Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 5

Ascesso sottomandibolare

Scritto da valeria / Pubblicato il
Salve! Ho 27 anni e dal 28 agosto 2012 ho un dolore lancinante al dente del giudizio sx ( incluso totalmente) che mi ha provocato un ascesso sotto mandibolare. Dal 28 per due giorni sono stata in trattamento con augumentin cp + brufen 600mg, ma siccome l'ascesso aumentava di volume dal 30 ho iniziato il trattamento con lincocin 600mg i.m. per 7 gg. Ora a distanza di 2 gg l'ascesso è duro, ho una ridotta apertura boccale infatti riesco ad alimentarmi solo con alimenti liquidi. Il dentista mi ha prescritto di fare l'esame tac dopo che l'ascesso si sarà ridotto. La mia domanda: è normale che la zona dove è presente l'ascesso sia duro? non dovrei prendere anche del cortisone?grazie mille
Buongiorno a Lei cara Signora Valeria, la ridotta apertura della bocca se dovuta a dolore si chiama Trisma ed è dovuta ad una contrattura (contrazione dolorosa dei muscoli masseteri) ad opera dell'infezione ed infiammazione. Esistono farmaci detti miorilassanti che aiutano molto, anche se lenti nella loro azione, a risolvere la patologia che ovviamente si risolve definitivamente con la risoluzione dell'ascesso e conseguente avulsione dell'ottavo incluso! L'ascesso è duro perchè non ancora maturo per gli antibiotici non adatti somministrati all'inizio, dia tempo al tempo, si risolverà tutto. Per rispondere in modo completo alla sua domanda dovrei visitarla. Il cortisone non si prende così come un caffè! Ne parli col suo Dentista.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valentina, lei si è rivolta a un medico che sicuramente avrà valutato mediante palpazione la consistenza della lesione, ora non le resta che seguire i suoi consigli, senza cercare un fai da te che può dare complicanze.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Valeria, spesso gli ascessi possono avere dei tempi di guarigione abbastanza lunghi specialmente se di dimensioni elevate e la terapia purtroppo è in questi casi piuttosto lunga. Sicuramente tutto si risolverà senza conseguenze. Si faccia comunque controllare dal suo dentista di fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Antibiotici, antinfiammatori, miorilassanti, cortisonici sono tutti presidi farmacologici utili. Indispensabile però, è il dottore che deve curarla. Solo lui è tenuto a valutare quali sono i farmaci necessari al suo caso, oltre a valutare i tempi ed il tipo di intervento per il dente del giudizio che le ha provocato l'ascesso. La consistenza dura di questo ascesso, credo che sia del tutto normale e prevedibile. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente comprenderà bene che non è possibile , senza un esame clinico e la valutazione degli esami radiografici , darle alcuna indicazione terapeutica. In riferimemto all'aumentata "durezza" della lesione, attenda alcuni giorni di terapia farmacologica la quale dovrebbe indurre una risoluzione o quanto meno , una riduzione della consistenza. Cordialmente Prof Dott. Russo Ciro odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)