Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 10

Se dovessi rimanere incinta proprio in questi giorni, potrò a quel punto fare l'intervento?

Scritto da Elisa / Pubblicato il
Buongiorno, sono stata 2 giorni fa dal dentista per un dolore all'ultimo dente in fondo a sinistra, o meglio alla gengiva e per una pallina dura che si era formata sempre sulla mandibola a sinistra. Il dentista mi ha detto che quella pallina non e' un granuloma (mi ha anche fatto una radiografia) ma e' semplicemente venuta per un processo infiammatorio sul dente del giudizio. Il dente del giudizio sta tentanto di uscire fuori ma non ce la fa, sopra questo dente la gengiva ha formato un cappuccio, nell'interstizio tra il dente e la gengiva ristagnano residui di cibo che infettano e causano dolore. Ha detto che deve farmi una panoramica e poi decidere se tagliare la gengiva o se va tolto tutto il dente. La mia domanda e' questa: in questi giorni io e il mio compagno stiamo cercando di avere un bambino, se dovessi rimanere incinta proprio in questi giorni, potro' a quel punto fare l'intervento? si puo' prendere l'anestesia in gravidanza? anche nelle prime 4 sett? e se no come farei poi per tutti i 9 mesi di gravidanza con questa gengiva che si infetta periodicamente? grazie, scusate la lunghezza. Elisa.
Gentile Luisa, se il test della gravidanza dovesse risultare positivo per il primo trimestre e, cioè durante il periodo dell'embriogenesi, non è assolutamente consigliabile effettuare nessun tipo d'intervento e di terapia medica. Per il periodo successivo, prima d'iniziare qualsiasi terapia ne parli con il suo odontoiatra di fiducia e con il suo ginecologo. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

La patologia di cui soffre si chiama "pericoronite", il suo dentista le ha già spiegato bene le manifestazioni e le cause per cui non mi dilungo. Le faccio invece presente che raramente è possibile l'instaurarsi di complicazioni più fastidiose su pericoroniti di terzi molari inclusi non trattate (ad esempio trismi o ascessi), per cui è fondamentale individuare a breve un approccio terapeutico (gengivectomia o estrazione) e pianificare bene i tempi di esecuzione, compresi quelli della rx panoramica. Come le ha detto il Dott. Santomauro il primo trimestre di gravidanza costituisce una controindicazione assoluta all'esecuzione di interventi chirurgici nel cavo orale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Solitamente si attendono i tre mesi per eseguire prestazioni odontoiatriche con anestesia in gravidanza, e questo nel suo caso che non mi sembra urgente ma gestibile anche domiciliarmente e professionalmente con un'igiene attenta e scrupolosa, ed uso di clorexidina locale mi sembra possibile. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Le consiglio di risolvere prima la questione del dente del giudizio, e poi cercare di concepire il bambino. Mi pare che siano eventi in fase di programmazione. Quindi, se è così, bisogna dare la precedenza allo stato di salute, il dente. Se lei avesse una polmonite, penserebbe a concepire il bambino?? Credo che prima cercherebbe di star bene e poi.. Non capisco come mai accada sempre che le persone (non solo lei) considerino i problemi dentali come problemi di salute di classe B. Un ascesso proveniente dalla situazione descritta del dente del giudizio può essere serio quasi come una polmonite. Ma se dovesse scoprire di essere incinta proprio nello stesso momento in cui deve curare l'ascesso e il dente etc, cosa fare?? Bisogna prendere una bilancia e mettere sui due piatti le due cose: da un lato nel primo trimestre bisognerebbe star lontano da tutto, medici, farmaci etc. Da un altro lato bisogna vedere se l'infezione che si potrebbe sviluppare, metterà in difficoltà l'intero organismo, con possibilità di batteriemia e di danni indiretti al bambino dovuti allo stato infettivo e di stress generale. Quindi secondo me non è una controindicazione assoluta intervenire nel primo trimestre. Meglio di no, ma dipende.. Questo glielo confermerà eventualmente il ginecologo. Il mio consigli è di intervenire immediatamente con lo scappucciamento gengivale: intervento semplicissimo, banalissimo che permetterà certamente di procrastinare l'estrazione di tanti mesi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Elisa, nel primo trimestre sono sconsigliate manovre che necessitano di radiografie e/o anestesie. Pero è consigliabile avere la bocca sana durante una gravidanza perchè un' infezione è altrettanto pericolosa per il bambino. Pertanto sarebbe meglio risolvere il problema e poi provare a rimanere incinta. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. sig. Elisa come già scritto dai colleghi, non è sensato trascinare in una gravidanza una situazione che potrebbe richiedere terapie antibiotiche o antinfiammatorie, tantomeno una radiografia. Se non fosse già incinta, si consigli col suo dentista, se fare subito la radiografia, e se necessario lo scappucciamento dell'8°. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Ennio Balconi
Rho (MI)

Gent. Sig.ra Elisa, io risolverei prima il problema al dente del giudizio e poi penserei alla gravidanza, anche perché se non risolto adesso il problema si ripresenterà sicuramente più avanti, in circostanze che magari non sono le ideali per intervenire. Va comunque tenuto conto che nei primi tre mesi di gravidanza è meglio non effettuare anestesie. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vittorio Tomassini
Padova (PD)

Cara Signora Elisa, la gravidanza è uno stato fisiologico della donna e non uno stato patologico! Può fare qualsiasi terapia, anestesia e radiografia endorale, non le OPT o altre Rx grandi per patologie mediche! Ovviamente col grembiule ed il collare di piombo di peso adeguato! Ci ragioni su. Nessuna donna in età fertile può sapere se è iniziata una gravidanza o no ogni volta che va per una cura dal Dentista. Bisognerebbe, se fosse vero che potrebbe essere pericoloso fare le terapie odontoiatriche, sottoporre al test di gravidanza, sistematicamente tutte le donne che si recano da un Dentista per qualsivoglia terapia od accertamento, dopo che si sono astenute da ogni rapporto sessuale per il numero di giorni in cui il test non può risultare positivo se fosse iniziata una gravidanza! Quindi si rilassi. Non può accaderle niente nè può accedere niente al feto anche se in stato embrionale! Ovvio che poi una volta che una donna sapesse che è in gravidanza, allora bisognerebbe sentire il Ginecologo per sapere se tutto procede normalmente o se c è qualche anomalia patologica nel suo decorso e comportarsi di conseguenza! Chiaro? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Mah, guardi signora, io sarei piu' drastico: tolga il dente del giudizio prima di rimanere incinta cosi' risolve il problema.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Sig. Elisa, stia tranquilla in caso di necessità potrà fare tutte le terapie indicate, per cui esegua gli accertamenti con tutte le protezioni possibili e sostituirei l'OPT con una bella endorale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)