali più che scientifici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)