Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 11

Il dolore al dente è una sensazione di freddo, che appare improvvisamente per 1-2 minuti, per poi svanire come nulla fosse

Scritto da Giuseppe / Pubblicato il
Salve, volevo chiedervi una risposta a un mio strano dolore in prossimità della mola del giudizio inferiore sinistra. Premesso che si trova in posizione orizzontale e quindi trova difficoltà a uscire perchè "bloccata" dal molare anteriore. Il dolore è una sensazione di freddo improvvisamente per 1-2 minuti per poi svanire come nulla fosse. Il problema non è solo quando mangio qualcosa ma anche senza alcun motivo. Nessun dentista mi ha saputo trovare un rimedio, mi hanno detto che è inutile un apparecchio o l'estrazione. Chiedo a voi un vostro parere e un eventuale rimedio. grazie.
Ma hanno fatto una rx?? Sembrano i dolori di una carie al nervo nelle fasi iniziali. Potrebbe essere coinvolto il dente settimo, il secondo molare che a causa della spinta dell'ottavo magari ha sviluppato una carie. Oppure tutto dipende dalla gengiva e dai tessuti parodontali. In ogni caso l'estrazione mi sembra obbligatoria.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Giuseppe, e' semplicemente iperemia attiva! Ossia Nella iperemia attiva , il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dagli stimoli termici, in questo caso il processo è reversibile, la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare!Se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena (iperemia passiva) che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata, si ha pressione che può anche scatenare dolori forti, tipici della Pulpite acuta o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, muoiono = necrosi e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo, sicuramente si puo' trovare una soluzione, facendo una corretta diagnosi dopo una visita accurata ed eventualmente una radiografia. Resto a disposizione per qualsiasi altro chiarimento. Dott. Sergio Sambataro COS Centro di Ortodonzia e Gnatologia di Catania

Scritto da Dott. Sergio Sambataro
Catania (CT)

Gentile paziente, concordo con la prima diagnosi, ossia un dente malposizionato, in particolare in versione orizzontale e con una parziale emergenza della corona nel cavo orale, rende ragione dei suoi sintomi: in primo luogo vi è l'alterazione del punto di contatto con il secondo molare, con intasamento di residui alimentari fino alla carie di quest'ultimo, quindi la necessità di un esame radiografico endorale accurato per valutare l'esistenza di una carie del secondo molare, la sua estensione e, dai sintomi, un eventuale coinvolgimento della polpa; in secondo luogo, la parziale emergenza della corona del terzo molare nel cavo orale comporta uno spazio virtuale impossibile da detergere, con gengivite e infiammazione cronica. Infine la stessa malposizione può comportare una compressione della radice distale (posteriore) del secondo molare fino a provocarne il riassorbimento, con sintomi pulpari. Cordialità Giuseppe Sepe
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Sepe
Fondi (LT)

Non esiste rimedio???? mi sembra un po strano in quanto ad oggi i problemi del cavo orale sono sempre risolvibili, bisogna diagnosticare soltanto se il problema è dato dall'ottavo o dal settimo sicuramente un rx l'avrà gia fatta e quindi gia abbiamo un buon punto di partenza. Si rivolga ad un buon dentista. Resto a sua disposizione per ogni chiarimento.

Scritto da Dott. Benedetto Luca Rappa
Palermo (PA)

Gentile Sig. Giuseppe, sembrerebbe una sintomatologia dovuta ad una carie. In questo caso il dente va estratto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Giuseppe ci vuole una radiografia e una visita accurata per fare una corretta diagnosi, rimango a sua disposizione dott. Angelo Di Mauro

Scritto da Dott. Angelo Di Mauro
Sant'Agata li Battiati (CT)

Salve concordo con l'amico Petti, tuttavia è necessario un controllo per valutare la sua situazione clinica. Non esiti a contattarmi per chiarimenti. PS: si può trattare anche di un problema neuromuscolare gnatologico.

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giuseppe, da quanto riferisce, le indicazioni all'estrazione mi sembra ci siano tutte anche se non mi è chiaro se il dente emerge, anche solo parzialmente dalla gengiva. Tenga presente che un dente nella posizione da lei descritta si conserva solo se in inclusione totale e completamente asintomatico diversamente ,con il suo dentista ne programmi l'avulsione, per non doverla fare in emergenza. Auguri

Scritto da Dott. Loreto Recchia
Isola del Liri (FR)

Sig. Giuseppe lei non si è rivolto a degli odontoiatri.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)