Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 10

Il mio dentista mi ha sempre detto di voler togliere tutti e 4 i denti del giudizio

Scritto da lisa / Pubblicato il
Salve, il mio dentista mi ha sempre detto di voler togliere tutti e 4 i denti del giudizio, a prescindere da fastidi o meno, perchè "non servono", questo suo modo di porsi mi ha sempre indispettito, anche perchè lo diceva senza mai avermi fatto fare nessuna panoramica. Al che a metà 2008 la faccio io, anche per prendere un altro parere, e scopro che sono tutti usciti, tranne uno (terzo molare mandibolare destro incluso in traverso mesio versione), il quale a suo tempo presentava una puntina dalla gengiva, tant'è vero che credevo che stesse uscendo normalmente e invece ho avuto questa bella sorpresa. Comunque andai da un altro dentista che disse che se non avevo fastidi, ascessi etc era inutile mettersi a tirare anche data la posizione difficile (vicino non so quale nervo) e perchè sosteneva che non aveva più spinta eruttiva. Poi sono stata a Milano e dopo una ABT lì mi fecero panoramica e pure mi fecero un mega preventivo per toglierli tutti e 4, spaventandomi tantissimo per quello incriminato, dicendomi di fare la tac e che se la vicinanza col nervo era troppa, addirittura non era operazione da dentista ma da chirurgo in ospedale, rischio di paralisi e non so che altro. Ora ho rifatto la panoramica a gennaio, non ho altri problemi pare, sempre il solito molare, ma ho notato come si fosse alzato di qualche mm (ora non so quantificare), ma pensandoci bene anni fa si vedeva una puntina, ora ho come un cerchietto aperto sulla gengiva e si vede l'osso. A parte che sono imbestialita col mio dentista secolare, perchè non ha mai tenuto sotto occhio la mia situazione, perchè fondamentalmente ho sempre avuto bei denti e dritti anche perchè per un canino occluso feci terapia ortodontica da ragazzina per fargli spazio. Sono certa che se lo vedevamo in tempo, magari con un incisione forse usciva pure!ora mi trovo a 31 anni, con tanti pareri discordanti e so che dopo i 30 sconsigliano di tirarli se proprio non si presenta problema tipo carie. In più con la paura che semmai lo dovessi tirare, rimango paralizzata in viso o cose simili. Tra l'altro stranamente ho avuto 2 volte infezione ma nell'arco di anni all'ottavo inferiore sx, uno di quelli usciti, questo perchè c'era un pò di gengiva a coprirlo e a volte si infiammava, ma ora la gengiva non lo copre più,bah!
Gentile Lisa, difficile poterle dare risposte rassicuranti senza alcun elemento oggettivo a disposizione. In linea di massima l'estrazione dei denti del giudizio è consigliata se questi creano dei problemi ai denti adiacenti oppure se episodi di pericoronarite sono ricorrenti con edema e dolore intensi. Escludo che si possa fare diagnosi e decidere sul da farsi senza esami radiografici diagnostici ed inoltre se la semplice panoramica non è dirimente si possono eseguire esami complementari come ad esempio un dentalscan per verificare la vicinanza o meno col nervo alveolare inferiore che non è un nervo motorio ma sensitivo e pertanto la lesione può provocare parestesie e non paralisi. Le consiglio un consulto da un collega esperto in chirurgia orale che possa fare chiarezza e togliere qualsiasi dubbio. Cordilamente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, la sua missiva mi appare a metà tra la richiesta di aiuto e lo sfogo. In linea di principio le dico che i denti servono in bocca e non in pattumiera, quindi finchè non ha dolori o fastidi, e finchè il suo ottavo incluso non dimostra di danneggiare il settimo, lo lascierei stare. Viceversa se si dovesse avere la certezza, o anche solo il timore che tenendoseli in bocca possano danneggiarsi o peggio danneggiare altri denti, allora si devono estrarre. Tutti e quattro. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

I denti del giudizio negli adulti si estraggono se danno complicanze ( ascessi, carie, problemi parodontali ed occlusali ) e giustamente si fa la tac per un controllo adeguato dell'anatomia del dente e del rapporto con le strutture nervose vicine sul rischio di lesione neurologica è importante sapere che c'è ed è tanto più elevato quanto è complesso il rapporto di vicinanza, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Lisa, non si imbestialisca, non ne vale la pena. Si rassereni! Se i tre denti del giudizio erotti non sono in disodontiasi (disturbi dell'eruzione) ma sono in occlusione con gli antagonisti e allineati ai denti prossimali e seguono una corretta curva occlusale gnatologica detta di Spee, può evitare di farli estrarre. Il quarto ottavo, in disodontiasi ed in inclusione parziale va estratto solo se non ha spazi per l'eruzione! Se, come sembra, ha rapporti molto stretti col canale mandibolare e quindi col nervo alveolare inferiore che vi transita dentro, l'estrazione va fatta da Dentista esperto in Chirurgia Orale o Maxillo Facciale dopo avere eventualmente messo in rilievo i rapporti stretti suddetti con una TAC! Niente di straordinario, come vede! Stia tranquilla ed abbia fiducia nel dentista che le ha richiesto la TAC!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Di frasi fatte sui denti del giudizio c'è tanto da dire...personalmente se non provocano problemi parodontali a quelli vicini e non danno episodi ricorrenti consiglio di lasciarli al loro posto preferendo curarli fin quanto possibile...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Lisa, ho letto la sua storia, ma non vedo la domanda. Noto una grande confusione, termini sbagliati, osservazioni a professionisti senza conoscenza della materia, inoltre non conosco il parere degli odontoiatri che avevano preso cura di lei. Le consiglio d'ora in poi di farsi mettere sempre tutto per iscritto, esame obiettivo, diagnosi e cure proposte, solo così non avrà confusioni e userà i corretti termini, ritrovando la soluzione ottimale per il suo caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Lisa, il dente del giudizio da estrarre perchè cresciuto in modo anomalo non può essere imputato alla trascuratezza del suo dentista: il taglietto che lei ipotizza non avrebbe potuto in alcun modo spostare l' asse del dente. La tendenza dei denti è di venire allo scoperto ..se la spinta determina che la corona dell' ottavo tenti di incunearsi nella corona o nella radice del settimo ne può determinare la carie. Inoltre la spinta può creare affollamenti:proprio pochi giorni fa ho tolto ad un quarantenne un' ottavo cresciuto orizzontalmente che aveva creato l' intrusione dell' incisivo laterale dello stesso lato, senza contare le poussès dolorose e gli ascessi che creava di tempo in tempo. perciò si rivolga, magari ad un maxillo facciale, ad un centro universitario e se lo faccia togliere.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Gentile Sig.ra, vi sono casi in cui l'avulsione degli ottavi s'impone ed altri in cui non è necessaria; ma, a prescindere da tale considerazione, mi consenta significarle che il fatto che lei si sia "imbestialita" con il suo dentista secolare non depone a suo favore in quanto la fiducia di tanti anni non può venire meno perchè un altro si esprima in maniera difforme. Cordiali saluti e tanti auguri.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Si tenga i suoi tre denti del giudizio che non le danno problemi. Il quarto non ancora erotto può rimanere silente (cioè senza darle sintomi ) per anni o per decenni. Quando le darà problemi si rivolga ad un dentista che si occupa di chirurgia orale e valuti in quel momento.

Scritto da Dott. Giuseppe Barassi
Torremaggiore (FG)

Cara Lisa se non ha problemi io non gli toglierei in ogni caso può rivolgersi al secondo policlinico di Napoli dove ci sono esperti validi e qualificati per ottenere un parere autorevole, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)