Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 12

Dopo quasi 5 mesi mi ritrovo con un fastidio alla lingua...

Scritto da Serena / Pubblicato il
Salve a tutti, chiedo scusa in anticipo se utilizzerò termini non appropriati ma non essendo una dentista provo ad esprimermi a parole mie :) A fine novembre il mio dentista ha effettuato l'estrazione del dente del giudizio inferiore sx che era molto vicino al nervo e a quanto pare in una posizione molto delicata. Era praticamente orizzontale. A parte il dolore durante e dopo che non mi ha consentito di aprire la bocca per più giorni, ad oggi, dopo quasi 5 mesi mi ritrovo con un fastidio alla lingua, come se tirasse. Il dentista temporeggia e dice che ci vuole tempo perchè comunque il nervo è stato stimolato, ma io sono preoccupata oltre che infastidita. Lui mi ha assicurato che non ci possa essere nessuna lesione altrimenti avrei altri problemi, ma io vorrei capire qualcosa di più. Qualcuno sa dirmi qualcosa di più? grazie in anticipo
Gentile Serena, qualsiasi manovra chirurgica che si esegue non è esente da eventuali complicazioni anche lievi. Se avesse avuto una lesione permanente del nervo linguale avrebbe accusato la totale assenza della sensibilità linguale dal lato omolaterale; è pertanto molto probabile che a causa della difficoltà dell'estrazione abbia avuto qualche stiramento del nervo linguale che con probabilità lentamente dovrebbe risolversi. Se dovesse persistere ne parli col suo dentista che provvederà a inviarla presso un neurologo per una valutazione più specifica. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Serena, il termine "tirare la lingua" è troppo vago. Se sentisse un formicolio alla metà Sn. della lingua e/o alla metà sinistra della punta della lingua, come quando si addormenta un braccio per intenderci, o una sensazione di "marmo", di durezza, questa si chiama parestesia ed è dovuta ad una lesione del nervo linguale. Lesione che può essere dovuta ad un "trauma" per manipolazione chirurgica o pressione dell'anestetico, durante l'intervento, e che non ha reciso il nervo, ed allora la sintomatologia è transitoria anche se può essere molto lunga (settimane, mesi od anni). Se invece è stato reciso il nervo allora è definitiva! Ci sono esami bioelettrici e Radiografici specifici per fare una diagnosi. Dovrebbe andare da un Chirurgo Maxillo Facciale in un centro attrezzato per la Neurochirurgia Maxillo Facciale, se il fastidio fosse insopportabile. In caso di compressione invece il fastidio in genere è più blando e sopportabile. Le è stata data una terapia a base di sostanze neurotrope come la B1-B6-B12 e la Neuramide? Ne parli con un chirurgo orale o maxillo facciale. In ogni caso si tranquillizzi perchè col tempo l'organismo si "abituerà" alla nuova situazione con la terapia e "non lo sentirà più o quasi".Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se ci fosse stata una lesione completa avrebbe la lingua dallo stesso lato insensibile; un trauma indiretto può provocare alterazioni della sensibilità che entro i 6/7 mesi al massimo scompaiono probabilmente gran parte dei fastidi che avverte sono destinati a scomparire anche se qualcosa visto i 5 mesi passati potrebbe residuare, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Serena, forse occorre un approfondimento da parte di un patologo orale, le biostimolazioni laser LLT potrebbero essere indicate. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Serena, è possibile che durante l'estrazione il nervo linguale sia stato stirato. E' cosa che può capitare durante estrazioni complesse del dente del giudizio inferiore. Il fastidio che sente dovrebbe passare nell'arco di alcuni mesi. Nel suo messaggio non specifica se è stata eseguita anche una terapia con cortisone che in questi casi è certamente d'aiuto. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Serena, il fastidio di stiramento che avverte alla lingua è più verosimilmente un formicolio da parestesia e determinato da uno stiramento del nervo linguale come possibile complicanza dell'avulsione del dente del giudizio e che nel giro ancora di qualche mese dovrebbe risolversi. Ne parli, cmq, approfonditamente con il suo dentista curante che eventualmente potrà indirizzarla ad un neurologo per esami più specifici. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Serena, sicuramente non ha una lesione permanente del nervo linguale. Infatti avrebbe una totale assenza della sensibilità di mezza lingua, uno dei deficit più invalidanti che ci siano, è come avere un corpo estraneo/morto in bocca. Invece, probabilmente, ha avuto uno stiramento e/o compressione del nervo che con il tempo si risolve, ci vogliono però parecchi mesi. Potrebbe nel frattempo prendere vitamine del complesso B. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Di solito questi problemi si risolvono spontaneamente a distanza di tempo. Le manovre chirurgiche in zone delicate possono portare a queste conseguenze. Ci faccia sapere se va meglio rispetto alle prime settimane o se, invece, la sintomatologia da lei accusata è uguale. Stia tranquilla.

Scritto da Dott. Giuseppe Barassi
Torremaggiore (FG)

Durante le estrazioni del terzo molare inferiore è facile che si offenda il nervo alveolare inferiore. A diversi tipi di offesa corrispondono diversi gradi di problematiche ad essa correlate. E' possibile quindi che nel suo caso ci sia stato un interessamento nervoso non grave, ma la mia è solamente una ipotesi e come tale va considerata. Il consiglio del collega Dott. Ruffoni potrebbe davvero giovarle. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

A volte i postumi di interventi chirurgici alla bocca possono essere anche molto lunghi. Sopporti questa lieve parestesia alla lingua e rimanga sotto controllo del suo dentista, che potrà prescriverle farmaci che aiutano il trofismo delle fibre nervose. Personalmente utilizzo molto il laser a diodi, come consiglia anche il dottor Ruffoni, ed ho avuto sorprendenti miglioramenti verso le parestesie. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia