Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 14

Ho i denti del giudizio dell'arcata inferiore quasi completamente fuori

Scritto da manuela / Pubblicato il
Buongiorno sono Manuela e ho 26 anni. Ho i denti del giudizio sotto quasi completamente fuori. Di recente uno mi ha dato fastidio nel senso che mi era andata un pò di gengiva sopra perchè mi si era infiammata e quando chiudevo la bocca o masticavo, toccavo la gengiva infiammata e mi dava un pò di fastidio. Ho preso aulin e in pochi giorni tutto si è sgonfiato. Sono andata dal mio dottore a farlo controllare e mi ha detto che il dente è correttamente fuori e dritto senza quindi creare problemi..tuttavia è cariato..non tanto ma lo è..quindi mi ha detto che o lo tolgo o pulisco la carie..volevo sapere da voi qual'è la scelta migliore!
Cara Signora Manuela, pur senza vederla clinicamente posso intuire quale sia il problema. Il dente del Giudizio è erotto bene, come dice il suo Dentista. Evidentemente ha una ipertrofia gengivale che negli ottavi inferiori si localizza di solito distalmente e lingualmente al dente. Quando la gengiva si infiamma, anche semplicemente per la masticazione, l'ipertrofia tende a ricoprire la parte disto-linguale del dente dando dolore ed infezione. Bisogna semplicemente fare una piccola gengivectomia di rimodellazione e di allungamento della corona clinica ed il problema è risolto definitivamente. Se il dente è cariato ed è in occlusione bisogna curarlo come un qualsiasi altro dente. Spero di esserle stato utile. Tantissimi Auguri per il Santo Natale e L'Anno Nuovo. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Manuela, chi meglio del suo odontoiatra che l'ha visitata può rispondere al suo quesito? non certo noi che leggiamo un suo post e non conosciamo la reale situazione dell'estensione della carie, della esatta posizione del suo dente del giudizio, la sua situazione occlusale, etc. etc. Auguri di Buon Natale.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Segua il suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

E sempre meglio curare che estrarre, specie se è il primo dente che si ammala. Intanto tutti i denti sono utili alla masticazione e poi si deve considerare che in futuro potrebbe essere necessario per sostituirne qualche altro non recuperabile

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Salve, direi proprio che sia meglio curarlo sia dal punto di vista conservativo che parodontale, si lasci guidare dal suo Dentista e abbia fiducia in lui. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Emanuele Santi
Roma (RM)

Gentma Manuela, certamente il suo dentista, che peraltro l'ha visitata, è la persona più titolata a darle il consiglio. Cordiali Saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Emanuela, se il dente è erotto correttamente e non presenta problemi di tipo parodontale io le consiglio di farlo curare perché la perdita di un ottavo può crearle dei problemi di sbilanciamento dell’articolazione. Certamente il suo dentista potrà consigliarla al meglio, in linea di principio comunque se possibile il dente del giudizio va trattato come gli altri denti e quindi conservato. La saluto cordialmente. Auguri

Scritto da Dott. Loreto Recchia
Isola del Liri (FR)

Cara Manuela, nel momento in cui lei scrive : ..."i denti del giudizio sotto quasi completamente fuori." puo' sorgere il dubbio che piuttosto di una gengivite ipertrofica possa trattarsi di una semplice pericoronarite (infiammazione della gengiva intorno alla corona del dente) per inclusione mucosa di una parte della corona del dente del giudizio. In ogni caso, il suo dentista, facendo tutte le valutazioni del caso, cosi come i colleghi che mi hanno preceduto nelle risposte hanno scritto, deve consigliarle la cosa migliore da fare, magari subito dopo queste feste. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Matera
Casalnuovo di Napoli (NA)

Sig. Manuela, non capisco il perchè si scarica al paziente queste scelte; posso dire che questo dente può essere curato con conservativa, lasciato senza cure o può essere tolto, ma poi devo consigliare il paziente al meglio, spiegando i perchè della scelta. Purtroppo così facendo, il povero paziente si rivolge in internet sperando di trovare una risposta corretta di cui non sarà mai sicuro. Le consiglio di dare responsabilità il suo odontoiatra nella corretta scelta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Manuela, difficile fornire una risposta senza esaminarla clinicamente; se il dente è erotto ed entra correttamente in occlusione con l'elemento contrapposto superiormente la cura conservativa (curare la carie) è di solito la scelta d'elezione se invece si presenta in una posizione tale da rendere difficoltosa sia la rimozione della carie che l'igiene orale (inutile curarlo se non si riesce a ottenere un buon sigillo del materiale e se poi lei non riesce a casa a mantenerlo pulito garantendo di conseguenza una certa durata dell'otturazione) o cmq si presuppone che non eromperà mai totalmente meglio estrarlo; in ogni caso il suo dentista di fiducia saprà consigliarla per il meglio, cordialmente Rita Uras
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Rita Uras
Assemini (CA)