Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 14

Corro dei rischi a lasciarli li tenendoli periodicamente controllati?

Scritto da Alberto / Pubblicato il
Buon giorno, mi farebbe piacere avere un secondo parere sulla situazione dei miei denti del giudizio. Premetto che non mi danno alcun disturbo. L'unico dente che mi dava disturbo ( lieve pericoronite) era il sovrannumerario inferiore sinistro che poggiava sopra all'ottavo incluso che e' stato rimosso non senza dolori purtroppo (nella lastra si vede ancora perchè era precedente alla rimozione). Il mio Dentista di comune accordo con me sostiene che non sia necessario ''svegliare il cane che dorme'' anche se è leggermente preoccupato per la rarefazione ossea che si vede sull'ottavo inferiore sx e la sua vicinanza al nervo. Io onestamente, visto che gia' togliere il sovrannumerario e' stato traumatico non ho molta voglia di toglierli se non strettamente necessario considerando che sono completamente inclusi. Corro dei rischi a lasciarli li tenendoli periodicamente controllati? Grazie.
Caro Signor Alberto, ha un "sovrannumerario" diciamo così anche sopra omolateralmente! Una volta che si era aperto e scolpito il lembo per l'avulsione che è stata fatta, tantovaleva proseguire e procedere alla separazione ed avulsione dell'ottavo posizionato sotto! Probabilmente il suo Dentista ha avuto reticenza a farlo per gli stretti rapporti che ha l'ottavo sin. ma anche il dx con il canale mandibolare e che hanno gli ottavi superiori ed il "sovrannumerario" "virgolettato" a sinistra con il pavimento del seno mascellare! Si sarebbe dovuto fare prima un accertamento radiologico più approfondito con una CBCT, ossia Cone Beam Computer Tomography o anche CB3D, ossia Cone Beam tridimensionale. Ha il pregio di essere molto veloce e di dare una esposizione molto più bassa alle radiazioni in confronto alla normale vecchia TAC! Inoltre è una tac volumetrica in 3Dimensioni, quindi precisissima, perchè offre immagini diagnostiche sui tre piani dello spazio e Volume Rendering, cioè immagini volumetriche. Poi decidere se è il caso di procedere o inviarla da un Chirurgo Maxillo Facciale! Il non svegliar il "can che dorme" è solo questo probabilmente, non compredendo che non c'è niente di male ad inviare una o più avulsioni ad un Chirurgo Maxillo Facciale. Se i denti hanno rapporti strettissimi e pericolosi con strutture importanti o li si sanno affrontare o li si inviano da chi ha competenza per farlo, ossia il Chirurgo maxillo facciale! Umiltà e correttezza Deontologica! Lasciarli crea infezione, in particolare a sin. in basso e crea danno parodontale e poi endodontico al settimo che sta davanti! Quindi vanno avulsi! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Alberto, anch'io avrei richiesto un Cone Beam e poi se non vi erano grossi problemi di vicinanza con il nervo avrei estratto il sovrannumerario e il dente del giudizio insieme. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Alberto, la sua radiografia può fare scuola, non si vedono molto frequentemente sovrannumerari come i suoi. Sebbene lei affermi che non le danno problemi, è molto probabile che in futuro di grattacapi gliene diano. Sarebbe bene operare in regime di adeguata pianificazione e non di urgenza e sottoporsi ad una avulsione chirurgica curando un quadrante alla volta (diciamo ogni tre mesi). Sicuramente non sarà una passeggiata, e non potrà necessariamente essere tutto esente da rischi, ma un buon maxillo potrà fare al caso suo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Signor Alberto, anch'io li lascerei così, fino a quando non danno problemi. Bisogna però fare anche valutazioni di altro tipo: dalla radiografia panoramica che ci allega, sembra che la sua dentatura presenti qualche problema di malocclusione, con piccola derotazione dei canini inferiori ed un modico affollamento. Se ciò fosse confermato dall'esame clinico, potrebbe esserci la necessità di fare un po' di espansione delle arcate ed allineare i denti. Per fare questo torna l'esigenza di valutare l'estrazione degli ottavi. Le consiglio di chiedere al suo dentista una scrupolosa visita ortodontica, con studio cefalometrico (per cui servirebbe fare una teleradiografia del cranio in proiezione latero-laterale). Intanto non trascuri di farsi curare i settimi superiori che appaiono affetti da carie. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Si affidi ad un reparto di chirurgia maxillo facciale operante in una struttura ospedaliera od universitaria. Oltre ad essere in mani esperte penso che potrà anche usufruire del Servizio Sanitario Nazionale. Non svegliare il can che dorme è un proverbio che và bene per chi non conosce il cane. A ognuno il suo mestiere. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Che dirle? I miei colleghi hanno detto tutto, io aggiungo solo che mi piacerebbe, ma giusto per edonismo professionale, essere il suo dentista. Ovviamente penso che prima o poi sarà il caso di estrarli. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Al contrario di quanto afferma Il Collega Ischia io non vorrei essere nei panni del suo Dentista nemmeno per un attimo !! Ovviamente mi sento di sdrammatizzare con una banalissima battuta. Il consiglio che Le do è quello di rivolgersi ad un bravo ed esperto Chirurgo maxillo facciale che saprà sicuramente percorrere la strada più giusta. Cordialmente

Scritto da Dott. Emanuele Santi
Roma (RM)

Anch'io le consiglio di estrarli...si metta nelle mani giuste di chi sappia pianificare e programmare tali interventi.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Al contrario di quanto afferma Il Collega Ischia io non vorrei essere nei panni del suo Dentista nemmeno per un attimo !! Ovviamente mi sento di sdrammatizzare con una banalissima battuta. Il consiglio che Le do è quello di rivolgersi ad un bravo ed esperto Chirurgo maxillo facciale che saprà sicuramente percorrere la strada più giusta. Cordialmente

Scritto da Dott. Emanuele Santi
Roma (RM)

Gent.mo Alberto, concordo con i colleghi che mi hanno preceduto e aggiungo che sia consigliabile affidarsi a mani esperte e non necessariamente ad un chirurgo maxillo-facciale...infatti ci sono degli ottimi colleghi che praticano quotidianamente la chirurgia orale, con grande esperienza e ottimi risultati. Cordialmente.

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)