Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

E' normale avere un pò di febbre e debolezza solo per aver tolto un dente?

Scritto da Sabrina / Pubblicato il
Salve, ieri mattina ho tolto un dente del giudizio inferiore. La dentista mi ha fatto l'anestesia tronculare e ha iniziato a tirare, ma il dente si è un poco rotto e ha quindi preso delle "tenaglie" (non so come si chiamano), tirando con molta forza e "svitando" il dente. Mentre tirava mi teneva anche la faccia, facendomi molto male all'altra mandibola e sentivo come se si staccassero tutti i denti. Non ho invece sentito dolore per quanto riguarda l'estrazione del dente. Dopo poco il dente è venuto via con la radice. Non mi sta quasi più sanguinando ma sento sempre addormentata la parte del mento, non tutto, ma solo sul lato che dà alla gengiva dove mi hanno tolto il dente. Se lo tocco sento come degli spilli e intorpidito, e comunque sento molta differenza toccando l'altra parte del mento. Invece l'anestesia nel punto dell'estrazione mi è passata dopo qualche ora. Poco prima della fine dell'anestesia ho preso un oki e così ogni tot ore, quando sento che sta andando via l'effetto. Comunque non ho molto dolore, solo fastidio. Stamattina mi si è un po' gonfiata la gengiva e mi è salita un poco di febbre (massimo 37.6°), con senso di malessere generale, debolezza, giramento di testa. Quando andrà via questa sensazione di anestesia ad un lato del mento? E' normale avere un pò di febbre e debolezza solo per aver tolto un dente? Grazie
Sig. Sabrina, speriamo che altri lettori della nostra rubrica che dovranno prossimamente sottoporsi all'avulsione del terzo molare non leggano la sua domanda, veramente terrorizzante nella descrizione. Dia tempo al tempo, attenda ancora qualche giorno se la sintomatologia permane, occorre una nuova visita, per il momento avverta la dottoressa delle complicanze riferite per un eventuale supporto farmacologico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' necessaria, anzi, sarebbe stata ben necessaria sin da prima durante e dopo l'intervento, una forte copertura antibiotica. Vada dal medico di famiglia e si faccia segnare un antibiotico adatto e sufficientemente potente per fronteggiare l'infezione che può seguire, come nel suo caso, una estrazione così traumatica. Purtroppo una estrazione è sempre un evento traumatico comunque la si esegua. Più il dentista è abile ed esperto e meglio svita i denti... Ma quando il dentista si rende conto di aver fatto un po' di trauma sui tessuti, deve dare antibiotici, specie per i denti del giudizio che sono sempre molto traumatici per tutti...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Sabrina, sono tutte informazioni che avrebbe dovuto darle il suo Dentista! Non solo, ma ha il dovere di dargliele, non la "facoltà"! Dovere di spiegare tutti i postumi dell'intervento oltre all'intervento stesso ed alle sue complicanze possibili! Noto da tempo che è ben radicata ormai la pessima abitudine di non somministrare preventivamente Antibiotici idonei per l'infezione in atto o l'intervento chirurgico che si deve fare! Se li faccia prescrivere dal Dentista e se non glieli prescrivesse li faccia prescrivere dal Medico di Base! Il gonfiore è segno di infiammazione, di infezione ed è necessaria una copertura antibiotica. La febbre potrebbe essere dovuta all'intervento e se avvenuto igienicamente in modo non corretto oppure è semplice febbre "chirurgica" se si mantenesse così bassa! Gli antibiotici servono anche per questo! Potrebbe essere Febbre dovuta a cause estranee all'intervento subìto, per esempio influenza o altro. Si faccia visitare dal Dentista! Poi per il formicolio, il Dentista, se avesse fatto come ritengo una anestesia tronculare al nervo alveolare inferiore, sarebbe la parestesia che si ha normalmente per effetto della anestesia stessa e che si risolve in molte ore, di solito 4-5 ma anche 12-24. Vedo che ha scritto ieri sera e l'avulsione chirurgica è avvenuta la mattina, siamo ancora nei tempi "normali". Se continuasse ancora stamane 6 Marzo, allora deve dirlo al suo Dentista perchè potrebbe esserci una sofferenza del nervo. Queste sono cose che un Dentista che sia Medico coscienzioso e Professionale, spiega al suo paziente e non lo lascia così a vivere un "film dell'orrore" come lo sta vivendo lei, almeno dalla descrizione che avrebbe potuto evitare ed usare in ogni caso termini più appropriati. Le "tenaglie" il Dentista non le usa se non nei films dell'Orror! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente al di la dei disagi post intervento quali malessere generale e debolezza che sono comuni, spero che stia eseguendo una corretta terapia antibiotica per quanto riguarda la febbre, invece per quanto riguarda il mento potrebbe essere una complicanza, per cui vada subito dal medico per capire se deve prendere altri farmaci. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Febbricola e senso di spossatezza sono quasi presenti in estrazioni di un certo tipo. Non molto frequenti gli altri sintomi che riferisce. Ritorni dal suo dentista e ne parli, eventualmente per aggiungere altri farmaci alla terapia che già attua. Auguri

Scritto da Dott. Fausto Perrone
Catanzaro (CZ)

Gentile Sig.ra, la Sua sembra la descrizione di un film dell'orrore e fa apparire il professionista un "CAVADENTI". Spero, per Lei che le cose non siano esattamente così.... In ogni caso, chieda spiegazioni al Suo dentista che non mancherà di fornirglieLe. I teoria non ci dovrebbe essere motivo di preoccupazione, a meno che abbia subito una lesione al nervo mandibolare. Auguri.

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)