Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 8

E' normale che dopo così tanti giorni abbia ancora dolore?

Scritto da Gabriele / Pubblicato il
Buongiorno Gentili Dottori Sedici giorni fa ho subito un intervento di estrazione del dente del giudizio inferiore sinistro. L'intervento è durato circa mezz'ora e il dentista ha faticato abbastanza ad estrarre il dente. Nei giorni successivi ho assunto antidolorifici e antibiotici. Oggi mi sono presentato per un controllo, e il dentista mi ha detto che non ci sono segni di tumefazione, gonfiore, infezione o alveolite, tuttavia, ancora sono costretto a prendere antidolorifici oki 2 volte al giorno. Il dolore inizia di solito dopo mangiato, o dopo il contatto con liquidi freddi, come ad esempio la soluzione fisiologica con cui faccio il lavaggio della zona interessata, e aumenta fino a quando sono costretto a prendere l'antidolorifico. Due o tre volte mi è capitato che mi venisse anche di notte, nonostante a cena abbia preso l'oki (che abbatte completamente il dolore per circa 8-10 ore). Il dolore parte dalla zona dell'estrazione e si propaga fino al canino e all'orecchio. La domanda che pongo è se è normale che dopo così tanti giorni (16) abbia ancora dolore? Il dentista mi ha detto che fa parte dell'iter operatorio, che la radice del dente vicino è un po' esposta, e la ferita un po' beante. Ci metterà tanto a guarire? Cioè, il dolore durerà ancora tanto? Nonostante il dolore non sia fortissimo (tranne alcune volte) e prendendo l'oki in poco tempo mi passi, sono un po' in ansia per tutti questi giorni che stanno passando senza che il male mi passi e non vorrei che gli antidolorifici mi rovinassero lo stomaco. Ringrazio per l'attenzione.
Caro Signor Gabriele, beh, non so proprio che dirle! Non posso fare una visita via web! Solo una visita Clinica può mettere in luce eventuali problemi o complicazioni. In linea di massima la ferita non dovrebbe essere "beante" se avesse usato nel pieno del suo reale significato, questa espressione! I punti di sutura fanno collabire gli estremi opposti della ferita. Poi col tempo si "allentano" per la contrazione dei tessuti stessi ma l'interno della ferita è già colmato con tessuto di riparazione secondario al centro e primario dove i lembi combaciavano. Quindi l'espressione "beante" è errata, perchè significherebbe che i lembi sarebbero ancora aperti e "staccati"! Chieda al suo Dentista! A me fa piacere e mi "esalta" che lei abbia tanta fiducia in Noi di Dentisti Italia, ma dovrebbe avere più fiducia nel suo Dentista, tanto da fare a lui queste domande, senza cercare conferme altrove! Diciamo che la sua ansia è tanta e quindi, spinto dalla "paura" si è rivolta a noi! E' importante ed è reciproca tra lei e il suo Dentista! E' fondamentale perchè ci sia un rapporto giusto medico paziente e viceversa! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Bisogna sempre vedere il caso. Comunque potrebbe essere una osteite post estrattiva. Provi ad assumere Sinflex 550 granulare due volte al giorno dopo il pasto. Potrebbe essere utile anche un curettaggio sotto anestesia locale, della ferita. Oltre ciò esistono ottimi prodotti omeopatici in aggiunta agli antidolorifici allopatici.

Scritto da Dott. Luigi Pasquali
Albano Laziale (RM)

Gentile Gabriele, se l'estrazione del dente del giudizio è stata indaginosa è possibile che si possa ancora avere qualche problema a distanza di 16 giorni. Il processo di guarigione in questi casi può essere piuttosto lento. Se il suo dentista, che conosce la sua situazione, dopo la visita di controllo si è sentito di rassicurarla credo che possa stare tranquillo. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gabriele, concordo con il suo odontoiatra, i tempi di guarigione del tessuto osseo sono ben differenti da quelli dei tessuti molli del cavo orale. Le consiglio di avere pazienza e cercare di convivere con il dolore, dopotutto sa che non c'è nulla di grave e che il dolore fa parte della guarigione, questo le permetterà di un non abuso di FANS evitando eventuali complicanze.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Gabriele! senza visitarla e impossibile dare un giudizio preciso , ma dopo 16 giorni....ancora tutto questo male mi pare un pò strano. Provi a farlo ancora presente al suo dentista che forse potrà consigliarle una terapia antinfiammatoria più aggressiva di quella finora assunta e ricontrollerà la situazione. Cordiali saluti Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Gabriele. L'estrazione del dente del giudizio inferiore spesso è indaginosa e comporta delle sequele per alcuni giorni . Più di due settimane sono però un po troppe. Ha eseguito una rx di controllo. Aveva eseguito prima dell'intervento una rx panoramica delle arcate dentali? Faccia un indagine più scrupolosa guidato ovviamente dal suo dentista. La radice del settimo molare scoperta? Potrebbe essere questa la causa del dolore persistente. INDAGHI il suo dentista che diamine 16 giorni di oki, ma siamo matti? Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Grandinetti
SIENA (SI)

Può accadere. Massima igiene e controllo continuo dal dentista che l'aiuterà nel decorso

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Buongiorno, può verificarsi... Per quanto si possa evincere dalla sua descrizione l'importante è una visita odontoiatrica di controllo che rimane l'unica in grado di rispondere al suo quesito. Cordialmente Bruno Dr. Roberto Via Arzani 10 15057 Tortona (AL)

Scritto da Dott. Roberto Bruno
Tortona (AL)