Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 9

Il dentista ha detto che il mio caso va trattato in ospedale.

Scritto da Danilo / Pubblicato il
Salve, ho 21 anni. Qualche giorno fa ho fatto la panoramica dentale su richiesta del dentista. In pratica ho 3 denti del giudizio inclusi (1 non c'è proprio), di cui 2 in mesioversione. In particolare quello sinistro nell'arcata inferiore è proprio in orizzontale. Invece a sinistra, quello dell'arcata inferiore è leggermente obliquo mentre quello nell'arcata superiore è un pò obliquo ma parzialmente uscito. Il dentista ha detto che il mio caso va trattato in ospedale. Adesso io sono orientato di toglierli tutti e 3 insieme in anestesia generale. E' possibile come soluzione? Grazie in anticipo per eventuali risposte.
Gentile Danilo, in mani esperte e con strumentazione appropriata i denti del giudizio inclusi e/o in disodontiasi possono essere avulsi ambulatoriamente presso lo studio privato del dentista. Se, invece, opti per una struttura ospedaliera non è consigliabile ricorrere all'anestesia generale ed all'avulsione in contemporanea dei denti soprattutto per quelli inferiori. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sono d'accordo con quello che dice il dr. Santomauro.. Per me è meglio toglierne uno per volta, a distanza di 2-3 mesi l'uno dall'altro, in uno studio dove si pratica la chirurgia orale, in anestesia locale. Quello che ti hanno proposto (tutti in totale) è estremamente invasivo.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Danilo, gli ottavi inclusi, a meno che non abbiano rapporti particolari con il canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore o col pavimento del seno mascellare, nel qual caso l'estrazione sarebbe meglio che venisse fatta da un Chirurgo Maxillo Facciale, si fa in ogni caso in studio privato ed uno alla volta. Anche se dovesse intervenire un Chirurgo maxillo Facciale, lo fa privatamente o se in una Clinica Universitaria od Ospedale , sempre in anestesia locale ed uno alla volta!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Danilo, in linea di massima i denti del giudizio possono essere estratti in un normale studio ed in anestesia locale tranne ovviamente casi in cui ci può essere contiguità con strutture importanti come ad esempio il nervo alveolare inferiore. In questi casi è opportuno affidarsi a professionisti esperti in estrazioni complesse ma di solito sempre in anestesia locale evitando quella generale che non è certo priva di rischi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Non c'è bisogno dell'ospedale ma solo di chi ha perizia ed esperienza...le sconsiglio l'ipotesi di estrarli tutt'insieme con anestesia generale.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Direi che è raro l'uso dell'anestesia generale e la si utilizza in strutture pubbliche o per pazienti non collaboranti con il rischio comunque dell'anestesia generale, la sedazione più che sufficiente permette laddove necessario le estrazioni contemporanee anche di tutti e 4 gli ottavi quando inclusi o in disodontiasi senza il rischio dell'anestesia generale, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Non beneficiamo dell'esperienza del suo dentista che ha visto lei e la radiografia. O anche noi vediamo almeno la lastra o si fida del suo dentista. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Danilo, i denti del giudizio in inclusione, sia essa parziale o totale, nella stragrande maggioranza dei casi possono essere estratti in ambulatorio in anestesia locale, molto importante è la manualità chirurgica e l’esperienza del dentista che esegue questi interventi, molto meglio se l’intervento è effettuato da uno specialista in chirurgia odontostomatologica. L’anestesia generale va riservata solo ai casi con grave ectopia dell’elemento dentario (grande distanza dalla sua sede naturale), o ancora alla vicinanza dello stesso con strutture delicate quali il seno mascellare o il canale alveolare inferiore, infine quando l’inclusione ha determinato la formazione di una lesione cistica molto estesa che ha indebolito l’osso che accoglie il dente con aumento delle probabilità di frattura ossea durante l’intervento. Ti sconsiglio inoltre fortemente di eseguire più estrazioni in contemporanea, perché il post-operatorio che con opportuna terapia medica di supporto normalmente è tranquillo e non inficia la normale vita anche lavorativa diventerebbe quello di un intervento importante con una convalescenza relativamente lunga. Massimiliano Arlotta
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Arlotta
Aversa (CE)

Sig. Danilo, non conosco la versione del dentista e nemmeno l'OPT, per cui mi limito a dire che per togliere i terzi molari occorrono delle corrette indicazioni, anche l'anestesia totale deve essere ben motivata, perchè in caso di complicanze il medico che la richiede è responsabile civilmente e penalmente essendo un intervento attuabile in anestesia locale in persone normali. In qualunque caso non è lei che deve decidere il tipo di anestesia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)