Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Da cosa dipende la scelta della tipologia di anestesia?

Scritto da christian / Pubblicato il

Buon giorno signori medici e grazie per aver espresso i vostri pareri, per darvi una visione più completa circa la mia situazione allego delle foto relative ad una panoramica effettuata circa 10 mesi fa, dalla quale si evince la profondità dei miei ottavi e la loro posizione, magari tramite questa potresti confermarmi o meno la possibilità di estrarli in regime di anestesia locale oppure no. Per rispondere alle vostre domande, io non ho attualmente dolori specifici, semmai qualche fastidio, soprattutto all incisivo che si è ormai spostato in avanti. Quello che avverto oltre allo spostamento in avanti dell incisivo, è che i settimi si sono leggermente inclinati e quando chiudo le due arcate avverto questa condizione. Grazie a tutti.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/denti-del-giudizio/5012_anestesia.html

Caro Signor Christian, ho già risposto il 05.01.12: "L'intervento si fa tranquillamente in anestesia locale tronculare al nervo alveolare inferiore, alla Spina di Spix. E' una anestesia potentissima che potenziata con una plessica locale ed una peripress intraligamentosa eventualmente, consente di fare qualsiasi intervento nella zona senza pericolo di sentire dolore!" Poi come già detto una Tac CBCT, ossia Cone Beam Computer Tomography o anche CB3D, ossia Cone Beam tridimensionale chiarisce ogni eventuale più stretto rapporto anatomico con gli organi che interessano l'intervento! Le immagini che posta sembrano mostrare una situazione relativamente tranquilla ma non sono adatte a mostrare i reali rapporti col canale mandibolare!E' chiaro? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Christian, reitero quanto già scritto nel mio post precedente ed aggiungo che sarebbe opportuno eseguire anche un dentalscan. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Genrile Sig. Christian, ribadisco che il dente può essere estratto da un buon dentista tramite anestesia locale. Consiglio una TC dentalscan per controllare se vi sono vicinanze con strutture nervose. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Si opera generalmente in anestesia loco-regionale (locale), a meno di altre problematiche particolari (forte ansia, difficoltà a mantenere aperta la bocca, handicap, ecc.). Le estrazioni sono fattibili, anche se concordo con il collega che mi ha preceduto nel dire che servirebbe una dental scan per il dente di sinistra. Il fatto semmai è che non vedo indicazione per l'estrazione di questi denti, ma la mia è "puramente un giudizio radiografico, perciò parziale".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Christian, se due odontoiatri, che conoscono il caso consigliano l'anestesia totale, penso che nostre risposte a distanza senza conoscenza del caso contino ben poco, se non si sente sicuro si faccia mettere per iscritto tutte le indicazioni per l'anestesia totale, questa era la mia precedente risposta, ora cambia ben poco.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Forse lei è attratto dalla anestesia totale per motivi di ansia. Provi a vedere se trova un chirurgo che glielo faccia con la sedazione cosciente, inalatoria o farmacologica. Non pericolosa come la totale, ma molto rilassante. I denti hanno rapporti con i nervi. Situazione tosta, ci vuole dental scan. Ma questo lo deve dire il chirurgo.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con i colleghi precedenti

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)