Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 8

Da una decina di giorni mi sono accorto che l'incisivo destro mi è rientrato in dentro di qualche millimetro

Scritto da alberto / Pubblicato il
Da una decina di giorni mi sono accorto che l'incisivo destro mi è rientrato in dentro di qualche millimetro e questo mi comporta una maleocclusione. Sono andato dal dentista che mi ha iniziato col togliere il dente del giudizio sinistro sopra; e la prossima settimana sotto (dicendo che c'è troppo affollamento e che cosi la tensione si scioglie, poi si vede se può tornare apposto da sola la situazione) poi ha aggiunto che è verosimile un apparecchio fisso per qualche anno, in modo da raddrizzare tutto. Mi chiedevo se la pensate uguale. E mi domandavo, se nel mio caso fosse possibile ricorrere anche a apparecchi invisibili. Grazie. PS: in allegato la foto: D è il dente che si sta storcendo in dentro che sbatte su S e mi crea maleocclusione; senza contare il dente sotto vicino che è ormai andato dentro
Caro Signor Alberto, fossero solo quelli i problemi che affliggono la sua bocca! Vorrei spendere una parola su questa sua (purtroppo comune a molti pazienti) grandissima Sfiducia e disistima nel suo Dentista Curante. Mi domando e le domando per quale motivo vada da Lui, visto che non si fida al punto da cercare conferme addirittura via Web! E' avvilente per il suo Dentista! Perchè non fa a Lui tutte queste domande? Poi, crede che si possa rispondere in base ad una fotografia in cui ha segnato anche i denti ritenendoci evidentemente incapaci di visualizzarli da soli? Estende così la sua sfiducia nel suo Dentista anche a Noi? In ogni caso devo ripetere per l'ennesima volta che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni, numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA, bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!!Ora le suggerisco di farsi visitare da un certamente noto e competente Dentista Gnatologo ed Ortodontista, per risolvere i suoi problemi con cui non può certo convivere, vivendoli così "male"!Bisogna poi porre molta cura e sapienza nell'affrontare il "discorso miofunzionale e di postura dell lingua" sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Bisogna studiare i coinvolgimenti eventuali di neromediatori e del sistema nervoso centrale e periferico dal punto di vista fisio-neurologico e tanto altro! Questo se vuole affrontare seriamente il problema! Quindi si rivolga al Dentista che deciderà la sequenza da tenere e pianificare, dopo visita completa!Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione",precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione, (tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio, (che determina la capacità di stare in equilibrio, ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali.Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta. L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione, ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture). Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista che deve fare il ceck up ortodontico e l'analisi cefalometrica per fare diagnosi corretta, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide. Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura…sia che essa sia discendente, ossia a partenza da una malocclusione,sia che essa sia ascendente…ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè, non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità, perchè senza averla visitata non è possibile, infine, ci sono terapie, di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile"che sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole, tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio, senza averla visitata clinicamente, studiandone il caso, di persona. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Alberto, è impossibile dare un giudizio ortodontico da una foto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Paziente, concordo con la risposta del Dott. Petti e ribadisco quanto le è già stato detto: prima di pensare alla soluzione bisogna effettuare una diagnosi corretta, altrimenti costruisce una casa senza progetto pensando già al colore del tetto! Dubito molto che il dente del giudizio sia stato il responsabile della sua malocclusione e dubito anche che adesso possa risolversi spontaneamente. Cordialmente

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Si vede chiaramente una malocclusione con affollamento. Difficile dire la classe molare.. Per fare una diagnosi ci vuole rx cefalometria etc. L'ortodonzia a questa età NON è un dramma... - Situazione che sicuramente tende non a migliorare nel tempo. Meglio vista la giovane età mettere subito tutto a posto se possibile.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alberto, se non si sente sicuro che le verrà un bel sorriso spontaneamente, dopo l'avulsione dei terzi molari, basta semplicemente farsi mettere il tutto per iscritto in modo da avvalersene nel caso che il tutto non andasse a buon fine.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non è sufficiente estrarre i denti del giudizio...per risolvere la sua malocclusione è necessario un trattamento ortodontico frutto di accurate indagini e studi preliminari.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con i Colleghi che mi hanno preceduto: occorre fare una diagnosi ortognatodontica e stabilire un piano terapeutico. Se si rivolge ad un bravo Ortodontista certificato Invisalign, questo potrà eseguire la terapia con l'apparecchio invisibile. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Estrarre i denti del giudizio per migliorare spontaneamente un affollamento anteriore non serve. Si può anche utilizzare la tecnica invisalign con risultati molto soddisfacenti. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia