Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 3

L'acqua ossigenata può avere creato danni nella zona trattata?

Scritto da pino / Pubblicato il
Salve dottori, mi chiamo Pino ed ho 30 anni, vi scrivo per avere delucidazioni riguardo una situazione abbastanza particolare. Circa due anni fa dovevo partire per un viaggio di quasi due mesi e pochi giorni prima della partenza inizio' a darmi problemi il dente del giudizio in basso a sx che era mal posizionato difficile da pulire bene ma stava li da circa 10 anni. Sono andato dal dentista e mi ha detto che rischiavo un ascesso e che dovevo estrarlo. Dicendoli che dovevo partire pochi gg dopo, il dottore mi consigliò di prendere antibiotico e durante il viaggio di lavare la zona con una siringa con beccuccio odontoiatrico mediante acqua ossigenata quella classica del supermercato 10 vol. il tutto per tenere pulito e scongiurare l'ascesso. Ho ripetuto tale operazione per tutte le sere dopo mangiato per 50 gg, e in effetti sono riuscito a tornare a casa e far estrarre il dente. Devo dire che quando usavo l'acqua ossigenata sentivo fastidio sulla zona ma pensavo fosse il dente a dare quel fastidio. A distanza di un anno e mezzo dall'estrazione con la ferita perfettamente guarita continuo ad avere una sensazione di dolore sordo e a volte persino bruciore in quella zona e sento come se i denti adiacenti siano come indolenziti rispetto all'arcata opposta dovo ho fatto peraltro togliere anche li il dente del giudizio. Volevo cortesemente sapere se l'acqua ossigenata può avere creato danni nella zona trattata. Mi sono recato da più dentisti per informarmi e quasi tutti hanno detto che è stato un trattamento troppo protratto, la mia paura, avendo poi letto che è tossica ed ossidativa, è quella di essermi rovinato da solo tramite quest accanimento terapeutico, poi se esistono esami per scongiurare tale ipotesi. Scusate lo sfogo vi pongo i più cordiali saluti, buon lavoro.
Caro Signor Pino, come si può risponderle senza visitarla? Certo è inconsueto e direi azzardato prescrivere lavaggi con acqua ossigenata che non è certo adatta per stare a contatto con le delicate mucose orale ed ancor più con l'osso alveolare. Non avrei certo prescritto acqua ossigenate per i lavaggi, esistono sostanze come la clorexidina o suoi più moderni derivati che sono efficaci e non pericolosi, imoltre fatti dal pazinte col rischio di creare con l'acqua ossigenata enfisemi sotto mucoso o addirittura delle guaine muscolari o sottocutanei. Ripeto per risponderle bisogna fare una Rx endorale e una visita!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Pino, nel suo caso il trattamento è stato prescritto da un medico a cui dovrebbe di nuovo rivolgersi, a distanza di due anni difficilmente possono essere presenti ancora ustioni da perossido, per cui si faccia mettere per iscritto cosa intendono per trattamento troppo protratto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Pino, senza una visita accurata è assolutamente impossibile poterle rispondere. Non credo comunque che un uso prolungato di acqua ossigenata le possa avere creato dei problemi. Sicuramente una visita specialistica presso un buon dentista potrà rassicurarla. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia